I lati oscuri dell'omicidio Beau Solomon: fermato un senzatetto 41enne Sarebbe stato lui a spingere lo studente americano nel Tevere - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

06-07-2016

I lati oscuri dell'omicidio Beau Solomon: fermato un senzatetto 41enne

Sarebbe stato lui a spingere lo studente americano nel Tevere


Responsive image

Importante svolta nelle indagini per la morte di Beau Solomon, lo studente americano ritrovato senza vita nel fiume Tevere, all’altezza di Ponte Marconi, ieri mattina. A poche ore dal ritrovamento del corpo, infatti, gli inquirenti hanno fermato un 41enne, Massimo Galioto, sospettato di essere il responsabile della morte del giovane statunitense. L’uomo, un senzatetto che vive in una tenda sotto Ponte Garibaldi, è ora accusato di omicidio volontario aggravato da futili motivi. Gli inquirenti, infatti, credono che sia stato proprio lui a spingere in acqua Solomon al termine di una lite ma non è ancora chiaro se all’aggressione abbiano partecipato altre persone e sono ancora molti i punti oscuri di questa vicenda.

 

A cominciare dal cellulare e dal portafoglio dello studente. Pare, infatti, che non sia stato Galioto a rubare gli effetti personali del ragazzo e non è ancora chiaro chi abbia utilizzato la carta di credito del giovane nelle ore successive al furto. Le ipotesi restano molte. Solomon potrebbe essere stato derubato da alcuni stranieri in piazza Trilussa, dove si trovava con degli amici, e, successivamente, aver reagito alla rapina o aver cercato di raggiungere i malviventi. Ma una seconda ipotesi potrebbe far pensare che il giovane abbia seguito i suoi rapinatori fino alla sponda del Tevere per portare avanti una trattativa in modo da rientrare in possesso degli effetti personali sottratti.

 

Un’ulteriore versione è stata fornita anche dalla compagna di Galioto, il 41enne fermato questa mattina, ai microfoni del Tg1. Secondo quanto dichiarato, il suo fidanzato avrebbe semplicemente reagito dopo essere stato aggredito dallo stesso Solomon. Pare, infatti, che i due si fossero accidentalemte scontrati e, successivamente, sarebbe nato un diverbio terminato con la caduta in acqua del ragazzo americano. Secondo quanto raccontato dalla giovane, Galioto non sarebbe affatto scappato dopo l’incidente. Versione, tuttavia, alla quale non credono gli inquirenti, convinti che il senzatetto abbia spinto volontariamente il ragazzo in acqua senza poi chiamare i soccorsi.

 

Saranno a questo punto fondamentali i risultati dell’autopsia sul corpo di Solomon per risalire effettivamente alle cause del decesso. Il cadavere, infatti, al momento del ritrovamento presentava una ferita alla testa ma non è ancora chiaro se questa sia stata provocata prima della caduta in acqua o successivamente, magari a causa dell’urto con eventuali massi presenti a lato del Tevere. Alcuni testimoni hanno raccontato agli inquirenti che il giovane sarebbe caduto in acqua ancora vivo, mentre secondo altri l’americano era visibilmente ubriaco. Anche per questo motivo, saranno effettuati esami tossicologici sul corpo della vittima. 

di Chiara Ciripicchio
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Svolta nel giallo di Aviano, aviatore scomparso: cadavere in un fiume
Per le cause della morte del giovane americano si attende l'esito dell'autopsia

CRONACA | 13-07-2016

Responsive image

Omicidio Solomon, Roma scende in campo: il Comune si costituirà parte civile
La decisione, presa dal sindaco Raggi, è stata diffusa tramite una nota dal Campidoglio

CRONACA | 12-07-2016

Responsive image

Giallo di Aviano: scomparso un aviatore americano
Il caso richiama alla mente la storia di Beau Solomon, lo studente americano morto a Roma

CRONACA | 10-07-2016

Responsive image

Omicidio Beau Solomon: convalidato il fermo per il presunto assassino
I dubbi sulla morte dello studente americano sono ancora molti

CRONACA | 07-07-2016

Responsive image

Responsive image

Giallo di Roma, perché Beau Solomon è morto?
L'autopsia sul cadavere dello studente americano ha confermato una morte per annegamento

CRONACA | 06-07-2016

Responsive image

Giallo a Roma, il cadavere nel Tevere è di Beau Solomon: avanza la pista omicidio
Ascoltati due testimoni che avrebbero visto una persona spingerlo nel Tevere

CRONACA | 04-07-2016

Responsive image

Giallo a Roma, cadavere ripescato nel Tevere. Che sia quello dello studente scomparso?
Beau Solomon, 19 anni e americano, è scomparso la notte di giovedì: indaga la polizia

CRONACA | 04-07-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia