70° festa della liberazione, tra riflessioni ed eventi Le gesta gloriose compiute dai nostri avi ai tempi della guerra sembrano, dopo più di mezzo secolo, non aver sortito l'effetto sperato - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

25-04-2015

70° festa della liberazione, tra riflessioni ed eventi

Le gesta gloriose compiute dai nostri avi ai tempi della guerra sembrano, dopo più di mezzo secolo, non aver sortito l'effetto sperato


Responsive image

Chissà ad oggi quanti di noi si troverebbero d’accordo se dicessimo che la Repubblica Italiana ha attinto, principalmente, dalle gesta gloriose compiute dai partigiani ai tempi della Seconda Guerra Mondiale e che senza di loro oggi, probabilmente, saremmo ancora sotto dittatura o monarchia.

 

Ecco, già il fatto che il dubbio possa esistere è indice di quanto becero e irriconoscente è il popolo italiano nei confronti di coloro che si sacrificarono per restituire la nazione ai propri abitanti con lo scopo di debellare la peste nazi-fascista che ammorbava da ormai molti anni la nostra penisola.

 

Dei partigiani scrisse in modo molto esaustivo Piero Calamandrei, politico, avvocato e accademico italiano: “Essi sono morti senza retorica, senza grandi frasi, con semplicità, come se si trattasse di un lavoro quotidiano da compiere: il grande lavoro che occorreva per restituire all’Italia libertà e dignità. Di questo lavoro si sono riservati la parte più dura e più difficile; quella di morire, di testimoniare con la resistenza e la morte la fede nella giustizia. A noi è rimasto un compito cento volte più agevole; quello di tradurre in leggi chiare, stabili e oneste il loro sogno di una società più giusta e più umana, di una solidarietà di tutti gli uomini, alleati a debellare il dolore. Non dobbiamo tradirli”.

 

E allora, dopo settanta anni, ce l’abbiamo fatta? I politici che abbiamo mandato al governo in questi ultimi venti, trent’anni sono riusciti a non rendere vano il sacrificio compiuto da migliaia di italiani ai tempi della guerra? Sono riusciti a restituire all’Italia libertà e dignità? Sono riusciti a tramandare in leggi chiare, stabili e oneste il sogno partigiano (e italiano) di una società più giusta e più umana?

 

Il 25 aprile 1945 l’Italia veniva liberata dall’occupazione fascio-nazista. Oggi, 25 aprile 2015, festeggiamo quel giorno glorioso per la 70° volta, come stabilito dal Codice Civile italiano nel 1949 con la legge n. 260 presentata da Alcide De Gasperi, chiedendoci se effettivamente a quella tremenda occupazione, negli anni a venire, non ne sia succeduta una più subdola, infima e celata ma allo stesso modo tremenda.

 

 

La redazione di Pontilenews coglie l’occasione per segnalare alcuni eventi indetti dalle biblioteche romane per la ricorrenza della 70° festa della liberazione.

 

- Biblioteche Casa del Parco, Ennio Flaiano, Elsa Morante: proiezioni e incontri in memoria dei partigiani;

- Biblioteche Vaccheria Nardi e Villa Leopardi: mostra documentario-fotografica multimediale a cura di Corrado Lampe e dall'orchestra di Elvio Ghigliordini con il Gran Ballo della Liberazione (swing, boogie woogie, rock'n'roll), a cura della COOP che offre anche una splendida cena autartica;

- Biblioteca Franco Basaglia: mostra di fumetti "La resistenza a Roma nei quartieri Prati e Trionfale" a cura del Circolo Giustizia e Libertà di Roma e dell’Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti e mostra documentaria curata da Gianluca Chiovelli e Antonio Galano;

- Biblioteca Renato Nicolini: mostra fotografica "Roma prigioniera, settembre 1943-giugno 1944” realizzata dal Museo Storico della Liberazione di Roma;

- Biblioteca Rugantino: mostra collettiva di un gruppo di fotografi amatoriali. 

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

25 aprile. Anpi e Brigata Ebraica, un sodalizio impossibile
Anche quest'anno la Brigata Ebraica non parteciperà alla manifestazione della Liberazione organizzata dall'Anpi

CRONACA | 25-04-2018

Responsive image

25 aprile, così il X Municipio celebra la Liberazione
Ostia, Ostia Antica e Acilia renderanno omaggio ai caduti in guerra

MUNICIPIO EVENTI | 21-04-2017

Responsive image

Roma, biblioteche in crisi. L’amministrazione si dimentica dei libri
Esempi virtuosi arrivano dal nord

CRONACA | 31-01-2017

Responsive image

Ostia, 'Un mare di libri': il bibliobus per l'estate
Una biblioteca itinerante, a cura delle Biblioteche di Roma

MUNICIPIO EVENTI | 21-07-2016

Responsive image

Responsive image

Costituzione tra sì e no. La nostra è la più bella?
A lezione di democrazia e di referendum sulla riforma costituzionale con Marino, Visone e Marconi

POLITICA | 11-06-2016

Responsive image

Giorgio Perlasca, eroe 'in sordina' che salvò migliaia di ebrei in Ungheria
Nato a Como il 31 gennaio 1910, il suo nome è tra i Giusti fra le Nazioni a Gerusalemme

CULTURA | 31-01-2016

Responsive image

Lo sbarco ad Anzio il 22 gennaio 1944: la liberazione è passata da qui
Ripercorriamo i fatti che hanno cambiato le sorti della Seconda Guerra Mondiale in Italia

CULTURA | 22-01-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia