Facebook e gli auguri di Natale dei politici italiani. Ecco cosa vi siete persi Renzi, Salvini, Berlusconi, Meloni e Grillo vi hanno augurato un buon Natale. Lo sapevate? Se vi siete persi i loro auguri, ve li riferiamo noi: chissà se avrete voglia di ringraziarli - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

26-12-2015

Facebook e gli auguri di Natale dei politici italiani. Ecco cosa vi siete persi

Renzi, Salvini, Berlusconi, Meloni e Grillo vi hanno augurato un buon Natale. Lo sapevate? Se vi siete persi i loro auguri, ve li riferiamo noi: chissà se avrete voglia di ringraziarli


Responsive image

Tra famiglia, regali, dolci e benedizioni, qualcuno di voi si sarà perso gli auguri di Natale che i nostri politici ci hanno fatto su Facebook. Siete riusciti lo stesso ad affrontare il Natale? Bene, ma per i più curiosi, vogliamo riportare qui i loro cari auguri. Ecco, dunque, cosa vi siete persi.

«Auguri di buon Natale da Pompei. Abbiamo inaugurato sei domus in un luogo magico che sta tornando a far parlare di sé per i restauri più che per i crolli. L'Italia riparte. Oggi Pompei, ieri la variante di valico, due giorni fa la Legge di Stabilità con le tasse che vanno giù. Siamo circondati da una bellezza senza fine noi italiani. Vogliamo tornare a esserne orgogliosi. Auguri!»: di chi è questo messaggio su Facebook? Si capisce subito: parla Matteo Renzi. Le parole chiave del suo Governo ci sono tutte e l’Italia, state tranquilli, riparte sempre. Anche a Natale. Auguri di Natale politici, quelli di Renzi.

 

«Buon Natale a chi si dimentica delle nostre tradizioni, e un abbraccio particolare a chi non è felice per milleuno motivi: ai dimenticati dallo Stato, agli usurati, ai disoccupati, ai disabili tartassati da questo Governo, a coloro che sperano in un futuro migliore per i loro figli. L’impegno della Lega sarà totale, per avere un 2016 un pochino più sereno. La nostra battaglia continuerà: più lavoro, una tassazione più normale, una burocrazia sforbiciata, al di là delle chiacchiere di Renzi che non fa un accidente, e un’immigrazione controllata»: sono gli auguri di Natale del leader della Lega Nord nel suo videomessaggio, con presepe di sfondo, su Facebook. Auguri politici, insomma, anche quelli di Matteo Salvini, che più che augurare qualcosa a qualcuno, sembra approfittare dell’(ennesima) occasione per maledire qualcun altro.

 

 Auguri più disinteressati non vengono da Silvio Berlusconi, che pure si esprime su Facebook attraverso un videomessaggio: «Mi verrebbe da dire: piove, governo ladro. In effetti l’attuale governo è il terzo consecutivo non eletto dal popolo. E di più ancora: è un governo “contro” la volontà del popolo che ha votato 50 senatori del centro destra che dovevano opporsi alla sinistra e che invece oggi sostengono un governo di sinistra che senza di loro cadrebbe. Non siamo più una democrazia (…) ma una finta democrazia fatta su misura per l’attuale presidente del Consiglio». Anche Berlusconi, insomma, coglie l’attimo natalizio per fare politica, e prosegue con un vero e proprio lunghissimo programma politico di Forza Italia. Solo alla fine torna a ricordarsi che è Natale: «Rivolgo a tutti voi gli auguri più affettuosi di un Santo Natale ed in particolare rivolgo a ciascuno di voi l’augurio di poter realizzare tutti i sogni e i progetti che portate nella mente e nel cuore, per voi e per le persone che amate». I suoi progetti, invece, li ha portati su Facebook.

 

A insistere sulle tradizioni legate al Natale è Giorgia Meloni, che il 25 dicembre posta su Facebook un selfie indossando un cappellino da Babbo Natale, e alla vigilia di Natale scrive: «Amo le luci della città in festa; amo la messa di mezzanotte e le canzoni della mia infanzia; amo l’impazienza dei bambini al mattino e la loro faccia spiaccicata contro il vetro della stanza in cui è sceso Babbo Natale; amo il pranzo in famiglia, il calore dei tortellini in brodo e i racconti di mia nonna, già sentiti mille volte; amo lo scambio dei regali con gli amici, l’asta del Mercante in fiera e la sfigatissima carta del “lattante”; amo i film di buoni sentimenti in tv, sempre gli stessi, ogni anno; amo i piccoli presepi artigianali con il fabbro che picchia col martello sulla botte; amo l’atmosfera di casa, la tradizione che si rinnova. Amo l’Italia, e non voglio che tutto questo si perda nel tempo o che venga sconfitto. Per questo mi batto. Per questo ci battiamo». Anche sulla bacheca di Facebook di Giorgia Meloni, quello che sembrava una poesia, un’intima dichiarazione, si svela alla fine un programma elettorale, e il suono delle canzoncine del Natale viene in un attimo sormontato dal rumore delle spade.

 

Beppe Grillo condivide su Facebook il link degli auguri riversati nel suo blog: «Quest’anno sono dedicati all’Onesto, una figura in via di estinzione come il panda gigante». L’Onesto è un uomo troppo onesto, che non riesce, nemmeno per un giorno, a prendersi una vacanza dall’onestà e a cadere nelle mani di «corruzione, mafie e partiti». Gli auguri di Grillo vanno a lui: «A Natale pochi fanno gli auguri all'Onesto; del resto cosa ti può offrire, se non un sacco di grane?». Ma ecco che “sporca” il suo augurio con la promessa finale: «Resisti Onesto, stiamo arrivando». Se il protagonista degli auguri era la persona perbene, in un attimo a rubare la scena c’è il Movimento 5 Stelle.

 

Insomma, i nostri politici, nell’augurare un buon Natale agli italiani, si sono dimenticati di una regola fondamentale: il protagonista dell’augurio è il destinatario, e non il mittente. Forse, se si fossero messe da parte le polemiche, le frecciatine e le promesse elettorali almeno per un giorno, quella del Natale sarebbe stata l’occasione giusta da cogliere per dimostrare agli italiani un po’ di sincerità, e un po’ di interesse (disinteressato) per loro. 

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Di Maio torna con una nuova proposta: le possibili imminenti elezioni fanno paura al pentastellato
Lo spostamento di Savona agli Interni ha riaperto uno scenario che sembrava tramontato

POLITICA | 31-05-2018

Responsive image

Governo, il secco 'no' di Mattarella fa saltare tutto. Nuove elezioni in vista
Il Presidente della Repubblica ha affidato a Carlo Cottarelli l'incarico di formare un nuovo governo

POLITICA | 28-05-2018

Responsive image

Silvio Berlusconi torna candidabile
Grazie alla riabilitazione concessagli dal Tribunale di sorveglianza di Milano, sono cancellati gli effetti della legge Severino

POLITICA | 12-05-2018

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?
Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni

SCIENZE E TECNOLOGIA | 19-04-2018

Responsive image

Responsive image

Governo o non Governo, questo è il problema: secondo tentativo per la Casellati
Proseguono le consultazioni. Entro venerdì la Presidente del Senato dovrà riportare la 'situazione governo' a Mattarella

POLITICA | 19-04-2018

Responsive image

Altro che consultazioni: al Quirinale è Berlusconi show
Intanto, nei pressi del Colle, è comparso un murales che ritrae Di Maio, Salvini e Berlusconi

POLITICA | 13-04-2018

Responsive image

X Municipio, al via la campagna informativa sulla raccolta differenziata
Il Presidente Giuliana Di Pillo invita tutti i residenti del municipio a partecipare agli incontri

MUNICIPIO CRONACA | 12-04-2018



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia