WhatsApp, Zara e la truffa del buono da 150 euro: non cadete nella trappola Aprendo il messaggio si rischia di essere iscritti a servizi a pagamento - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

24-04-2016

WhatsApp, Zara e la truffa del buono da 150 euro: non cadete nella trappola

Aprendo il messaggio si rischia di essere iscritti a servizi a pagamento


Responsive image

Amici dello smartphone, ci risiamo: non è la prima e, purtroppo, non sarà nemmeno l’ultima, dunque, occhi aperti. Una truffa da evitare quella che, di recente, sta circolando tramite WhatsApp. Il meccanismo è semplice e illusorio come quello delle molteplici truffe alle quali siamo abituati: il mezzo di diffusione è WhatsApp e l’oggetto del desiderio, che dovrebbe far cadere in trappola chiunque clicchi sul link ricevuto da un proprio contatto, è un buono di 150 euro spendibile per acquisti Zara, il noto marchio d’abbigliamento.

 

Il messaggio, contenente lo short link del coupon e l’invito a cliccare su quest’ultimo, vi arriverà tramite chat di Whatsapp, corredato da un messaggio che sembrerà inoltrato dal vostro amico. In quest’ultimo comparirà la scritta «Appena preso» e l’emoji comprensivo di linguaccia e occhiolino: un modo per far credere che il tutto sia vero, ma in realtà siamo di fronte a una truffa. Un click sullo short link e il tranello ha inizio. Prima di tutto bisognerà rispondere a delle domande, come in un quiz e, guarda caso, si avrà la fortuna di essere tra i vincitori del buono acquisto di 150 euro Zara. Ovviamente, per aggiudicarsi l’oggetto del desiderio bisognerà inoltrare il messaggio ad altri malcapitati: tre gruppi o dieci contatti scelti nella propria rubrica.

 

A convincere della veridicità del buono acquisto saranno le testimonianze, quest’ultime finte, di coloro che lo avrebbero già vinto. Dopo aver cliccato sul messaggio, dunque, si verrà coinvolti nel tranello, dove si apriranno una serie di pagine tra le quali quelle promotrici di servizi in abbonamento, fino ad arrivare all’ultima dove apprenderemo la notizia per la quale i buoni, oggetto del desiderio, sono esauriti. Il pericolo di questo inganno, dunque, risiede nella possibilità di ritrovarsi iscritti, senza averlo voluto, a dei servizi a pagamento. Forse, di fronte al moltiplicarsi delle truffe, e relativi impostori, bisognerebbe ricordarsi che nella vita nessuno ti regala niente.

di Giulia Morici
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

WhatsApp. Il tuo partner ti tradisce? Per spiarlo arriva WhatsAgent
Un'app per monitorare i movimenti dei propri contatti

SCIENZE E TECNOLOGIA | 03-10-2017

Responsive image

WhatsApp, messaggi audio addio: arriva l’italiana Speechless, l’app che trascrive i vocali
Finalmente i messaggi vocali potranno essere trascritti grazie a un'applicazione

SCIENZE E TECNOLOGIA | 10-07-2017

Responsive image

#WhatsAppDown, per fortuna c'è Twitter
L'importante è condividere

SCIENZE E TECNOLOGIA | 20-05-2017

Responsive image

WhatsApp, segreti in archivio? Ecco il trucco per nascondere le chat ‘indiscrete’
Ecco alcuni accorgimenti per tutelare la propria privacy

SCIENZE E TECNOLOGIA | 15-05-2017

Responsive image

Responsive image

WhatsApp, le chat potrebbero non essere così sicure come credete
Un ricercatore americano ha scoperto l’esistenza di una backdoor nel sistema di crittografia

SCIENZE E TECNOLOGIA | 13-01-2017

Responsive image

Mamme che scrivono su WhatsApp: come, quando e perché
«Sara, ma a che ora torni?», chiede lei, «mamma sto in camera, mi hai aperto tu la porta», risponde la figlia, «ah già, buonanotte», replica la prima

CRONACA | 27-12-2016

Responsive image

WhatsApp: arriva Revoke, l’opzione salva distratti
Presto si potranno cancellare i messaggi inviati per errore

SCIENZE E TECNOLOGIA | 15-12-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia