L'origine del mondo: il quadro fa arrossire Facebook che lo censura, la Francia porta in tribunale il social network Facebook vuole mettere le mutande alla donna rappresentata nel quadro dell'artista francese, la Francia dice no. - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CULTURA

 

13-02-2016

L'origine del mondo: il quadro fa arrossire Facebook che lo censura, la Francia porta in tribunale il social network

Facebook vuole mettere le mutande alla donna rappresentata nel quadro dell'artista francese, la Francia dice no.


Responsive image
《Ho cinquant'anni e ho sempre vissuto libero (…). Quando sarò morto voglio che questo si dica di me: “non ha fatto parte di alcuna scuola, di alcuna chiesa, di alcuna istituzione, di alcuna accademia e men che meno di alcun sistema. L’unica cosa a cui è appartenuto è stata la libertà”》. Queste erano le parole di Gustave Courbet che oggi - alla luce degli ultimi fatti che hanno coinvolto una delle opere più rappresentative del suo lavoro artistico, ma soprattutto del panorama realista francese -  appaiono profetiche. L’artista non avrebbe mai immaginato che proprio la sua opera “L’origine del mondo” sarebbe stata soggetta a censura. Il quadro, infatti, è ancora una volta al centro dell’attenzione mediatica non per le sua potenza figurativa ma perché ritenuta poco idonea alla pubblicazione “sociale”, affibbiandole il tutt’altro che nobile aggettivo di “pornografica”.
 
 
Il caso è nato nel 2011, quando un professore parigino condivise sulla sua pagina Facebook un link di una mostra dell’artista che mostrava proprio la pietra dello scandalo, o per meglio dire, la tela dello scandalo. Il profilo del professore fu immediatamente bloccato dal social, tacciando l’uomo di aver pubblicato immagini pornografiche. Rivoltosi prima ai gestori del sito, non ricevendo risposta passò alle vie legali rivolgendosi a un tribunale francese per violazione della libertà di espressione. In un primo momento i legali del social opposero poiché solo un tribunale dello Stato della California sarebbe legittimato a trattare questioni legali riguardanti Facebook, fino a oggi almeno. Il tribunale parigino è stato infatti giudicato competente e inoltre dovrà giudicare la questione della “confusione tra opera d’arte e pornografia e la questione della libertà di espressione sui social”.
 
 
Tra le restrizioni che compaiono nel regolamento di Facebook si può leggere “…è  permessa anche la pubblicazione di fotografie, di dipinti, sculture o altre forme d’arte che ritraggono figure nude” quindi il problema non si porrebbe. Forse l'unico problema sarebbe quello riguardante l’ignoranza dei gestori del noto social network, incapaci di riconoscere la differenza tra un’opera artistica e un’ immagine pornografica. Insomma, il nudo se pur contestualizzato, è  ancora il più grande tabù dell’umanità. Nei secoli, abbiamo assistito a una censura spesso ingiustificata, di affreschi riguardanti anche rappresentazioni sacre considerate non consone all' ambiente in cui erano collocate. Oppure l'ultimo discusso episodio riguardante la censura delle Veneri in Campidoglio per la visita del leader iraniano Rohani. Anche questa volta staremo a vedere chi la spunterà e se la donna “generatrice del mondo” dovrà indossare le mutande.
 
di Clara Pellegrino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?
Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni

SCIENZE E TECNOLOGIA | 19-04-2018

Responsive image

Scandalo Facebook: Zuckerberg chiede scusa. Ma cosa sta succedendo?
Il fondatore di Facebook rompe il silenzio dopo l'uragano mediatico che lo ha colpito negli ultimi giorni

ESTERI | 22-03-2018

Responsive image

‘Er bottone daa metro’, il nuovo fenomeno che sta invadendo Roma
Le metro della Capitale invasa da adesivi in dialetto romanesco. Scopriamo cosa sono

CRONACA | 08-02-2018

Responsive image

Roma, adesca su Facebook 15enne e la stupra
L’uomo ha sedotto la ragazza fingendosi studente 25enne di medicina sul social

CRONACA | 31-01-2018

Responsive image

Responsive image

Facebook cancella video sulla Shoah: conteneva ‘immagini di nudo’
L’ennesimo caso di censura da parte del social network

CRONACA | 29-01-2018

Responsive image

Like su Facebook: i magnifici 7 della politica italiana
Da Grillo a Raggi passando per Renzi, i personaggi più social del 2017

POLITICA | 14-12-2017

Responsive image

Facebook: fake news? Il social si fida del senso critico dei suoi utenti
Nuovi provvedimenti per arginare le bufale

CULTURA | 06-10-2017






Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia