Incidente Catalogna: l'Italia piange le sette studentesse morte in Spagna L'autista alla guida del bus Erasmus ha dichiarato:'Mi dispiace, mi sono addormentato' - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

21-03-2016

Incidente Catalogna: l'Italia piange le sette studentesse morte in Spagna

L'autista alla guida del bus Erasmus ha dichiarato:'Mi dispiace, mi sono addormentato'


Responsive image

Giovani, belle e con un futuro strappato troppo presto. Francesca Bonello, Elisa Valent, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Lucrezia Borghi, Serena Saracino ed Elisa Scarascia Mugnozza, sono i nomi delle sette ragazze italiane morte nell'incidente avvenuto in Catalogna, nei pressi di Tarragona. Tutte studentesse, di ritorno da Valencia dove avevano assistito alla Fiesta de las Fallas, stavano partecipando al programma universitario Erasmus in Spagna.

 

Chi erano le sette studentesse italiane? La prima identificata è stata Valentina Gallo, 22 anni, originaria di Firenze. Valentina studiava economia ed era arrivata in Spagna a fine gennaio. Sempre dalla toscana erano giunte in Spagna Elena Maestrini, 21 anni, di Gavorrano (Grosseto) studentessa in economia aziendale, e Lucrezia Borghi, studentessa di Greve in Chianti (Firenze). Elisa Valent, 25 anni, studentessa dell'Università di Padova, invece veniva da Venzone, in provincia di Udine. Anche Elisa Scarascia Mugnozza, 22 anni, studentessa romana di medicina all'Università La Sapienza, si trovava su quel bus. Era invece di Torino Serena Saracino, che avrebbe compiuto 23 anni tra una settimana, il 28 di marzo. Infine Francesca Bonello, studentessa genovese di medicina, che doveva compiere 24 anni. Da quel terribile incidente, altri quattro ragazzi italiani, invece, sono riusciti a salvarsi. Si tratta di tre ragazze e un ragazzo, momentaneamente ricoverati negli ospedali di Tortosa, Reus, Tarragona e Barcellona a causa dello scontro tra il bus Erasmus e un'auto sull'autostrada Ap-7.

 

Nel frattempo, invece, l'autista alla guida del bus, che trasportava studenti Erasmus di 22 nazionalità diverse, avrebbe dichiarato ai soccorsi subito dopo l'incidente: "Mi dispiace, mi sono addormentato". Lo riferisce il quotidiano  La Razon. L'uomo di 63 anni è ricoverato in terapia intensiva per una contusione polmonare ed è indagato per 13 omicidi per "imprudenza" nell'incidente in Catalogna.

 

Il premier Matteo Renzi è volato a Tortosa dove ha incontrato i familiari delle ragazze morte nell'incidente. È l'Italia che piange ancora altri figli, morti in terra straniera, dopo Valeria Solesin e Giulio Regeni.

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Renzi. Ieri pronto a far guerra, oggi con il cuore a pezzi
Tensione in casa dem, slitta ad aprile la direzione Pd

POLITICA | 21-03-2016

Responsive image

Catalogna: incidente di un bus di studenti Erasmus, 13 vittime di cui 7 italiani
Si cercano ancora alcuni dispersi, mentre i ricoverati italiani sono 5 di 34 feriti

ESTERI | 21-03-2016

Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia