Usa 2016: dibattito tra i repubblicani ma a vincere è la Clinton Nel Partito Repubblicano non riesce a emergere una figura abbastanza forte da sfidare l'ex first lady - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

29-10-2015

Usa 2016: dibattito tra i repubblicani ma a vincere è la Clinton

Nel Partito Repubblicano non riesce a emergere una figura abbastanza forte da sfidare l'ex first lady


Responsive image

«Il dibattito di stasera lo ha reso evidente: non possiamo permetterci un repubblicano alla Casa Bianca». È il gelido commento espresso da Hillary Clinton su Twitter dopo aver assistito al terzo dibattito in programma fra i candidati del Partito Repubblicano alla nomination per le elezioni presidenziali del prossimo anno che si è tenuto a Boulder, nell'auditorium dell'Università del Colorado.

In effetti, quella dell'ex first lady è solo in parte normale propaganda, dato il livello piuttosto basso espresso dai candidati repubblicani nel confronto di ieri.

 

Il più in forma è sembrato Marco Rubio, il giovane senatore della Florida in ascesa nei sondaggi. Ha esordito attaccando proprio la Clinton: «è una bugiarda che viene protetta dai media». Poi ad aiutarlo è arrivato il solito improvvido intervento di Jeb Bush, sempre più in crisi. L'ultimo membro della dinastia Bush ha deciso di scagliarsi proprio contro il giovane avversario non appena presa la parola, ricordando al pubblico le tante assenze di Rubio al Senato a causa della campagna elettorale. Per farlo è riuscito anche a offendere la Francia: «Cos’è la tua, una settimana lavorativa francese? Io faccio parte del tuo collegio e vorrei un senatore che rappresenti a tempo pieno le persone che lo hanno eletto. Puoi dimetterti, se la campagna elettorale non te lo permette».

La risposta di Rubio è stata da manuale del perfetto candidato: «Mi stai criticando solo perché oggi siamo avversari e qualcuno ti ha convinto che farlo ti aiuterà, ma io non voglio attaccarti: non mi candido contro di te ma mi candido per fare il presidente». Gli applausi hanno impedito a Bush di controreplicare e la sua immagine ne ha risentito molto.

 

I due candidati attualmente in testa ai sondaggi – Donald Trump e Ben Carson – non hanno affatto brillato. Hanno dato soprattutto l'impressione di soffrire le domande sui temi economici e finanziari. Trump in particolare è sembrato sottotono rispetto alle precedenti uscite, e il suo tono tracotante pare affievolirsi in misura direttamente proporzionale al progressivo peggioramento dei sondaggi.

Ben Carson, il neurochirurgo afroamericano, ha acquisito molta notorietà nelle ultime settimane presentandosi come candidato estraneo ai giochi di potere ed erodendo proprio per questo motivo la base di consenso “antipolitica” che si era creata attorno al miliardario Trump.

Ciononostante, una sua frase pronunciata durante il dibattito potrebbe decretarne la morte politica. Incalzato dall'intervistatore della Cnbc sui suoi eventuali punti deboli, Carson ha candidamente ammesso: «La mia più grande debolezza è non riuscire a immaginarmi davvero presidente».

Parole che avranno sicuramente fatto sorridere Hillary Clinton, che sul carattere “presidenziale” della propria candidatura fonda gran parte delle sue speranze di tornare in un'altra veste alla Casa Bianca.

di Andrea Piccoli
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Secondo giorno dopo la vittoria di Trump: oggi l'incontro con Obama
In migliaia sono scesi in strada per protestare al grido:'Non è il mio presidente'

ESTERI | 10-11-2016

Responsive image

La notte delle beffe. Trump prende meno voti, ma vince
A Clinton non serve il voto popolare, il magnate conquista tutti gli Stati in bilico

ESTERI | 09-11-2016

Responsive image

Trump è il nuovo presidente, una vittoria di Pirro su Hillary Clinton
Ecco perché l'ex first lady ha perso le elezioni americane

ESTERI | 09-11-2016

Responsive image

Goodbye Obama, otto anni con Barack
Alla vigilia del rush finale tra Trump e Clinton, i successi e gli insuccessi di Obama

ESTERI | 07-11-2016

Responsive image

Responsive image

Elezioni americane, parola a Melania Trump: 'Donald farà l'America di nuovo grande'
L'ex modella slovena ha fatto una rara apparizione durante la campagna elettorale del marito

ESTERI | 03-11-2016

Responsive image

La musica contro Trump. Madonna: 'Se votate Hillary Clinton vi faccio un...'
Anche Eminem e Bruce Springsteen attaccano duramente il candidato alle presidenziali americane

ESTERI | 20-10-2016

Responsive image

Halloween, la maschera di Trump vince su Clinton
Su 40 maschere di Trump vendute, è acquistata una di Clinton

ESTERI | 20-10-2016



CULTURA

Responsive image

Roma: arriva il salone dedicato ai corsi di lingua: Language Expo

Fiera specializzata in viaggi studio all’estero



SALUTE

Responsive image

Cicciobello Morbillino è diventato un caso

In merito si è espresso anche il medico Roberto Burioni

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?

Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Scontri Liverpool. Il ritorno Roma-Liverpool fa paura: se si ripetessero gli episodi di 34 anni fa?

Gravissime le condizioni del tifoso inglese rimasto ferito negli scontri di mercoledì

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia


Responsive image