Parma. Maxi operazione della Guardia di Finanza: sequestrati quasi 16 milioni di botti illegali La merce, pronta per Capodanno, era contraffatta e priva dei requisiti minimi di conformità: denunciato il titolare dell'azienda - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

29-12-2015

Parma. Maxi operazione della Guardia di Finanza: sequestrati quasi 16 milioni di botti illegali

La merce, pronta per Capodanno, era contraffatta e priva dei requisiti minimi di conformità: denunciato il titolare dell'azienda


Responsive image

Parma. I militari delle Fiamme Gialle hanno rinvenuto e sequestrato847 confezioni di materiale pirotecnico con etichette della certificazione di qualità alterate e contraffatte e 27.250 luci natalizie. Una maxi operazione, scattata all'interno di due esercizi commerciali situati al centro della città e gestiti da uomini di nazionalità cinese: 16 milioni di botti illegali.

 

La frode, ai danni dei consumatori, era stata finemente articolata. I finanzieri hanno riscontrato e accertato le varie anomalie che si presentavano sulle etichette del materiale illegale: su di essi, infatti, era stato apposto un marchio equivoco “CE”, che non si riferiva al marchio comunitario europeo, bensì al rinomato “China Export”. Ad aggravare la situazione, la presenza di un codice numerico, simile a quello previsto dalla normativa comunitaria per i giochi pirotecnici. La merce inoltre recava sia la dicitura “Made in China”, sia una sigla del fabbricante italiano, in modo tale che la produzione italiana sicura, servisse da filtro, per la messa in vendita sul mercato di prodotti vietati e potenzialmente pericolosi, come i botti illegali.

 

In base alle anomalie riscontrate i finanzieri hanno avviato le indagini, coordinate dalla procura di Parma, al termine delle quali, il pm ha emesso un provvedimento di perquisizione. Anche grazie all'utilizzo di specifiche banche dati è stato possibile individuare il distributore e i punti vendita dei botti illegali, già pronti ad essere immessi sul mercato in vista di Capodanno. Il blitz ha portato al sequestro di quasi 16 milioni di confezioni di giochi, pari a circa 23.000 chilogrammi di polvere pirica. Sebbene privi dei requisiti minimi di sicurezza, i prodotti sarebbero stati venduti in Italia e in Europa, e avrebbero potuto arrecare non pochi danni all'incolumità degli ignari consumatori.

 

Un comunicato della Guardia di Finanzia informa che, i botti non professionali, potevano essere venduti sugli ordinari scaffali dei negozi al dettaglio. A causa delle indicazioni ingannevoli presenti sulle confezioni, i giochi apparentemente sicuri, avrebbero potuto causare lesioni anche gravi. Il titolare dell'azienda è stato denunciato per i reati di frode nell'esercizio del commercio, vendita di prodotti industriali con segni mendaci e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

di Simona Russo
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Roma, Capodanno col botto: il Tar sospende l’ordinanza della Raggi
A influire sulla decisione del Tribunale il mancato rispetto della procedura

POLITICA | 28-12-2016

Responsive image

Botti di Capodanno: le regole per proteggere i propri amici animali
I fuochi d’artificio creano ansia e terrore anche nei cani. L’Oipa diffonde dei consigli

SALUTE | 23-12-2016

Responsive image

Botti di Capodanno: nessun morto ma centonovanta feriti
Il resoconto della notte di San Silvestro: bilancio in calo rispetto al 2014

CRONACA | 01-01-2016

Responsive image

Bari, botti illegali in una scuola elementare: un carico di merce del valore di 200 mila euro provieniente dalla Cina
Arrestato un pregiudicato di 31 anni per il mercato nero dei botti: nella sua abitazione è stata ritrovata una pistola

CRONACA | 21-12-2015

Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia