No Expo: tensioni nel corteo, e Beccalossi minaccia manganellate Attaccata la sede di Manpower da alcuni manifestanti dal volto coperto. Cresce la tensione per la manifestazione di domani - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

30-04-2015

No Expo: tensioni nel corteo, e Beccalossi minaccia manganellate

Attaccata la sede di Manpower da alcuni manifestanti dal volto coperto. Cresce la tensione per la manifestazione di domani


Responsive image

A Milano la vigilia dell’Expo 2015 è stata segnata dalla prima di una serie di manifestazione di protesta contro l’Esposizione Universale. Stamattina infatti il corteo degli studenti No Expo ha anticipato il temuto May Day No Expo di domani per il quale Milano sembra essere preparata al peggio. Nella giornata del 1 maggio mentre l’Expo verrà ufficialmente aperto presso Rho Fiera, molti manifestanti si preparano a contestare l’evento. Oggi invece la situazione si è surriscaldata più del previsto, dato che al corteo organizzato da diversi collettivi della zona alcuni infiltrati hanno alzato il livello di tensione.

E’ infatti probabile che alla manifestazione di stamattina alcuni Black Bloc, giunti a Milano già da qualche giorno, si sono separati dal corteo per compiere alcune azioni particolarmente importanti. E’ stata infatti presa di mira la sede di Manpower in viale Majno dove gli attivisti a volto coperto hanno imbrattato i muri e rotte alcune vetrine. Un gesto simbolico nei confronti dell’agenzia interinale che vinse l’appalto per le assunzione Expo 2015 e che sarebbe colpevole di non aver gestito bene le proposte lavorative. Proprio la settimana scorsa, inoltre, nacque un'importante polemica in seguito ad un articolo del Corriere della Sera, secondo i quali molti giovani avrebbe rifiutato il lavoro presso l’Expo 2015.

L’attacco a Manpower è stato progettato dunque solo da un gruppo di manifestanti che con il volto coperto si sarebbero staccati dalle file del corteo. Dei contestatori che ricordano i Black Bloc e che spaventano molto Milano per la manifestazione di domani.

Preso di mira anche l’Expo Gate, la “porta” simbolica dell’Esposizione Universale eretta a Piazza Castello. Due manifestanti infatti sono riusciti a salire sulla struttura per posizionare uno striscione: “grande evento uguale grande bufala. No Expo: un altro mondo è possibile”. Imbrattate anche le sedi dell’Enel in via Broletto e quella dell’Unicredit in Piazza Cardusio.

Ieri notte tre cittadini tedeschi sono stati immediatamente espulsi dalla polizia dopo essere stati trovati in possesso di spray urticante vietato, bombolette di vernice e tre passamontagna. I tre viaggiavano a bordo di un furgone con i vetri oscurati.

Questo pomeriggio invece la polizia milanese, in seguito agli avvenimenti del corteo di oggi, hanno continuato a cercare possibili manifestanti pericolosi.  Per questa ragione il blitz presso il centro sociale “La Mandragola” ha portato al sequestro di un borsone contente mazze ferrate ed altro materiale considerato pericoloso dagli agenti della Digos. Sempre notizia dell’ultim’ora è quella relativa all’arresto di una ragazza italiana di vent’anni, accusata di violenze e lesioni dato che avrebbe colpito al volto un agente.

Fa discutere inoltre la dichiarazione di Viviana Beccalossi, Assessore regionale del Territorio della Lombardia e dirigente di Fratelli d’Italia che avrebbe dichiarato: Manganellate e pene severe per i più violenti. Per quelli che, tanto per capirci, lanciano bottiglie molotov o incendiano auto. Un 'Daspo', invece, per chi, durante le manifestazioni, compie atti vandalici, reagisce alle indicazioni delle forze dell'ordine, indossa indumenti che non consente di riconoscerlo. Un provvedimento che, come avviene per i tifosi del calcio, obblighi chi si rende colpevole di questi comportamenti, a recarsi presso un posto di polizia a firmare in occasione di eventi che in qualche modo potrebbero vederlo interessato”

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Undici arresti Expo: quando la mafia ci mette lo zampino
Le accuse: associazione a delinquere finalizzata a favorire gli interessi di Cosa Nostra

CRONACA | 07-07-2016

Responsive image

I padiglioni di Expo 2015. Fine o nuovo inizio?
Dal 1° novembre si è partiti con la chiusura di Expo Milano 2015 e lo smontaggio delle strutture, con la loro nuova destinazione e riqualificazione

CULTURA | 04-11-2015

Responsive image

Michelle Obama: vacanze italiane tra Expo e Venezia
La Casa Bianca ha annunciato, tra il 15 e il 21 giugno, una trasferta in Italia tutta al femminile: Michelle, Malia e Sasha Obama salutano il bel paese

POLITICA | 05-06-2015

Responsive image

Expo, arrestato all'alba uno dei black bloc. Ma le ricerche continuano
La violenza verificatasi in occasione dell'apertura dell'Expo, lo scorso 1 maggio, inizia ad avere nomi e cognomi. All'alba di questa mattina un arresto, ma sono in corso ulteriori verifiche

CRONACA | 19-05-2015

Responsive image

Responsive image

Expo 2015: l'apertura ufficiale
L'Expo è nata. Tutte le dichiarazioni sull'evento da Mattarella, a papa Francesco, a Renzi

CRONACA | 01-05-2015

Responsive image

Milano: Expo 2015. Vigilia tra festa e tensioni
Stasera il battesimo dell'Expo 2015 in piazza Duomo. Paura in città per gli antagonisti dell'evento

CRONACA | 30-04-2015

Responsive image

Expo 2015: parla Franco Berrino
Il celeberrimo professore italiano, medico ed epidemiologo esperto in oncologia, spiega la sua opinione sull'esposizione alimentare di Milano

POLITICA | 09-04-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia