Svizzera, alunni musulmani esonerati dalla stretta di mano all'insegnante Numerose le polemiche sull'integrazione e la libertà di religione - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

05-04-2016

Svizzera, alunni musulmani esonerati dalla stretta di mano all'insegnante

Numerose le polemiche sull'integrazione e la libertà di religione


Responsive image

Svizzera: in un paese in cui la convivenza tra culture diverse e l'integrazione risultano essere temi lungamente dibattuti, con picchi di intolleranza nei confronti soprattutto degli immigrati (del tema si è occupato il recente referendum sull'espulsione automatica degli stranieri che commettono reati), è la cronaca a riaccendere la miccia della polemica: due allievi musulmani di una scuola secondaria svizzera della zona di Basilea sono stati dispensati dalla stretta di mano alla docente. Quella della stretta di mano è una tradizione nell'ambito scolastico svizzero: gli studenti infatti devono stringere la mano alla maestra/professoressa a inizio e fine lezione. Come è noto, nella religione islamica non sono ammessi gesti sociali, tra cui la stretta di mano, tra un uomo e una donna.

 

Il direttore della scuola riferisce come la scelta sia stata presa per venire incontro alla famiglia, un compromesso che però non ledeva il rispetto nei riguardi dell'insegnante. Le autorità cantonali hanno ordinato una perizia per chiarire il quadro giuridico, anche nell'ambito della libertà di religione. La stampa svizzera (e non solo), ha però oggi tuonato su questo avvenimento sul quale è intervenuta anche la ministra svizzera di giustizia e polizia Simonetta Sommaruga: "È inaccettabile che un ragazzo non dia la mano alla sua insegnante, non ha a che fare con la nostra cultura, non si può accettare neanche in nome della libertà di religione"; ancor più severa la posizione del Presidente degli insegnati di Basilea Campagna Roger Von Wartburg che così riferito la sua contrarietà: "La scuola pubblica deve contribuire all'integrazione di tutti i giovani, con questi comportamenti si tollera invece una visione della donna che nel nostro sistema sociale non ha spazio".

 

Ma anche Saida Keller-Messahli, fondatrice del forum per un islam progressista, è intervenuta nel dibattito trovando inaccettabile quanto avvenuto, ritenendo le posizioni assunte dai ragazzi e dai genitori fortemente islamiste e ha così riferito a swissinfo: "Non bisogna cominciare a tollerare l'intolleranza e regole che fanno parte della Shari'a" per non creare situazioni come quelle delle periferie di Londra, Parigi etc, e ha così ribadito: "No all'Islam politico; non si possono chiedere regole speciali per i musulmani".

di Federica Stramaglia
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Svizzera, aggressione con motosega: uomo armato ferisce 5 persone
La polizia svizzera smentisce la possibilità che si tratti di un attacco terroristico

ESTERI | 24-07-2017

Responsive image

Vip nel mirino dell’Isis? Qualcosa sta cambiando
La minaccia su un biglietto rinvenuto sul luogo dell’attacco al Borussia Dortmund. Potrebbe trattarsi di una cellula tecnologicamente più evoluta

ESTERI | 13-04-2017

Responsive image

Da ‘Bastardi islamici’ a ‘Patata bollente’: i titoli più discussi di Libero
Una carrellata dei titoli di Libero che difficilmente dimenticheremo

CRONACA | 10-02-2017

Responsive image

Matteo Salvini contro l’Islam: ‘Dovremmo fare come Trump’
Complice l’aggressione nei pressi del Louvre, Salvini si lascia andare ad una invettiva contro l’Islam

POLITICA | 03-02-2017

Responsive image

Responsive image

Berlino è Nizza. Camion investe folla in mercatino di Natale
Lo Stato islamico rivendica l'attentato: 9 morti

ESTERI | 19-12-2016

Responsive image

Referendum Svizzera, passa la proposta contro i lavoratori stranieri
Al voto anche su pensioni pubbliche, servizi segreti ed economia verde

ESTERI | 26-09-2016

Responsive image

Crimini di guerra, storica sentenza contro i danni al patrimonio mondiale
Chi altro attua crimini contro l'umanità?

ESTERI | 23-08-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia