Grazie alla nuova legge, primo arresto per omicidio stradale nel Napoletano Un 37enne, alla guida senza patente, ha provocato la morte di un ragazzo - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

28-03-2016

Grazie alla nuova legge, primo arresto per omicidio stradale nel Napoletano

Un 37enne, alla guida senza patente, ha provocato la morte di un ragazzo


Responsive image

Proprio mentre giovedì è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la nuova legge sull'omicidio stradale, la n.41 del 23 marzo 2016, viene disposta la prima misura cautelare adottata per il nuovo reato. L'incidente è avvenuto sabato sera nell'area industriale di Somma Vesuviana, Napoli: un giovane di 28 anni, alla guida senza patente e ad alta velocità, ha provocato un sinistro nel quale un uomo ha perso la vita.

 

Si chiama Alessandro Pepe, il ragazzo di 37 anni agli arresti domiciliari per omicidio stradale. Da quanto si apprende il giovane partenopeo, alla guida della sua vettura, ha avuto uno scontro frontale con un'altra auto, provocando la morte di un giovane di 28 anni e il ferimento di due bambini di 10 e 12 anni, nipoti dello stesso Pepe. Il provvedimento restrittivo è stato disposto dal pm della procura di Nola. Nello scontro Pepe ha riportato gravi fratture; in quanto ai suoi nipotini sono stati trasportati al Santobono di Napoli.

 

Le indagini dei carabinieri hanno accertato che l'uomo stava guidando nonostante la patente gli fosse stata revocata nel 2011, con provvedimento della prefettura di Napoli, dopo aver riportato una condanna per stupefacenti. Alessandro Pepe ha superato, più del doppio, il limite di velocità consentito, invadendo la corsia dell'altra vettura. Inoltre, al momento dell'impatto, la Opel Corsa guidata da Pepe, con i due nipotini a bordo, era priva di revisione.

 

Ricordiamo che la legge che ha introdotto il reato omicidio stradale, firmata il 23 marzo dal presidente Sergio Mattarella, è stata approvata definitivamente il 2 marzo scorso dal Senato, dove il governo aveva posto la fiducia incassando 149 voti favorevoli, 3 no e 15 astensioni. Che cosa cambia? In caso di omicidio, la pena base va da 2 a 7 anni, se si viola il Codice della strada; fino a 12 anni di reclusione se si provoca la morte di una persona in caso di guida in stato di ebbrezza o di stupefazione; per arrivare fino a 18 anni in caso di morte di più persone.

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI


Responsive image

Cura del viso: tutti sui sieri

SALUTE | 23-03-2021

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato
Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del Covid-19

CULTURA | 02-10-2020


Responsive image





CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia