Gasparri e la figuraccia su Twitter: scambia Jim Morrison per un rapinatore slavo Il ragno (un utente del social network) tesse la tela. E la mosca ci si incastra - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

10-01-2016

Gasparri e la figuraccia su Twitter: scambia Jim Morrison per un rapinatore slavo

Il ragno (un utente del social network) tesse la tela. E la mosca ci si incastra


Responsive image

Maurizio Gasparri ci è cascato con tutte le scarpe. O anzi, sarebbe meglio dire “con tutte le dita”. È bastato un click, infatti,  e il topo si è incastrato nella trappola che un utente di Twitter ha sapientemente costruito per lui. L’insidia ha la forma di una foto, che è stata sottoposta all’attenzione di Gasparri: un volto noto, già visto da qualche parte, è contornato dalla scritta “Questo è Goran Hadzic, ha commesso più di 50 rapine nel nordest, ma ogni volta che viene preso poi è rilasciato. Basta. Mandiamolo via. Renzi a casa!”. Ed ecco che Gasparri, prontamente, con un click, ha inserito il suo commento: «Una vergogna». Peccato che il volto in foto non appartenesse a un rapinatore slavo, ma al più ben noto Jim Morrison.

 

La foto di Jim Morrison-finto ladro è stata costruita dal gruppo satirico di Facebook Vergogna finiamola fate girare. Appena Gasparri  si è accorto della birbonata (e soprattutto dopo che se ne sono resi conto gli altri utenti, iniziando a sbeffeggiarlo), ha iniziato a disdegnare il frontman dei Doors: «Conosco Platone, Hegel, Beethoven; di questa “star” occupatevi voi». Ma intanto gli utenti di Twitter si stavano già sbizzarrendo con le canzonate, e uno di loro ha commentato: «Gasparri ha ragione, basta far entrare delinquenti stranieri, chiudiamo the doors!». E invece apriamole le porte, e facciamo arieggiare. Facciamo passare i danni e teniamo la beffa.

 

Come poteva resistere alla tentazione? Ad attirare Gasparri nella trappola sarà stato sicuramente l’invito a mandare Renzi  a casa. Sano populismo condito con vampate di risolutezza: come biasimarlo? E poi, si sa: i Doors invitavano ad appiccare incendi nella notte (Light my fire, 1967) e a sfondare le barriere (Break on through, 1967). Ad ogni modo, grazie a (o per colpa di) Jim Morrison, ora Gasparri non si fiderà più di nessuno (e magari imparerà a verificare le fonti di ciò che gli si racconta). Avrà subito pensato alla mamma, che glielo diceva sempre: “non accettare storielle dagli sconosciuti”. 

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Ostia: l'albero di Natale è 'un segnale forte' o 'una porcheria'?
La scelta pentastellata sugli addobbi natalizi divide i cittadini

MUNICIPIO CRONACA | 13-12-2017

Responsive image

Twitter raddoppia: 280 caratteri per esprimere se stessi
Il social abbandona i 140 caratteri: i cinguettii si allungano

SCIENZE E TECNOLOGIA | 08-11-2017

Responsive image

Twitter, ultimo duello tra Gassmann e Meloni. L’attore chiude il profilo social
La decisione dopo le critiche ricevute per la sua posizione favorevole allo Ius soli

CRONACA | 22-06-2017

Responsive image

#WhatsAppDown, per fortuna c'è Twitter
L'importante è condividere

SCIENZE E TECNOLOGIA | 20-05-2017

Responsive image

Responsive image

Maria Elena Boschi dovrebbe fare come la pizza
Un consiglio al sottosegretario di Stato sulla gestione di Twitter e Facebook

POLITICA | 15-12-2016

Responsive image

Paolo Genitilissimi. Il premier fake irriverente, ma con cortesia
Le qualità ci sono tutte: lingua tagliente e zero remore. Ecco chi ha sostituito Renzo Mattei

POLITICA | 13-12-2016

Responsive image

Trump come Gasparri, il re di Twitter perde la corona
Il profilo del candidato repubblicano usato in 'maniera colorita e controproducente'

POLITICA | 07-11-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia