Riina jr: libreria di Catania rifiuta di vendere il libro e dilagano i consensi ‘In questa libreria non si ordina né si vende il libro di Salvatore Riina’: questo il cartello sulla vetrina della libreria di Catania - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

09-04-2016

Riina jr: libreria di Catania rifiuta di vendere il libro e dilagano i consensi

‘In questa libreria non si ordina né si vende il libro di Salvatore Riina’: questo il cartello sulla vetrina della libreria di Catania


Responsive image

Poche sono le parole affisse sulla vetrina di una piccola libreria nel centro storico di Catania: “In questa libreria non si ordina né si acquista il libro di Salvatore Riina”. Questo per esprimere il dissenso verso la pubblicazione di Salvatore Riina, figlio del boss di Corleone Totò Riina, dal nome “Riina family life” e la comparsata televisiva dello stesso, presso il salotto della trasmissione televisiva della Rai “Porta a porta”, condotta da Bruno Vespa. Questa libreria indipendente è la “Libreria Vicolo Stretto”, gestita dalle due proprietarie e sorelle Angelina e Maria Carmela Sciacca, che, come nei più tristi racconti siciliani, hanno subito una richiesta di pizzo in perfetto stile mafioso.

 

Le due sorelle hanno spiegato come, un anno dopo l’apertura della libreria a Catania, hanno ricevuto la visita poco opportuna di due uomini. Quello era chiaramente un avvertimento mafioso. I due individui avevano promesso di ritornare, ma non l’anno mai fatto. Al loro ritorno però, la risposta delle due sorelle sarebbe stata comunque negativa. Nella piccola libreria catanese queste due coraggiose sorelle, che hanno aderito al comitato “Addiopizzo”, hanno utilizzato in passato la vetrina del negozio per comunicare con i loro clienti, come in questo caso.

 

Le due hanno condiviso in pieno le parole del fratello di Paolo Borsellino, contro la comparsata televisiva di Riina jr.: “Avrei preferito non essere costretto ad essere assalito dal senso di nausea che ho provato nel momento in cui ho dovuto leggere che il figlio di un criminale, criminale a sua volta, comparirà questa sera nel corso di una trasmissione della Rai, un servizio pubblico, per presentare il suo libro, scritto, per difendere la dignità della sua famiglia'”. Queste parole hanno condotto le due donne ad affiggere sulla vetrina della loro libreria catanese quel comunicato, che poi è stato anche postato su Facebook, superando in poche ore diecimila condivisioni, con messaggi di stima e di coraggio.

 

Altre librerie in Italia hanno aderito all’appello di boicottaggio del libro di Salvatore Riina, esprimendo condivisione per la causa comune, come molte librerie di Palermo e dell’intera Sicilia. Altro caso degno di nota è il rifiuto da parte della libreria Feltrinelli di Padova di presentare questa pubblicazione, affermando in una nota: “Ospitare il figlio di Totò Riina non rientra nelle nostre politiche”. Tricarico, che ha provveduto alla produzione e alla stampa del libro, è convinto di sostenere la libertà di stampa. Nel 2013 è stato proprio questo editore a pubblicare “I fiori del giardino di Allah”, un libro sul profeta Maometto scritto da un dissidente iraniano. Per questo l’uomo è stato posto sotto protezione dalle autorità per frequenti minacce. 

di Pierluigi Liguori
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Totò Riina, per la Cassazione anche il boss dei boss ha diritto a morire dignitosamente
La Suprema Corte invita a riesaminare la richiesta di scarcerazione del boss di Cosa Nostra

CRONACA | 05-06-2017

Responsive image

Lo 'strano caso' di Corleone: l'inchino alla moglie del boss Riina
Si parla di mafia: la processione si è fermata di fronte alla casa del boss di Cosa nostra

CRONACA | 04-06-2016

Responsive image

Processo Borsellino Quater, Totò Riina ricoverato per crisi respiratoria: non potrà deporre
Il capo dei capi non potrà essere interrogato per i fatti della strage di via D’Amelio, compiuta per uccidere il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta

CRONACA | 15-12-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia