L'Italia alla conquista di Marte Il 14 marzo da Baikonur si parte alla scoperta del 'pianeta rosso' - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SCIENZE E TECNOLOGIA

 

12-03-2016

L'Italia alla conquista di Marte

Il 14 marzo da Baikonur si parte alla scoperta del 'pianeta rosso'


Responsive image

ExoMars, la missione spaziale alla scoperta di Marte, prende il via lunedì 14 marzo. Dal cosmodromo russo di Baikonur (Kazakistan) alle ore 10:30 italiane saranno lanciati i moduli della prima missione ExoMars, Trace Gas Orbiter (TGO) e Schiaparelli. 141 milioni di chilometri e sette mesi di viaggio con l’atterraggio di Schiaparelli il 19 ottobre. Il lancio sarà trasmesso da Rainews24 e sarà visibile da Piazza del Popolo, a Roma, in cui è stato installato un mega schermo che misura due metri per cinque. Nella stessa sede è stata installata una simulazione del suolo marziano in cui campeggia il lander Schiaparelli. Le installazioni saranno in piazza per un mese, così da poter mostrare filmati, interviste e informazioni sulla missione e sui significati scientifici, tecnologici e industriali.

 

ExoMars è il programma europeo di esplorazione marziana ed è stato realizzato dall'ESA (Agenzia spaziale europea) in collaborazione con l'Agenzia spaziale russa e con l’Italia come principale sostenitore. Nella prima missione il Trace Gas Orbiter acquisirà i dati sui gas presenti nell’atmosfera marziana e rintraccerà la presenza di eventuali processi biologici o geologici. Mentre il modulo Schiaparelli, a leadership italiana, atterrerà su Marte dove testerà le tecnologie di atterraggio, elemento chiave per le successive missioni sul pianeta rosso, e raccoglierà dati sul clima grazie alla stazione meteo Dreams e strumenti come Amelia (Atmospheric Mars Entry and Landing Investigation and Analysis). Nella seconda missione che partirà nel 2018 un rover europeo con capacità di movimento e di trapanare il suolo, fino ad una profondità di 2 metri,  ricercherà segni di vita sia passata che presente utilizzando l'analisi di campioni di sottosuolo.  E una piattaforma di superficie stazionaria russa trasporterà il modulo di discesa su Marte, a guida tedesca.

 

Con Exomars si avranno dati certi sulle condizioni esistenti sul pianeta rosso e si potrà rispondere a molte domande. Francesca Esposito, coordinatrice  dello strumento Dreams e planetologa dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) all’osservatorio di Capodimonte, ha dichiarato: «Marte è il pianeta più simile alla Terra. La sua storia iniziale non è molto diversa dalla nostra. C’erano acqua e oceani. Poi qualcosa è successo, non sappiamo con esattezza cosa, e il pianeta si è spento. Capire Marte vuol dire anche cercare di capire se una sorte simile potrebbe un giorno colpire anche la Terra». Mentre Maria Cristina De Sanctis, ricercatrice dell’Inaf di Roma, crede possano esserci tracce di vita: «l’acqua scorreva in abbondanza, le temperature erano ragionevoli e molti elementi chimici sono simili ai nostri. Perché no?».

 

Chissà se come abbiamo visto nel film con Arnold Schwarzenegger, "Atto di forza" un giorno mangeremo in un "bar" con vista sui deserti rossi marziani? O forse dopo “The Martian” siamo un po’ tutti spaventati dalle tempeste di sabbia e dai fulmini generati dall’atmosfera carica di elettricità. Sicuramente una donna non ha paura di lunghi viaggi spaziali come l’astronauta Samantha Cristoforetti, che dichiara: «a me piacerebbe». 

 







Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Ostia Antica come in una fiaba
Ecco come è apparsa questa mattina

MUNICIPIO TERRITORIO | 04-04-2018

Responsive image

Dragona, picchia bimbi durante il catechismo: sacerdote sospeso
Alcuni bambini sarebbero finiti in ospedale. Il parroco interviene per rassicurare la comunità

MUNICIPIO CRONACA | 18-01-2018

Responsive image

Londra, attentato a Theresa May. Trovati con bombe, coltelli e spray al peperoncino
I due terroristi sono stati fermati mentre trasportavano due esplosivi artigianali

ESTERI | 06-12-2017

Responsive image

'Tutta casa, sesso e chiesa': Valentina Lodovini in scena a Ostia
Il regista Sandro Mabellini: 'Il protagonista dello spettacolo è il sesso dell'uomo, ingombrante e ossessivo'

MUNICIPIO EVENTI | 10-11-2017

Responsive image

Responsive image

Sparatoria in Texas. Ecco chi è l’uomo che ha ucciso 26 persone in una chiesa
Le vittime hanno dai 5 ai 72 anni

ESTERI | 06-11-2017

Responsive image

Latina, uccide un ladro: indagato per eccesso di legittima difesa
Lo ha colto sul fatto a casa dei suoi genitori. Ora, un avvocato di 47 anni rischia la condanna

CRONACA | 16-10-2017

Responsive image

Earth Overshoot Day. L’uomo è sempre più indisciplinato e mangione
Ecco come si comporta Roma nel suo piccolo per risparmiare risorse naturali

CRONACA | 03-08-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia