Berlusconi, dente avvelenato contro Renzi: mi aveva promesso modifiche alla legge Severino Il Cavaliere si sfoga da Bruno Vespa: il patto del Nazareno prevedeva altre clausole - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

15-11-2015

Berlusconi, dente avvelenato contro Renzi: mi aveva promesso modifiche alla legge Severino

Il Cavaliere si sfoga da Bruno Vespa: il patto del Nazareno prevedeva altre clausole


Responsive image

Era il 18 gennaio 2014, e Renzi e Berlusconi stipularono il cosiddetto patto del Nazareno. Quando sentimmo per la prima volta il nome dell’accordo, dato il suono aulico, sacro, che riprende l’epiteto riferito a Gesù Cristo, rimanemmo colpiti, esterrefatti. Ma poi la spiegazione di questo nome ci riportò immediatamente con la testa alle faccende di questo mondo: Nazareno è infatti solo il nome di una strada, e quindi del largo (del Nazareno, appunto) nei pressi del quale, a Roma, si trova la sede della direzione del Pd, e quindi dove Renzi e Berlusconi firmarono il loro accordo. Nulla di sacro, dunque: Gesù Cristo non diede la sua benedizione. E infatti il patto ha avuto vita breve: nel febbraio 2015, con l’elezione di Mattarella a presidente della Repubblica, il nodo si è sciolto.

 

Se Gesù Cristo, dunque, non è stato scomodato, Berlusconi, nei giorni scorsi, ha avvertito l’esigenza di andare a confessarsi. Da chi, se non da Bruno Vespa? E così, a Porta a Porta, ha raccontato un (mis)fatto legato proprio al patto del Nazareno: «L’accordo è stato violato. Renzi mi aveva promesso modifiche alla legge Severino». Non solo le modifiche alla legge elettorale e la riforma del Senato, dunque, ma anche modifiche che avrebbero permesso a Berlusconi di tornare alla sua vita politica attiva. Renzi, insomma, avrebbe promesso a Berlusconi di resuscitarlo.

 

Ma il miracolo non è stato compiuto. E anzi, Renzi ha bistrattato Berlusconi: «Forse è una delle sue barzellette, ma non fa ridere. Io non ho mai promesso a Berlusconi una modifica delle legge Severino. Probabilmente si confonde con l’altro Matteo». Non avete capito: l’altro Matteo sarebbe Salvini, e non l’evangelista. Inutile che cerchiate di sacralizzare questa storia. Ma Berlusconi ha invitato il premier a redimersi: «Renzi ha mancato di rispetto alla parola data, e questa è stata una cosa molto grave».

Sulla faccenda è intervenuto il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini: «Berlusconi preoccupa. Oltre a sbagliare le piazze e infilarsi in quelle della Lega Nord (per non parlare di quando sbagliò festa e si infilò in quella del Pd), sbaglia anche i patti, non so se apposta o perché le cose cominciano a sfuggirgli. Nessun Nazareno prevedeva modifiche alla Severino. Il tentativo di intorbidare le acque, se non è un’amnesia, è smaccato e puerile».

 

 E sembrano davvero tutti preoccupati per la salute di Berlusconi. Se Guerini parla, come abbiamo visto, di  amnesia, Deborah Bergamini, di Fi, dichiara: «Il presidente Berlusconi non ha mai inteso sostenere che la modifica della legge Severino o di qualunque altro provvedimento che incidesse sulla sua condizione giudiziaria fosse inclusa nel patto del Nazareno. Quell’accordo, che come è noto non consisteva in un contratto ma in una serie di accordi politici, comportava evidentemente la legittimazione reciproca delle forze che lo avevano promosso. La logica del patto del Nazareno era quella di un lavoro comune sulle regole e sulle garanzie: nel momento in cui questo spirito è venuto meno da una delle due parti, il Pd di Renzi, è caduto il presupposto su cui tutto il resto si basava».  

Insomma, a noi Berlusconi era sembrato chiaro nelle sue intenzioni e dichiarazioni, ma qualcuno lo vuole incapace di intendere e di dire. Ma, qualora lo fosse davvero, si potrebbe sperare in un miracolo che lo guarisca. Sarebbe sufficiente rivolgersi al Nazareno. Quello vero, però. 

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Silvio Berlusconi torna candidabile
Grazie alla riabilitazione concessagli dal Tribunale di sorveglianza di Milano, sono cancellati gli effetti della legge Severino

POLITICA | 12-05-2018

Responsive image

Altro che consultazioni: al Quirinale è Berlusconi show
Intanto, nei pressi del Colle, è comparso un murales che ritrae Di Maio, Salvini e Berlusconi

POLITICA | 13-04-2018

Responsive image

X Municipio, al via la campagna informativa sulla raccolta differenziata
Il Presidente Giuliana Di Pillo invita tutti i residenti del municipio a partecipare agli incontri

MUNICIPIO CRONACA | 12-04-2018

Responsive image

Salvini e quel 'gesto di responsabilità' che rischia di far saltare il centrodestra
Un equilibrio giocato sui candidati alla presidenza delle Camere. Convocato per questa mattina un vertice a Palazzo Grazioli

POLITICA | 24-03-2018

Responsive image

Responsive image

Rese pubbliche le dichiarazioni dei redditi dei politici: chi è il più ricco del 'reame'?
Tra i tanti spiccano i nomi di Valeria Fedeli e di Beppe Grillo

POLITICA | 17-03-2018

Responsive image

Politici e social: ecco i commenti post elezioni
Non importa che siano vincitori o vinti, che sia per ringraziare o lanciare frecciatine, nessuno rinuncia ai social per dire la sua

POLITICA | 06-03-2018

Responsive image

Elezioni 2018. Renzi pronto a dimettersi dopo il crollo del Pd
L’ex Presidente del Consiglio alle 17:00 di oggi potrebbe rinunciare alla carica di segretario del partito

POLITICA | 05-03-2018



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia