Diabete, basta alle iniezioni grazie al trapianto di cellule pancreatiche Trapianto di ‘isole pancreatiche’ eseguito su uomo di 41 anni a Milano lo priva dell’obbligo delle iniezioni insuliniche - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SALUTE

 

09-06-2016

Diabete, basta alle iniezioni grazie al trapianto di cellule pancreatiche

Trapianto di ‘isole pancreatiche’ eseguito su uomo di 41 anni a Milano lo priva dell’obbligo delle iniezioni insuliniche


Responsive image

Responsabili della produzione di insulina, l’ormone che regola il livello di zucchero nel sangue, sono specifiche cellule del pancreas chiamate “isole pancreatiche”. Il diabete porta al disfunzionamento di queste ultime e costringe i pazienti a ricorrere sistematicamente alle iniezioni di insulina. Tutto questo sarebbe però solo un lontano ricordo per un uomo di 41 anni, affetto dal diabete di tipo 1 dall’età di 11, che ha subito un trapianto di isole pancreatiche all’ospedale Niguarda di Milano nella giornata di ieri, 8 giugno 2016. L’intervento effettuato, il quarto al mondo e il primo in Europa, avrebbe dunque liberato il paziente dalla dipendenza dalle iniezioni insuliniche. 

 

 

Dopo tante idee diverse trovate negli anni come il cerotto sostituto delle iniezioni di insulina oppure nuovi farmaci che ne riducono l'esigenza o ancora indeboliscono la gravità del diabete stesso, arriva una nuova soluzione. Si è trattato di una procedura chirurgica mini invasiva, eseguita con biotecnologie dai dottori del reparto di Chirurgia Generale e dei Trapianti, dell'Anestesia e Rianimazione 2, della Diabetologia, della Nefrologia e della Terapia Tissutale. La tecnica, ancora sperimentale, è stata ideata dal Diabetes Research Institute dell’Università di Miami e diretto da Camillo Ricordi. Fino a ora il procedimento standard prevedeva l’infusione delle isole pancreatiche nel fegato, senza tuttavia ottenere successo a causa di una reazione infiammatoria. 

 

 

Adesso invece, le cellule insulari verrebbero inserite nell'omento, il tessuto che ricopre gli organi dell'addome, con l’utilizzo dell’innovativa chirurgia videolaparoscopica che permetterà inoltre di limitare, se non addirittura eliminare, il ricorso ai farmaci antirigetto. Plasma e trombina del diabetico vengono combinati, andando a formare una sostanza di consistenza gelatinosa che si attacca all’omento e trattiene le isole pancreatiche del donatore, nutrite e ossigenate dall'organismo mentre il gel viene assorbito. In questo modo, dovrebbe essere garantita una più alta probabilità di sopravvivenza alle cellule insulari.

di Angelica Leone
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Diabete di tipo 2, scoperto farmaco che lo indebolisce
Passo avanti nella lotta alla patologia, grazie a uno studio sui ‘geni della magrezza’

SALUTE | 07-06-2016

Responsive image

Diabete: arriva il cerotto che sostituisce l’insulina. Addio iniezioni
L’Università del North Carolina Chapel Hill e North Carolina State crea ‘trasmettitore’ di cellule beta

SALUTE | 26-03-2016

Responsive image

Giallo in Vaticano: muore assistente Papa Francesco
La donna, addetta alla reception del pensionato di Santa Marta, era incinta e malata di diabete

CRONACA | 24-02-2016

Responsive image

Leonard Thompson: il primo uomo sul quale è stata sperimentata l’insulina
Un contributo importante alla medicina odierna si deve anche a questo ragazzo che si offrì alla sperimentazione di un trattamento ancora nuovo per l’epoca

SALUTE | 11-01-2016

Responsive image

Responsive image

Diabete 2: con un nuovo farmaco basta un'iniezione a settimana
Un nuovo farmaco a base di dulaglutide viene iniettato solo quattro volte al mese

SALUTE | 08-12-2015

Responsive image

Diabete insulino dipendente: addio alle iniezioni giornaliere
Le iniezioni quotidiane di insulina potrebbero diventare solo un brutto ricordo per i diabetici di tipo 1

SALUTE | 30-11-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia