India, adolescente stuprata e uccisa: il suo cadavere appeso a un albero È questo solo l’ultimo caso di un fitto elenco di violenze che proietta l’India tra i primi Paese al mondo per numero di stupri - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

30-05-2016

India, adolescente stuprata e uccisa: il suo cadavere appeso a un albero

È questo solo l’ultimo caso di un fitto elenco di violenze che proietta l’India tra i primi Paese al mondo per numero di stupri


Responsive image

Ennesima storia d’orrore e di violenza dall’ India, dove una quindicenne è stata stuprata e uccisa da un branco che ha poi appeso il suo cadavere a un albero per simularne il suicidio. Il terribile episodio è avvenuto in un piccolo villaggio dello Stato di Uttar Pradesh venerdì scorso. I genitori avevano denunciato al commissariato l’improvvisa sparizione della ragazza, ma la polizia aveva preso il caso sottogamba tardando l’inizio delle ricerche, nonostante il padre avesse fatto presente che già in passato tre uomini avevano tentato di rapirla fallendo, però, nel loro intento.

 

Le ricerche sono durate oltre due giorni, poi la macabra scoperta. Il cadavere devastato dell’adolescente è stato rinvenuto appeso a un albero nella zona di Nanpara. Di fronte a una crescente rabbia popolare per quanto avvenuto, quattro agenti di polizia sono stati sospesi dal servizio per negligenza, mentre due delle tre persone accusate dal padre della vittima sono state arrestate. Dalle indagini è emerso che la giovane sarebbe stata rapita, stuprata e uccisa dopo poche ore in quello stesso giorno.

 

È questa solo l’ultima raccapricciante storia che si aggiunge a un fitto elenco di violenze nei confronti delle donne, che proietta l’India tra i primi Paese al mondo per numero di stupri, in barba alle pene molto severe previste per questo reato. Si stima che su 1,2 miliardi di abitanti si consumi una violenza ogni 22 minuti. Ma gli attivisti sostengono che il numero sia di gran lunga superiore perché molte vittime non hanno il coraggio di denunciarle. Polemiche e dibattiti sulla condizione delle donne, i cui diritti sono tutelati dalla Costituzione ma di fatto non sono considerati nella vita reale, si rincorrono per tutto il Paese. Alle origini del male ci sarebbe il radicamento di una mentalità basata su una cultura troppo patriarcale.

 

Intanto, di recente, il governo indiano, per andare in soccorso delle donne, ha obbligato i produttori di telefonini a introdurre un tasto antistupro sugli smartphone di nuova generazione e l’attivazione gratuita del gps. Queste misure dovrebbero permettere alle forze dell’ordine di localizzare più velocemente le vittime dell’aggressione. Le nuove disposizioni però entreranno in vigore dal 1 gennaio 2017. 

di Stefania D'Agostino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Roma dalla parte delle donne. Ecco i due numeri da chiamare in caso di violenza
La campagna è stata promossa in concomitanza con la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

CRONACA | 27-11-2017


Responsive image

Ostia, partita di calcetto al femminile contro la violenza sulle donne
La squadra femminile della Polizia locale di Roma e quella della Polizia di Stato si sfideranno il prossimo 23 novembre

MUNICIPIO EVENTI | 18-11-2016

Responsive image

Ostia, vittima di maltrattamenti: arrestato il marito
L'episodio di violenza è avvenuto nella scorsa notte

MUNICIPIO CRONACA | 06-07-2016

Responsive image

Responsive image

Ravenna, aggredita con acido e chiodo: un 'no' può costare la vita
Tentato femminicidio: l'uomo, che aveva un precedente, voleva sfregiarle il volto

CRONACA | 04-07-2016

Responsive image

Stupro di gruppo a Roma: violentata al settimo mese di gravidanza
L'episodio si è verificato in una scuola del quartiere Esquilino

CRONACA | 27-06-2016

Responsive image

Massacrata con mattarello, si salva da femminicidio: arrestato il compagno
L'episodio di violenza è avvenuto in Provincia di Pesaro e Urbino

CRONACA | 10-06-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia