Calcio: sarà Marcello Lippi il direttore tecnico della Nazionale italiana Un ruolo di rilievo conferitogli da Carlo Tavecchio per tutto ciò che l'allenatore di Viareggio ha regalato al mondo calcistico azzurro - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

11-05-2016

Calcio: sarà Marcello Lippi il direttore tecnico della Nazionale italiana

Un ruolo di rilievo conferitogli da Carlo Tavecchio per tutto ciò che l'allenatore di Viareggio ha regalato al mondo calcistico azzurro


Responsive image

"Ho una sola certezza: non farò l’allenatore". Marcello Lippi ha detto addio alla panchina, ma non al calcio. Non sarà sicuramente il prossimo allenatore del Milan. “Io al Milan? Non c'è nulla di vero” le parole pronunciate da Lippi proprio poche ore fa. Ma, comunque tornerà a lavorare in Federazione. Ricoprirà un ruolo importante all’interno della Federcalcio, un ruolo che esiste in quasi tutte le Nazioni, tranne che nel “Bel Paese”. Sarà il Direttore Tecnico della Federazione Italiana Gioco Calcio. Un ruolo di rilievo conferitogli da Carlo Tavecchio. Proprio questo ha assegnato tale incarico a chi, tramite il vittorioso Mondiale del 2006, ha davvero dato tanto al mondo calcistico azzurro.

 

La sua panchina sarà sul lungomare di Viareggio, una battuta che Lippi ha lanciato qualche giorno fa proprio a scanso di equivoci. È pronto, infatti, a diventare il punto di riferimento di tutte le varie componenti di carattere tecnico, la Nazionale maggiore, le giovanili, il Centro di Coverciano, le scuole di formazione, l’Associazione Italiana Allenatori di Calcio. Marcello Lippi coordinerà, quindi, tutte le Nazionali azzurre ed i rapporti delle stesse coi club, l'Aic e ogni realtà istituzionale e sportiva con la quale dovrà interfacciarsi.

 

Tavecchio è pronto anche ad interpellare Marcello Lippi per eventuali consigli riguardanti il prossimo allenatore della nazionale italiana di calcio. Per il dopo Conte, tre sembrano essere i nomi più probabili: Gianpiero Ventura, che ha l’età giusta, riesce a impostare un gioco fluido, ma che, tuttavia, a Torino è contestato; Vincenzo Montella, giovane rispetto ai precedenti ct azzurri, amante del bel calcio, ma reduce da una stagione anonima, in rotta di collisione con la Sampdoria; e infine Gianni De Biasi il suo non è un curriculum particolarmente ampio, conosciuto in Europa attraverso le imprese della sua Albania.

di Chiara Di Nicola
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Nazionale italiana. È ufficiale: dopo Euro 2016 Conte dirà addio agli azzurri
Tra i probabili sostituti in pole position Donadoni e Capello, poi Ranieri, Ventura e Mancini

SPORT | 16-03-2016

Responsive image

As Roma. Un poker di sostituti mette sotto pressione Garcia in quello che potrebbe essere l'ultimo weekend in veste romanista
Momenti agitati in casa giallorossa, il tecnico francese rischia il posto, gli rimane una sola possibilità per convincere Pallotta: la sfida contro il Genoa

SPORT | 19-12-2015

Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia