Woodstock Part Two: mega evento con star d’eccezione McCartney, Dylan, Stones, Waters, Young e Who tutti insieme in un evento che si prefigura storico - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CULTURA

 

17-04-2016

Woodstock Part Two: mega evento con star d’eccezione

McCartney, Dylan, Stones, Waters, Young e Who tutti insieme in un evento che si prefigura storico


Responsive image

Un evento che già dal principio si prefigurerebbe come storico: il maxi concerto che si dovrebbe tenere nelle date del 7, 8 e 9 ottobre, almeno secondo le ultime indiscrezioni del Los Angeles Times. In queste si parlerebbe di un evento simile a Woodstock, a cui prenderebbero parte artisti del calibro di Paul McCartney, Bob Dylan, i Rolling Stones, Roger Waters, Neil Young e gli Who. Tutti questi interpreti si alternerebbero su di uno stesso palco, per una tre giorni di esibizioni, i cui preparativi sembrerebbero già a buon punto. Il luogo scelto per la location dell’evento sarebbe l’Empire Polo Field a Indio nel sud della California, dove si svolge un altro grandissimo festival, il Coachella.

 

Quello che si prefigurerebbe sarebbe un evento storico e colossale, già per la semplice ragione che le sei star del rock mondiale non si sono mai esibite in una stessa location tutte assieme. Secondo le prime indiscrezioni sulla scaletta della nuova Woodstock, ad aprire l’evento il 7 ottobre sarebbero Bob Dylan e i Rolling Stones. L’8 ottobre, il secondo giorno, sarebbe la volta di Neil Young e Paul McCarteney. In chiusura, il 9 ottobre, si esibirebbero gli Who e Roger Waters. Ciò che sconvolge il pubblico mondiale sarebbe un gran finale con tutte le star assieme sul palco dell’Empire Polo Field.

 

Nell’intervista al Los Angeles Times, il manager di Neil Young, Elliot Robert, ha specificato che lo storico show sarebbe speciale per numerosi aspetti, ma soprattutto perché non capiterebbe spesso di assistere a un’esibizione di così tante star sullo stesso palco, e forse potrebbe non accadere mai più: “È lo spettacolo che attendo di vedere più di ogni altro da molto tempo a questa parte”. Un appuntamento dunque che si prefigurerebbe come storico, anche se una questione importante non è da trascurare, cioè l’età avanzata di tutto il cast dello spettacolo. Quasi tutti hanno partecipato alla vera Woodstock, quando era ancora l’età d’oro del rock, che dopo di allora non ha dato vita a nessun altra star del calibro di questi interpreti.

 

di Pierluigi Liguori
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Bob Dylan ringrazia ma non andrà a ritirare il Nobel: ‘ho altri impegni’
Il cantautore l’ha comunicato per lettera all’Accademia svedese

CRONACA | 16-11-2016

Responsive image

Ecco perché Bob Dylan ha vinto il Nobel per la Letteratura
La pietra rotolante del rock anni ’60 si è distinta tra i professionisti della scrittura

CULTURA | 13-10-2016

Responsive image

Buon compleanno Bob Dylan, menestrello d'America
Vita e musica dovunque e comunque per il 75enne 'Forever young'

CULTURA | 24-05-2016

Responsive image

Rolling Stones contro Donald Trump: ‘Cessi di usare le nostre canzoni’
Contro il tycoon si leva il coro dei più famosi musicisti e dei compagni di partito

ESTERI | 06-05-2016

Responsive image





Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia