Marino al capolinea: 26 consiglieri dimissionari Raggiunta la soglia dei 25+1 dimissionari per lo scioglimento della giunta Marino - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

31-10-2015

Marino al capolinea: 26 consiglieri dimissionari

Raggiunta la soglia dei 25+1 dimissionari per lo scioglimento della giunta Marino


Responsive image

È arrivata la tanto attesa notizia: quella della definitiva decadenza da sindaco di Roma di Ignazio Marino. Si è giunti a ben 26 firme di consiglieri della giunta, che hanno rassegnato le proprie dimissioni, per procedere allo scioglimento della stessa. Uno dopo l’altro, intorno alle ore 13 di ieri, 30 Ottobre, si sono succeduti dinanzi al notaio in via del Tritone. Cecilia Fannunza, Michela De Biase, Fabrizio Panecaldo, Orlando Corsetti, Alfredo Ferrari, Maurizio Policastro, Dario Nanni, Giovanni Paris: questi sono i nomi di alcuni dei consiglieri dimissionari, consci fautori dell’atto che stavano firmando e delle conseguenze politiche che ciò avrebbe comportato. Preso atto dell’accaduto, la presidente d’Aula, Valeria Baglio, ha comunicato prontamente la decadenza della giunta Marino al prefetto di Roma, Franco Gabrielli, che dovrà provvedere al decreto di scioglimento. Nel frattempo è stato nominato commissario della città Francesco Paolo Tronca, già prefetto di Milano.

 

 

Nell’ultima conferenza stampa in Campidoglio, Marino si sfoga: “La crisi auspicavo si potesse chiudere in aula invece si è preferito di andare dal notaio, segno di una  politica che decide fuori dalle sedi democratiche riducendo gli eletti a persone che ratificano decisioni assunte altrove: ciò nega la democrazia.” E inoltre, insinuando un complotto nei sui confronti, aggiunge: “Sono stato accoltellato da 26 nomi e cognomi ma da un unico mandante.” Il riferimento è palese: l’ex sindaco di Roma accusa il partito e, soprattutto, il premier Renzi, di averlo lasciato da solo, sottolineando per di più che con il primo ministro lui non avesse avuto rapporti da un anno. Marino si rammarica pubblicamente di non aver avuto un confronto diretto in aula: "Avrei chiesto di spiegarmene le ragioni, che io non ho capito. Ho sbagliato qualcosa? Certo, in medicina si dice che l’unico chirurgo che non sbaglia è quello che non entra in sala operatoria. Tuttavia vorrei sapere quali sono stati gli errori, quali le scelte che mi si rimproverano”. Solo dopo un confronto diretto e democratico, Marino aggiunge, avrebbe accettato la sfiducia.

 

 

Marino, ovviamente non pensa alle ripercussioni avute dopo lo scandalo degli scontrini,  ultima goccia che ha fatto letteralmente traboccare il vaso: nella conferenza è difensivo al riguardo. Per tagliare corto l’ex sindaco sottolinea e rivendica ciò che di buono, in 28 mesi, ha fatto per la città di Roma. Ma ciò bilancerà nella storia e nella mente dei cittadini tutte le male uscite e i disagi causati dalla sua politica? L’Osservatore Romano commenta così la  situazione: “Al di là di ogni altra valutazione resta il danno, anche di immagine, arrecato a una città abituata nella sua storia a vederne di tutti i colori, ma raramente esposta a simili vicende”. Per ultimo arriva il commento di Renzi, che si difende dalle accuse e che è cosciente del fatto che bisogna subito voltare pagina e andare avanti: “Marino non è vittima di una congiura di palazzo, ma un sindaco che ha perso contatto con la sua città, con la sua genteAl Pd interessa Roma, non le ambizioni di un singolo, anche se sindaco. E per questo faremo di tutto per fare del Giubileo ciò che è stato l’Expo per Milano. Questa pagina si è chiusa, ora basta polemiche, tutti al lavoro". Sarà veramente così? Ai posteri l’ardua sentenza.

di Pierluigi Liguori
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI


Responsive image

Roma, domenica l'ultima tappa del Giro d'Italia: viabilità e maxi piano di sicurezza
La Capitale ospiterà la tappa conclusiva del Giro d'Italia, molte le disposizioni di ordine pubblico in vista della manifestazione

CRONACA | 22-05-2018

Responsive image

Casa Internazionale delle Donne: cosa prevede la mozione approvata in Campidoglio dal M5s
Prevista l'apertura ad altre “realtà associative” dello stabile in via della Lungara

CRONACA | 19-05-2018

Responsive image

Word Press Photo: una mostra capace di raccontare un anno con gli occhi
A Roma, una mostra per fare il giro del mondo tra curiosità , natura, fatti

CULTURA | 18-05-2018

Responsive image

Responsive image

Incidente stradale sulla Ostiense: possibile causa il manto stradale dissestato
Lo schianto è avvenuto contro il guard rail tra Ostia Antica e il Cineland

CRONACA | 07-05-2018

Responsive image

Apertura metro C: l'odissea della nuova tratta metropolitana giungerà alla fine?
Apre la fermata San Giovanni, nuova stazione-museo che collegherà metro A e metro C

CRONACA | 05-05-2018

Responsive image

Primo maggio 2018 a Roma: non solo 'concertone'. Ecco alcuni interessanti eventi
Per i romani che vogliono passare la festa dei lavoratori in modo alternativo, si aprono più possibilità di quante si possano immaginare

CRONACA | 30-04-2018



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia