Euro 2016: gli ottavi di finale e un regolamento che fa acqua Uefa e regolameto sotto accusa per il tabellone della fase finale - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

24-06-2016

Euro 2016: gli ottavi di finale e un regolamento che fa acqua

Uefa e regolameto sotto accusa per il tabellone della fase finale


Responsive image

Chiusa la fase a gironi, Euro 2016 entra finalmente nel vivo con gli ottavi di finale e, soprattutto, con più di qualche polemica. A destare clamore, infatti, sono stati proprio gli accoppiamenti per il primo dei turni ad eliminazione diretta. Il tabellone, infatti, è composto come segue:

 

 

 

Gli squilibri sono evidenti: alla parte destra del tabellone con praticamente tutte le favorite alla vittoria finale (Germania, Spagna, Francia) corrisponde una parte sinistra dal livello decisamente più modesto, in cui a fare la voce grossa ci sono le outsider Croazia e Belgio, che sembrano avere la strada quasi spianata almeno fino alla più che probabile semifinale. Dall'altra parte, gli ottavi riservano sfide tutt'altro che proibitive alle sole Francia e Germania, mentre l'Inghilterra dovrà vedersela con gli agguerriti islandesi, e la Spagna con la “sorpresa” Italia. Ciò significa che già ai quarti di finale potrebbero affrontarsi Spagna-Germania e Francia-Inghilterra, a fronte, ad esempio, di un Croazia-Polonia e un Galles-Belgio. Francamente, un disastro.

Sotto accusa è ovviamente finita la Uefa, organizzatrice del torneo e rea di aver stilato un regolamento tutt'altro che perfetto, e che risente soprattutto della decisione di allargare la fase a gironi del torneo da 16 a 24 squadre, e di far qualificare alle fasi finali non solo le migliori due squadre di ogni girone, ma anche le migliori quattro terze, aggiungendo così, per la prima volta nella storia del torneo, un turno: quello, appunto, dei tanti discussi ottavi di finale. I cui accoppiamenti seguono questi criteri:

 La tabella mostra le diverse opzioni di accoppiamento degli ottavi di finale, a seconda di quali terze si qualifichino dai gruppi. Ad esempio, se si qualificano le terze classificate dei gironi A,B,C e D, gli accoppiamenti saranno: prima del gruppo A contro terza del gruppo C, prima del B contro terza del D, prima del C contro terza dell'A e prima del D contro terza del B

Criteri che, come detto, presentano più di qualche problema, ma che forse avrebbero ugualmente scatenato qualche polemica anche se la fase a gironi si fosse conclusa in modo diverso, in qualche modo più in linea con i pronostici della vigilia. In uno scenario in cui le qualificate alla fase finale fossero state, ad esempio, Francia e Svizzera nel gruppo A, Inghilterra, Galles e Slovacchia nel B, Germania, Polonia ed Ucraina nel C, Spagna, Croazia e Turchia nel D, Belgio e Italia nell'E, e Portogallo, Islanda e Ungheria nell'F, agli ottavi di finale gli accoppiamenti sarebbero stati Svizzera-Polonia, Spagna-Ungheria, Inghilterra-Ucraina e Portogallo-Italia nella parte sinistra del tabellone; Germania-Slovacchia, Belgio-Croazia, Francia-Turchia e Galles-Islanda nella parte destra.

 

Un tabellone decisamente più simmetrico ed equilibrato, ma anche, forse, fin troppo facile per alcune squadre, e dunque dall'esito più scontato. In un tabellone così, infatti, nella parte destra, la Francia padrona di casa si sarebbe forse trovata in semifinale piuttosto agevolmente, così come la Germania. Nella parte sinistra, allo stesso modo, la Spagna avrebbe ugualmente avuto vita abbastanza facile fino alla semifinale, mentre sarebbero probabilmente state Inghilterra ed Italia a giocarsi l'ultimo posto disponibile verso la finale. In questo caso, sarebbero probabilmente piovute sulla testa dell'Eufa accuse sull'intenzione di favorire le big a discapito delle Nazionali di seconda fascia. Uno scenario puramente teorico, certo, che si basa sui valori assoluti delle squadre. “Sulla carta”, come si suol dire. Ma comunque uno scenario teoricamente più realistico di quello che invece è venuto a delinearsi al termine della fase a gironi del torneo. Ciò che non cambia è che, in un caso come in un altro, sarebbero comunque venuti a galla limiti e difetti di un regolamento che il ribaltamento di alcuni dei pronostici della vigilia non ha fatto altro che amplificare.

 

Un ribaltamento dovuto però, in parte, al già citato allargamento del numero delle squadre partecipanti alla fase finale, che ha dato vita a gironi piuttosto discutibili, nonché ad una prima fase del torneo decisamente poco entusiasmante, ravvivata solo in parte dalle squadre-rivelazione come Galles, Irlanda del Nord, Ungheria e Islanda, a fronte di tante altre Nazionali che hanno (in modo più o meno forte) deluso le aspettative: dal Belgio all'Inghilterra, passando per il Portogallo, squadra emblema di questa situazione, qualificatosi con soli 3 punti, frutto di altrettanti deludenti pareggi.

 

Un regolamento che fa acqua e un tabellone che si potrebbe definire, senza mezzi termini, semplicemente ridicolo. Questo Europeo, però, di sorprese ne ha già riservate, e non è detto che non possa continuare a farlo. In fondo, come si suol dire, il pallone è rotondo, e il calcio è strano. Per fortuna di chi ama questo sport.

di Flavio Del Fante
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Euro 2016: un campionato imprevedibile quanto la vittoria del Portogallo
Tra cronache di ordinaria violenza e tifo da brividi, favole scritte e pronostici infranti. Solo un’unica certezza: Cristiano Ronaldo

SPORT | 11-07-2016

Responsive image

Portogallo sul tetto d'Europa
Prima le lacrime, poi la gioia. Cristiano Ronaldo costretto ad uscire per infortunio nel primo tempo, poi i supplementari e il gol di Eder. Male la Francia

SPORT | 11-07-2016

Responsive image

Euro 2016: Francia in finale, Germania piegata per 2-0
A Marsiglia decisiva la doppietta di Griezmann, migliore in campo

SPORT | 07-07-2016

Responsive image

Euro 2016: è il Portogallo la prima finalista del torneo
I lusitani sconfiggono per 2-0 il Galles di Bale, grazie a un super Cristiano Ronaldo

SPORT | 07-07-2016

Responsive image

Responsive image

Euro 2016: Islanda demolita, Francia in semifinale
Partita senza storia, a Saint Denis finisce 5-2

SPORT | 03-07-2016

Responsive image

Euro 2016: grazie Italia anche se alle semifinali vola la Germania
Azzurri beffati alla lotteria dei rigori

SPORT | 03-07-2016

Responsive image

Italia-Germania: una partita e molto di più
Dal 1970 al 2016, una storia di trionfi azzurri e una nuova impresa da compiere

SPORT | 02-07-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia