San Pietro. Droga alcol e stupro: due arresti Tre ragazzi dovranno rispondere del reato di violenza sessuale ai danni di una studentessa svedese - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

10-03-2016

San Pietro. Droga alcol e stupro: due arresti

Tre ragazzi dovranno rispondere del reato di violenza sessuale ai danni di una studentessa svedese


Responsive image

Roma. Violenza sessuale di gruppo: è questa l'accusa contestata ai due ragazzi arrestati oggi dai carabinieri della Compagnia di San Pietro e a un terzo uomo indagato e denunciato, per il momento, a piede libero. I fatti risalgono alla notte tra il 6 e il 7 settembre scorso, quando i tre avrebbero abusato sessualmente di una studentessa svedese conosciuta in un locale del centro storico: dopo averla avvicinata con delle scuse, i tre le avrebbero somministrato alcol e droga, per poi approfittare del suo stato di incoscienza e violentarla più volte.

 

Dopo mesi di indagini, i carabinieri sono riusciti ad individuare e arrestare i presunti colpevoli dello stupro. Si tratta di un 23enne ucraino e di un 26enne egiziano, che insieme alla terza persona indagata, dovranno rispondere del reato di violenza sessuale. I tre risiedono a Roma da anni, dove sono impiegati come camerieri nella ristorazione. L'indagine è partita subito dopo la denuncia della ragazza per violenza sessuale, presentata la stessa notte presso i carabinieri della stazione Roma San Pietro. La giovane donna ha raccontato agli inquirenti di essersi imbattuta nei tre uomini dopo aver trascorso la serata con le amiche in diversi locali della Capitale e che gli stessi si sarebbero offerti di riaccompagnarla a casa.

  

Una scusa che i tre presunti stupratori avrebbero usato per introdursi nell'appartamento della giovane svedese, somministrandole alcol e droga fino alla perdita dei sensi. Solo a quel punto, in due avrebbero approfittato del suo stato di incoscienza per costringerla a ripetuti rapporti sessuali non consenzienti, mentre il terzo componente del gruppo sarebbe rimasto a guardare, senza far nulla che potesse impedire la violenza. La posizione del terzo sospettato resta ancora da chiarire, tuttavia, l'uomo resta indagato a piede libero per lo stesso reato perpetrato ai danni della studentessa svedese.

di Simona Russo
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Roma, stupro Villa Borghese: la donna non vuole vedere nessuno
Ricoverata in stato di shock, la vittima chiede che sia garantita la sua privacy. Intanto nuovo caso a Catania

CRONACA | 19-09-2017

Responsive image

Roma: sequestrata, imbavagliata e stuprata
Il 25 novembre l'Italia si mobiliterà per combattere la violenza sulle donne

CRONACA | 21-11-2016

Responsive image

Roma, fermato il presunto stupratore dell’australiana aggredita a Colle Oppio
L’uomo, un romeno di 40 anni senza fissa dimora, dovrà rispondere di violenza sessuale, rapina e lesioni

CRONACA | 06-10-2016

Responsive image

Stupro a Roma: identificato l'aggressore di Colle Oppio
La donna, una turista australiana, è stata vittima di violenza sessuale

CRONACA | 04-10-2016

Responsive image

Responsive image

Stupro di gruppo a Roma: violentata al settimo mese di gravidanza
L'episodio si è verificato in una scuola del quartiere Esquilino

CRONACA | 27-06-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia