Italicum, Bersani: protesta per partito preso? Oggi siamo alla deriva autoritaria, secondo Bersani, Bindi e Civati. Ma non sembrano pensarlo davvero. - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

05-05-2015

Italicum, Bersani: protesta per partito preso?

Oggi siamo alla deriva autoritaria, secondo Bersani, Bindi e Civati. Ma non sembrano pensarlo davvero.


Responsive image

Con 334 sì, ieri la Camera ha approvato definitivamente l’Italicum, che però entrerà in vigore solo dal luglio 2016 in previsione di una riuscita revisione costituzionale. Infatti in discussione c’è anche il ddl sulla riforma di Senato e Titolo V della Costituzione, che depotenzierebbe il Senato a seconda camera, togliendo ai senatori la possibilità di votare la fiducia ai governi.

 

 

Ma il voto di oggi è interessante per capire quanto le conflittualità politiche determinino il comportamento dei nostri parlamentari molto più del contenuto dei provvedimenti. Oggi infatti la minoranza PD, formata principalmente da Bersani, Rosy Bindi, Speranza, Civati e dintorni, ha votato contro la legge elettorale e quindi contro la fiducia posta su di essa. Ora, ci sarebbe da analizzare a che titolo questi personaggi si oppongono all’Italicum sbandierando ipocriti motivi di incostituzionalità o comunque antidemocraticità.

 

 

Nella direzione del 30 marzo scorso del Partito Democratico, il deputato Giachetti ha sacrosantamente puntato il dito contro costoro, per un motivo molto semplice: durante il periodo della trattativa tra Renzi e dissidenti, i bersaniani, i civatiani e i cuperliani chiedevano un ritorno al Mattarellum; ma il 28 maggio 2013, Giachetti stesso aveva presentato una mozione che chiedeva esattamente questo: il ripristino della precedente legge elettorale per cancellare il Porcellum. Allora i deputati PD votarono compattamente per il no, ad esclusione appunto di Giachetti, e quel PD era governato proprio dai bersaniani, cuperliani, lettiani.

 

 

La domanda sorge ora spontanea: perché mai oggi i deputati che per anni sono stati protagonisti della scena politica ed erano la maggioranza del partito vogliono un ritorno al Mattarellum, o dicono di volerlo? E come mai non hanno mai proposto né votato una legge che lo reintroducesse, neanche quando avevano la maggioranza in parlamento?

 

 

La risposta mi sembra evidente, quindi ora la questione è chiara: sì, l’Italicum sarà anche una legge imperfetta, anche se poi le questioni di incostituzionalità paiono pretestuose; i problemi del Porcellum erano infatti un premio di maggioranza senza soglie e liste bloccate ed estremamente lunghe, entrambi problemi che l’Italicum non ha, avendo le preferenze ed una soglia per il premio di maggioranza. Avrà anche qualche difetto quindi questa legge elettorale: ma certo, lezioni da chi non sembra aver capito egli stesso per cosa battersi, no, questo no.

di Michelangelo Borri
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Mafia a Ostia. Rosy Bindi: ‘Situazione grave’
La presidente della commissione parlamentare antimafia assicura: 'Lo Stato c'è'

MUNICIPIO POLITICA | 06-12-2017

Responsive image

Roma, M5s in protesta per la legge elettorale. Grillo: 'Rosatellum grande bluff'
Proteste a piazza della Rotonda (Pantheon) sulla legge elettorale

POLITICA | 25-10-2017

Responsive image

Rosatellum. Verso la nuova legge elettorale: deputati indignati e come relazionarcisi
Alta tensione tra maggioranza e opposizione

POLITICA | 13-10-2017

Responsive image

Berlusconi e Bersani: un compleanno per due
I due leader politici e storici rivali festeggiano 81 e 66 anni

POLITICA | 29-09-2017

Responsive image

Responsive image

Roma, X Municipio verso il voto: tra i candidati forse Rosy Bindi
Casapound: 'Vogliono farci vincere'

MUNICIPIO POLITICA | 20-06-2017

Responsive image

Legge elettorale: il M5s gioca a fare il franco tiratore. Rosato: «La sua parola non vale nulla»
Caos alla Camera, maggioranza battuta nella votazione sulla legge elettorale

POLITICA | 08-06-2017

Responsive image

Legge elettorale: ultime doglie prima del parto
La Commissione Affari Costituzionali lavora ancora sugli emendamenti

POLITICA | 05-06-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia