“Hitler non voleva sterminare gli ebrei”: Netanyahu “riscrive” la storia Dure le reazioni di ebrei e palestinesi - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

21-10-2015

“Hitler non voleva sterminare gli ebrei”: Netanyahu “riscrive” la storia

Dure le reazioni di ebrei e palestinesi


Responsive image

"Hitler non voleva sterminare gli ebrei, solo espellerli". La dichiarazione del premier israeliano Benjamin Netanyahu, durante un intervento ieri sera al trentasettesimo Congresso sionista mondiale, ha fatto tremare i polsi agli storici dell’Olocausto e a esponenti del mondo ebraico. Dura la reazione del leader dell’opposizione Isaac Herzog che ha parlato di pericolosa distorsione  con il fine di “minimizzare la Shoah e la responsabilità di Hitler nel terribile disastro del nostro popolo”. "Chiedo a Netanyahu di correggerla immediatamente” ha detto ribadendo che “c’era un solo Hitler, quello che ha scritto il malato 'Mein Kampf'. E che nel 1939, quasi tre anni prima dell’incontro con al-Husseini, parlò al Reichstag presentando la Soluzione Finale”.

 

Non è la prima volta che il primo ministro israeliano fa affermazioni di tale portata. Come riferisce oggi il quotidiano israeliano Haaretz, già nel 2012 Netanyahu, in un discorso alla Knesset, il parlamento monocamerale di Israele, aveva definito Haj Amin Al-Husseini "uno dei più importanti architetti" dell'Olocausto. Non Hitler quindi, ma il muftì di Gerusalemme, cioè la suprema autorità giuridico-religiosa della città. Sarebbe stato lui a indurre il Führer, in un incontro avvenuto nel 1941 a Berlino, a bruciare gli ebrei per non permettere loro di arrivare in Palestina. Secondo il muftì non sarebbe, quindi, stato sufficiente espellerli come invece aveva proposto il leader nazista. Questa la ricostruzione storica avallata dal primo ministro israeliano che tornando sulle affermazioni fatte ieri ha dichiarato: "Non ho avuta alcuna intenzione di sollevare Hitler dalla responsabilità per l'Olocausto e la Soluzione Finale". Un piccolo passo indietro che non è servito a sedare gli animi.

Sconcerto infatti anche tra i palestinesi. "Parole indifendibili e infiammatorie" ha definito quelle di Netanyahu sulla Shoah il segretario generale dell'Olp Saeb Erekat. E anche Abu Mazen attacca: "Netanyahu vuole cambiare la storia, la storia del popolo ebraico". Non si fa attendere la reazione della Germania. "Conosciamo bene l'origine dei fatti. È giusto che la responsabilità sia sulle spalle dei tedeschi" ha fatto presente il portavoce della Merkel.

di Valeria De Simone
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Facebook cancella video sulla Shoah: conteneva ‘immagini di nudo’
L’ennesimo caso di censura da parte del social network

CRONACA | 29-01-2018

Responsive image

Giornata della Memoria: per ricordarci che la banalità del male è sempre in agguato
27 gennaio, il mondo piange le sue vittime e si confronta con i suoi carnefici

CULTURA | 27-01-2018

Responsive image

Frase shock del viceministro israeliano Kara: 'il terremoto in Italia è una punizione divina'
La causa l'astensione italiana nel voto Unesco sulla Città Vecchia di Gerusalemme

ESTERI | 29-10-2016

Responsive image

Shimon Peres: 'Non abbiamo bisogno di sangue, ma di cambiare'
In una delle ultime interviste Shimon Peres trovava la soluzione dei conflitti nello sviluppo scientifico

ESTERI | 28-09-2016

Responsive image

Responsive image

Riconciliazione Turchia-Israele, domani l'accordo
A sei anni dall'incidente la firma, ora le ripercussioni in Medioriente

ESTERI | 27-06-2016

Responsive image

Mein Kampf, è davvero importante la polemica?
Il Giornale distribuisce il manifesto del Nazismo: Renzi accusa il quotidiano

CULTURA | 12-06-2016

Responsive image

Attentato a Tel Aviv: Hamas rivendica
In Palestina festeggiano ma Netanyahu promette pugno duro contro il terrorismo

ESTERI | 09-06-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia