Fiocco arcobaleno in casa Vendola Il piccolo è nato da madre surrogata in Canada. Sui social è già polemica - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

28-02-2016

Fiocco arcobaleno in casa Vendola

Il piccolo è nato da madre surrogata in Canada. Sui social è già polemica


Responsive image

Una donna californiana avrebbe donato l’ovulo. Un’altra, di origine indonesiana, avrebbe, invece, messo “a disposizione” l’utero. È così che è nato Tobia Antonio, figlio dell’ex governatore della Puglia, nonché leader di Sel, Nichi Vendola e del suo compagno italo canadese Eddy Testa, padre biologico del bimbo. Il piccolo, frutto dell’incontro di diverse culture e nazionalità, ha visto la luce ieri in una clinica in Canada, dove la tecnica dell’utero in affitto, a differenza del nostro Paese, è legale.

 

La notizia, diffusa dal quotidiano Libero e confermata da persone vicine a Vendola, arriva proprio alcuni giorni dopo l’entrata in vigore del ddl sulle unioni civili, privato del tanto discusso articolo sulla stepchild adoption. La paternità di Nichi Vendola, il quale già in passato non aveva nascosto la sua volontà di diventare genitore, è quindi nulla in Italia, a meno che il leader di Sel non si rivolga a un giudice consenziente. Potrebbe, inoltre, giocare a suo vantaggio l’eventuale legge per le adozioni per le coppie gay e per i single rilanciata, nelle ultime ore, dal ministro Maria Elena Boschi e dalla senatrice Monica Cirinnà.

 

I dettagli della notizia restano, comunque, ancora nebulosi: considerata l’aria pesante che si respira in Italia, pare che Nichi Vendola e il suo compagno vogliano trattenersi in Canada con il neonato ancora qualche mese per evitare di offrirlo subito in pasto ai media. Ma sui social, intanto, è già polemica. «Auguri Tobia, piccolo reso orfano di madre perché due ricchi "di sinistra" hanno deciso così senza chiederti nulla, considerandoti una cosa acquistata e dunque cosa loro, loro proprietà a cui imporre l’assenza dell'unica persona di cui un bimbo così piccolo ha totalmente bisogno: la mamma» scrive su Facebook il giornalista Mario Adinolfi. E, come al solito, l’Italia è divisa in due. Nel commentare il post c’è, infatti, chi esprime totale disaccordo nei confronti del leader di Sel («Povero Tobia nato da tre persone») e si dice «sgomento», chi, invece, parla di «segno d’amore». 

di Valeria De Simone
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Un anno di unioni civili in Italia
Ad oggi, le coppie che si sono unite civilmente sono 2.802

POLITICA | 11-05-2017

Responsive image

Unioni civili, oggi spose: nozze tra due ex suore
La polemica sui matrimoni gay è ancora accesa

CRONACA | 28-09-2016

Responsive image

Lentamente muore il matrimonio religioso: stop dal 2031
Secondo l'indagine Censis 'Non mi sposo più', i matrimoni sono in calo

CRONACA | 08-07-2016

Responsive image

Unioni civili, Alfano le boicotta e non firma il decreto
Le coppie gay restano in attesa del vademecum del ministero, ma Alfano rimanda

POLITICA | 06-07-2016

Responsive image

Responsive image

Roma. Gay Pride 2016: 'chi non si accontenta lotta'
La manifestazione, a cavallo delle elezioni, punta sulle unioni civili e la lotta all'omofobia

CRONACA | 11-06-2016

Responsive image

Unioni civili, l'ipotesi referendum
Il centrodestra si organizza. Il presidente del Consiglio intanto rivendica l'approccio laico del governo

POLITICA | 13-05-2016

Responsive image

Unioni civili: promessa mantenuta?
Matteo Renzi: 'È legge. Punto'. Il centrodestra deciso per il referendum abrogativo

POLITICA | 11-05-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia