Brescia. Baby squillo: studentesse minorenni si prostituivano per pochi euro Le ragazze, tra i 15 e 17 anni, adescavano i clienti sui social network: gli incontri avvenivano anche nei bagni di scuola - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

23-01-2016

Brescia. Baby squillo: studentesse minorenni si prostituivano per pochi euro

Le ragazze, tra i 15 e 17 anni, adescavano i clienti sui social network: gli incontri avvenivano anche nei bagni di scuola


Responsive image

Brescia. Cinque studentesse di un istituto superiore, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, si prostituivano per pochi euro. Dopo l'inchiesta sul giro di prostituzione minorile che ha portato all'arresto di un untore sieropositivo, che infettava le sue vittime per vendetta, un nuovo caso sconcertante scuote il nord Italia. A scoprire il giro di baby squillo è stata la polizia provinciale di Brescia. Le ragazze, minorenni, vendevano il loro corpo nel tempo libero, per i pochi soldi necessari a pagare qualche cena con gli amici o una ricarica telefonica. Una storia degradante, venuta alla scoperto dopo mesi e mesi di indagini: nella primavera 2015, una madre allarmata dai comportamenti inusuali della figlia e dal suo scarso andamento scolastico, ha segnalato il caso alle forze dell'ordine. La ragazzina, infatti, rincasava tardi la sera e molto spesso accompagnata da uomini adulti, tra i quali addirittura un 70enne. 

 

Fabio Peluso, il commissario che ha coordinato le indagini della polizia provinciale ha dichiarato: “Attraverso accertamenti abbiamo scoperto che la ragazzina si prostituiva e che come lei altre sue amiche e coetanee”. Cinque, infatti, le ragazze coinvolte, alcune italiane e alcune straniere, tutte compagne di classe. Le adolescenti si prostituivano nei parcheggi dei centri commerciali di Brescia e provincia e nei bagni di scuola. Ai clienti e ai loro compagni chiedevano cifre dai 10 ai 50 euro, a seconda della “prestazione sessuale”. Una delle giovani ha ammesso i fatti, ed attraverso le sue parole è stato possibile ricostruire tutte le mosse delle baby squillo. Una confessione disinibita e senza mezza termini: “Se magari volevo un paio di jeans nuovi mi proponevo al primo che mi metteva gli occhi addosso. Ero sempre pronta a un rapporto sessuale”. Le altre quattro invece hanno negato ogni coinvolgimento. Secondo quanto ricostruito gli incontri avvenivano anche all'interno delle mura scolastiche. Il preside dell'istituto era stato costretto a chiudere i bagni dove gli studenti consumavano i rapporti sessuali.

  

Gli inquirenti hanno stabilito che le minorenni adescavano i clienti anche attraverso i social network: il giro di prostituzione minorile era inizialmente gestito da un 30enne bresciano, che sotto falso nome contattava i potenziali clienti online. Solo in un secondo momento le giovani avrebbero iniziato a fissare gli appuntamenti da sole, servendosi di profili falsi creati ad hoc. Coinvolto nella sconcertante vicenda anche un uomo di 45 anni, ora indagato per sfruttamento della prostituzione, violenza sessuale e immissione di farmaci in commercio senza la prescritta autorizzazione medica. Nel suo appartamento sono stati ritrovati scatoloni di profilattici, materiale pornografico e pasticche di ogni tipo, in particolare viagra. L'uomo, che vendeva l'inusuale materiale al di fuori delle discoteche, in una sorta di kit, avrebbe anche convinto le giovani ad adescare uomini facoltosi, di una certa età, selezionati in base al valore della loro automobile. Le baby squillo operavano in tutto il nord Italia, il giro infatti era arrivato fino a Bergamo, Mantova, Torino e Milano.

di Simona Russo
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Prostituzione minorile. Giro gestito da donna 60enne: clienti obbligati a fare sesso prima con lei
La sfruttatrice utilizzava i social network per procacciarsi i clienti

CRONACA | 17-08-2017

Responsive image

Prostituzione minorile, sesso sadomasochista in cambio di denaro: un arresto
L'uomo adescava minorenni su Facebook

CRONACA | 21-07-2016

Responsive image

Violenza sessuale su minore: fermo di arresto per bidello
Succede a Ragusa, la vittima è una profuga 16enne sbarcata in Italia da pochi mesi

CRONACA | 07-06-2016

Responsive image

Maltrattavano e costringevano la nipote 13enne a prostituirsi: 5 arresti a Roma
La ragazzina era stata affidata dai genitori ad alcune zie e alla nonna paterna che la obbligavano a vivere in una condizione di schiavitù

CRONACA | 07-04-2016

Responsive image

Responsive image

Sesso con minorenne, 3 anni all'ex giudice
In manette anche lo zio del minore, che era coinvolto nello scambio

CRONACA | 01-04-2016

Responsive image

Si prostituiva a 16 anni per avere tanti soldi in tasca: confessa tutto alla madre
Succede a Palermo, i clienti della città bene venivano adescati su Facebook

CRONACA | 18-03-2016

Responsive image

Prostituzione minorile, Sgarbi difende Vissani: uomini poverini e ragazzine seduttive
La polemica contro il cuoco è iniziata nel programma televisivo Tagadà di La7

CRONACA | 09-03-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia