Allarme Europa: rischio attacchi Isis con armi di distruzione di massa Lo Stato islamico è alla ricerca di materiale nucleare per compiere attacchi - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

08-06-2016

Allarme Europa: rischio attacchi Isis con armi di distruzione di massa

Lo Stato islamico è alla ricerca di materiale nucleare per compiere attacchi


Responsive image

I successi sul campo che la coalizione anti Isis sta ottenendo non devono far abbassare la guardia e indurre a facili ottimismi. Lo si evince dalle preoccupazioni che emergono dalla lettura della stampa internazionale. Il quotidiano inglese The Independent riporta un titolo inquietante: “L’attacco nucleare dell’Isis in Europa è un timore reale”. Così la pensano gli esperti internazionali in materia di proliferazione delle armi, che ritengono possibile un attacco con una bomba “sporca” su una capitale occidentale. Si è di fronte a un livello di rischio mai vissuto dopo la fine della Guerra Fredda, in quanto l’Isis si mostra attiva nell’acquisire armi di distruzione di massa.

 

Moshe Kantor, presidente dell’International Luxembourg Forum, sostiene che: “L’Isis ha già condotto numerosi attacchi con armi chimiche in Siria. Sappiamo che vuole andare oltre conducendo un attacco nucleare nel cuore dell’Europa”. I membri del Forum, che include esperti russi e occidentali, sono concordi nel credere che i jihadisti cercheranno di compiere atrocità durante i Campionati europei di calcio che si terranno a giorni in Francia. Con ciò non pensano che un attacco nucleare possa avvenire in occasione dei Campionati ma ricordano che la cellula terroristica che condusse gli attacchi a Bruxelles due mesi fa, stava monitorando lavoratori e sistemi di sicurezza di un sito nucleare belga. Moshe Kantor ha espresso l’opinione, nel corso della recente conferenza internazionale di Amsterdam, che non necessariamente le intenzioni dei terroristi siano quelle di usare una bomba sporca o di rubare materiale nucleare. Sarebbe sufficiente utilizzare mezzi convenzionali in un sito nucleare, come far scoppiare una bomba, per provocare effetti catastrofici.

 

Dichiarazioni ugualmente preoccupate sono state rilasciate da Des Browne, ex ministro britannico della difesa nonché membro del Forum e vice presidente del Nuclear Threat Initiative (NTI): “Se i terroristi entreranno in possesso di materiale nucleare, cercheranno di utilizzarlo. Sappiamo anche che stanno cercando questo materiale. Rapporti, ad esempio riferiscono della ricerca di uranio dell’Isis quando conquistò Mosul”. “Non è difficile costruire una bomba sporca – ha aggiunto – Potrebbero non uccidere molta gente con una tale bomba, ma l’effetto sull’ambiente, l’infrastruttura e l’impatto psicologico sulla gente sarebbe devastante”. È opinione, pertanto, dell’esponente britannico che il pericolo sia tale da giustificare una risposta internazionale unificata. 

di Stefania D'Agostino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

L’Isis stava per commercializzare in Italia la ‘droga del combattente’
Sequestrati più di 24 milioni di pasticche

CRONACA | 03-11-2017

Responsive image

Isis: l'avvelenamento dei cibi è la nuova strategia del terrore?
L'ultimo appello ai lupi solitari inviterebbe questi a iniettare cianuro negli alimenti nei supermercati

ESTERI | 04-09-2017

Responsive image

Attentato Barcellona: terrorista in fuga verso la Francia. L’Isis esulta per gli attacchi in Spagna e Finlandia
Anche in Russia si è verificata un’aggressione con coltello in strada: si indaga

ESTERI | 19-08-2017

Responsive image

Ecco perché l’Iran è il nuovo nemico dell’Isis
Guerra tra sciiti e sunniti e fronte siriano: i motivi di un odio sopito per tanto tempo

ESTERI | 08-06-2017

Responsive image

Responsive image

Iran, Isis rivendica il doppio attentato a Teheran. Deputati durante attacco: «Morte agli Usa»
La situazione sta tornando lentamente alla normalità. Il presidente del Parlamento, Larijani, dichiara: «I terroristi hanno l’Iran come obiettivo»

ESTERI | 07-06-2017

Responsive image

Melbourne, il terrorista alla tv: 'Questo è per l'Isis'
L'attentato terroristico è stato rivendicato

ESTERI | 06-06-2017

Responsive image

Comincia il Ramadan, ma l’Isis non ci lascia a digiuno dal terrore
E dall'America un giornalista musulmano insegna il galateo del Ramadan

CULTURA | 27-05-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia