Libia, ostaggi italiani: misteri e interrogativi sulla loro liberazione Bliz, riscatto, fuga? Troppe domande, troppe cose che non tornano - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

05-03-2016

Libia, ostaggi italiani: misteri e interrogativi sulla loro liberazione

Bliz, riscatto, fuga? Troppe domande, troppe cose che non tornano


Responsive image

Come sono stati liberati i due ostaggi e come sono morti gli altri due? Sono gli interrogativi ai quali si sta cercando di dare risposta in queste ore, dopo i due giorni concitati che hanno portato dalla disperazione per i due decessi e alla gioia per le due liberazioni. Se lo domanda anche l’avvocato di uno dei deceduti che si chiede come mai i quattro potessero muoversi dalla Tunisia alla Libia senza una scorta armata. I primi interrogativi se li pongono quanti si chiedono come Fausto Piano e Salvatore Failla siano morti. Le ipotesi che circolano sono quella di una morte sopravvenuta in occasione di un blitz ma anche che i due prigionieri siano stati giustiziati.

 

Anche sulla liberazione restano molti dubbi da sciogliere. Una versione sostiene che Gino Pollicardo e Filippo Calcagno si siano liberati da soli. Sembra che i quattro connazionali fossero custoditi da una famiglia che si è poi dileguata. Gli ostaggi sarebbero rimasti senza cibo per una settimana. Resta in piedi anche l’ipotesi che riconduce all’ipotesi del blitz condotto da truppe regolari libiche nel covo dei terroristi. Incertezza anche su chi detenesse i sequestrati. Gruppi legati all’Is oppure uno dei tanti gruppi di ribelli che operano in Libia?

 

Altre domande hanno bisogno di trovare risposte necessarie a fare chiarezza su questa complessa vicenda. Occorrerà sapere se il luogo dove sono accaduti i fatti è lo stesso dove i 4 prigionieri sono stati tenuti durante il lungo periodo del sequestro. Ma anche il ruolo giocato dai nostri Servizi segreti, che sono presenti da tempo in Libia. Neanche si sa se la nostra Intelligence o emissari della società Bonatti, presso la quale lavoravano i 4 connazionali, fossero in contatto con i sequestratori e se sia stato pagato un riscatto.

 

Un ultimo mistero. Il video messaggio inviato dai connazionali liberati cita la data del 5 marzo, come giorno della liberazione. Questa in effetti è avvenuta il 4 marzo. Cosa c’è dietro questa discrepanza? Un comprensibile errore dettato dall’emozione del momento o un messaggio preparato in anticipo per annunciare la loro liberazione? Sono tutti dubbi che dovranno essere sciolti nei giorni a venire. Intanto si apprende che un nuovo contatto telefonico è intervenuto fra Gino Tullicardo e la moglie.

di Stefania D'Agostino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Missili e fucili, coniugi napoletani in manette per traffico di armi verso Libia e Iran
I due avevano rapporti con i sequestratori dei quattro italiani rapiti in Libia

CRONACA | 01-02-2017

Responsive image

Libia, liberati i due tecnici italiani: rapiti ma da chi?
I due tecnici della società Conicos erano stati rapiti lo scorso 19 settembre

ESTERI | 05-11-2016

Responsive image

Italiani uccisi in Libia: manager della Bonatti indagato per omicidio colposo
Dennis Morson è sotto inchiesta per omicidio colposo e violazione dell’articolo 2087 del codice civile che tutela le condizioni dei lavoratori

CRONACA | 19-10-2016

Responsive image

Libia, italiani rapiti: gruppo legato ad al Qaeda chiede 4 milioni per liberarli
Se la richiesta non venisse accolta verrebbero consegnati all’Isis

ESTERI | 12-10-2016

Responsive image

Responsive image

Italiani rapiti in Libia: i sequestratori non sarebbero terroristi ma criminali
Da qualche giorno era stata tolta loro la scorta

ESTERI | 20-09-2016

Responsive image

Libia, due tecnici italiani rapiti nel sud del paese
Farnesina e ministero degli Esteri libico confermano. Con loro sequestrato anche un canadese

ESTERI | 19-09-2016

Responsive image

Sirte, preso il quartier generale dell'Isis: città liberata per il 70%
Incrementati i raid aerei delle forze statunitensi, più di 20 nelle ultime ore

ESTERI | 11-08-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia