Parma, Pizzarotti indagato per abuso d'ufficio Il sindaco del M5S assicura: 'Nessuna esitazione, il mio impegno continua' - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

12-05-2016

Parma, Pizzarotti indagato per abuso d'ufficio

Il sindaco del M5S assicura: 'Nessuna esitazione, il mio impegno continua'


Responsive image

Non c’è pace per il Movimento 5 Stelle. Dopo quello di Quarto e quello di Livorno, a finire sotto inchiesta, è questa volta il primo cittadino di Parma Federico Pizzarotti. In quanto presidente della fondazione del Teatro Regio, il sindaco grillino sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati per abuso d’ufficio insieme all’assessore della Cultura Laura Ferraris e ad altri tre membri del Consiglio di Amministrazione. Si tratta di un'indagine avviata lo scorso febbraio subito dopo una denuncia presentata dal senatore del Pd Giorgio Pagliari. Sotto la lente d'ingradimento la nomina, lo scorso gennaio, del direttore generale del teatro Anna Maria Meo e del consulente dello sviluppo dei progetti special, Barbara Minghetti. 

 

La Procura dovrà, quindi, accertare se ci siano state delle irregolarità nell’iter delle nomina arrivata dopo l’esame, da parte di un’apposita commissione, di una trentina di candidati. Pizzarotti, per ora, sembra averla presa bene. Non affatto turbato dalla notizia che lo vede protagonista delle prime pagine dei quotidiani locali e nazionali, tranquillizza i suoi followers su Facebook con tanto di faccina che ammicca. «Andiamo avanti», assicura, «il mio impegno continua senza esitazione». «È un atto dovuto», spiega, «e con la Procura avremo il consueto atteggiamento collaborativo», aggiunge, precisando che vuole tenersi alla larga dalla polemica dei “botta e risposta” «non utile a chiarire ma solo a confondere i cittadini e allontanarli dalla politica».

 

Intanto se da Grillo non è arrivata (finora) nessuna telefonata di solidarietà, massimo è l’incoraggiamento al sindaco da parte del Movimento 5 Stelle di Parma. E a prendere le difese di Pizzarotti è anche lo stesso primo cittadino di Livorno Filippo Nogarin, che in un post su Facebook, scrive: «Lo conosco bene e so essere un bravo amministratore. Spero che Federico possa dimostrare, al più presto, di avere agito correttamente, ma sono certo che le sue scelte sono state fatte nel solo interesse dei cittadini di Parma». Ma poi, per il resto, le critiche fioccano da ogni fronte. «Per fortuna i grillini hanno pochi sindaci, perché stanno realizzando una percentuale di indagati che tende al 100%», afferma il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri.

  

«Indagato anche il sindaco di Parma, Pizzarotti. La stragrande maggioranza delle amministrazioni a Cinque Stelle oggi è nei guai. Colpa dei magistrati o conclamata incapacità di governare?», si chiede il presidente di Fratelli D'Italia e candidato sindaco di Roma, Giorgia Meloni. «Ovunque governino è un flop a 5 Stelle. A Parma oggi, come a Livorno ieri, il problema del M5S non sono le inchieste ma l'incapacità amministrativa», twitta il senatore Pd Andrea Marcucci.

E adesso, come negli altri casi affini, sorge spontanea una domanda: dimissioni sì, dimissioni no? A fare "luce" sulla questione è la candidata sindaco di Roma per il Movimento 5 Stelle, Virgina Raggi: «Valuterà lui».

di Valeria De Simone
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Movimento 5 Stelle, scontro tra il 'gentilissimo' staff e Pizzarotti
Di Maio: 'Non siamo il Pd'. E intanto il sindaco di Parma pensa a un nuovo movimento

POLITICA | 15-05-2016

Responsive image

Federico Pizzarotti e quel 'pasticcio' del M5S che lascia l'amaro in bocca
Critiche dal sindaco di Parma per la nomina a candidato come sindaco di Bologna di Massimo Bugani

POLITICA | 08-12-2015

Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia