Per Israele non c’è tregua e oltre ad Hamas si fa strada il terrore dell’Isis L’Isis minaccia il popolo ebraico della Terra Santa con un annuncio che fa prevedere il loro arrivo molto presto - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

23-10-2015

Per Israele non c’è tregua e oltre ad Hamas si fa strada il terrore dell’Isis

L’Isis minaccia il popolo ebraico della Terra Santa con un annuncio che fa prevedere il loro arrivo molto presto


Responsive image

Ancora minacce per il popolo ebraico che nel mezzo dell’Intifada, che tra gli attacchi registrati ieri e oggi ha fatto una vittima e un ferito, riceve minacce anche dall’Isis. È di oggi l’annuncio agghiacciante fatto direttamente in ebraico, che vedrebbe L’Isis pronta ad attaccare il popolo eletto da Dio “colpevole di aver occupato la terra dei musulmani”.

 

 

Il messaggio è eloquente e le minacce non sono affatto velate. Il miliziano dell’Isis esordisce dicendo: “La guerra vera non è ancora iniziata, stiamo arrivando”. E facendo riferimento all’intifada aggiunge: “Quello che state provando adesso è solo un gioco da ragazzi rispetto a quanto vi attende nel prossimo futuro. Per ora fate quello che volete, ma sappiate che vi faremo pagare il conto, dieci volte per quanto avete fatto”. Si rivolge così al suo interlocutore immaginario chiedendo: “Cosa farete quando decine di migliaia da tutto il mondo verranno da voi per sgozzarvi e buttarvi nell’immondezzaio?” Le minacce non sono astratte e il miliziano lo ribadisce brandendo una cartina sulla quale indica che si stanno avvicinando al Sud dal Sinai e a Nord dal Golan per cancellare per sempre i confini tracciati.

 

L’annuncio arriva il giorno dopo il summit che a Berlino ha visto Kerry e Netanyahu confrontarsi sul conflitto israelo-palestinese nel quale è emerso anche l’astio mai cessato tra i due leader palestinese e israeliano. Questa nuova minaccia per Israele conferma però come il conflitto si alimenti di terrore a causa di entità criminali al di fuori di ogni controllo come Hamas e Isis, difficili da combattere intorno a un tavolo diplomatico.        

di Clara Pellegrino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

L’Isis stava per commercializzare in Italia la ‘droga del combattente’
Sequestrati più di 24 milioni di pasticche

CRONACA | 03-11-2017

Responsive image

Isis: l'avvelenamento dei cibi è la nuova strategia del terrore?
L'ultimo appello ai lupi solitari inviterebbe questi a iniettare cianuro negli alimenti nei supermercati

ESTERI | 04-09-2017

Responsive image

Attentato Barcellona: terrorista in fuga verso la Francia. L’Isis esulta per gli attacchi in Spagna e Finlandia
Anche in Russia si è verificata un’aggressione con coltello in strada: si indaga

ESTERI | 19-08-2017

Responsive image

Ecco perché l’Iran è il nuovo nemico dell’Isis
Guerra tra sciiti e sunniti e fronte siriano: i motivi di un odio sopito per tanto tempo

ESTERI | 08-06-2017

Responsive image

Responsive image

Iran, Isis rivendica il doppio attentato a Teheran. Deputati durante attacco: «Morte agli Usa»
La situazione sta tornando lentamente alla normalità. Il presidente del Parlamento, Larijani, dichiara: «I terroristi hanno l’Iran come obiettivo»

ESTERI | 07-06-2017

Responsive image

Melbourne, il terrorista alla tv: 'Questo è per l'Isis'
L'attentato terroristico è stato rivendicato

ESTERI | 06-06-2017

Responsive image

Comincia il Ramadan, ma l’Isis non ci lascia a digiuno dal terrore
E dall'America un giornalista musulmano insegna il galateo del Ramadan

CULTURA | 27-05-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia