Terrorismo, 007: pericolo maggiore di attentati da parte di gruppi ristretti o lupi solitari Innalzate le misure di sicurezza per i luoghi di aggregazione della vita quotidiana - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

28-07-2016

Terrorismo, 007: pericolo maggiore di attentati da parte di gruppi ristretti o lupi solitari

Innalzate le misure di sicurezza per i luoghi di aggregazione della vita quotidiana


Responsive image

Dopo gli ultimi attentati terroristici che hanno messo in ginocchio l'Europa, il livello di allerta nel nostro Paese è stato innalzato ulteriormente. Il rischio potenzialmente più temuto in Italia sarebbe quello di un attentato, o di un gesto eclatante di un “lupo solitario”, o l'azione programmata da una cellula strutturata direttamente legata all'Isis. A confermarlo è stato Mario Parente, direttore dell'Aisi (i servizi interni), che nel corso di un'audizione al Copasir ha ribadito che il nostro Paese, come molti Paesi occidentali, è nel mirino del terrorismo jihadista.

 

Al termine dell'audizione, il presidente del Copasir Stefano Stucchi ha dichiarato che il livello di controllo dei cosiddetti soft target è stato ulteriormente innalzato, comprendendo siti che in precedenza non erano stati inseriti nella lista. Gli obiettivi sensibili tradizionali, gli hard target, continueranno a essere controllati, ma l'attenzione crescerà anche per tutti quei luoghi della vita quotidiana - dove a prescindere dalla eventuale coincidenza con eventi particolari, si determina un affollamento particolare di persone – che richiedono ormai una tutela maggiore. Luoghi di aggregazione numerosissimi, impossibili da controllare tutti, ha aggiunto Stucchi “ma il dispositivo è stato potenziato”.

 

Ma la lotta al terrorismo avanza costantemente anche via web e grazie alla fitta rete di informatori dell'intelligence diffusa su tutto il territorio. Sono monitorati infatti, oltre a moschee e centri culturali islamici, anche bar, luoghi pubblici e negozi dove, potenzialmente, ci si potrebbe incontrare per pianificare azioni terroristiche. Attenzione anche ai fenomeni di radicalizzazione veloce e di disagio psicologico. Dal primo gennaio 2015 a oggi, le espulsioni di soggetti evidenziati per radicalizzazione o sostegno ideologico della jihad sono state 102, tra cui 8 imam. Nel corso dell'incontro è stato anche ribadito che tutte le segnalazioni, in particolare quelle che arrivano dal web, sono state accuratamente vagliate. Al momento, non ci sarebbero segnali di un pericolo imminente, ma l'allerta e l'attenzione ai fenomeni di radicalizzazione resta alta.

 

di Simona Russo
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Cellula terroristica a Olbia. Dall'Italia finanziamenti al gruppo al Nursa
Flussi di denaro verso la Siria: scoperta rete di transizioni illegali da milioni di euro

CRONACA | 11-05-2018

Responsive image

Dal Bataclan a Sanremo: la risposta al terrorismo di 'Non mi avete fatto niente'
L'inedito di Moro e Meta vince il Festival della musica italiana

CULTURA | 12-02-2018

Responsive image

Londra, attentato a Theresa May. Trovati con bombe, coltelli e spray al peperoncino
I due terroristi sono stati fermati mentre trasportavano due esplosivi artigianali

ESTERI | 06-12-2017

Responsive image

L’Isis stava per commercializzare in Italia la ‘droga del combattente’
Sequestrati più di 24 milioni di pasticche

CRONACA | 03-11-2017

Responsive image

Responsive image

Bomba nella metro di Londra: arrestato un 18enne a Dover
Per l’attentato a Parsons Green fermato un sospettato: innalzata l'allerta terrorismo

ESTERI | 16-09-2017

Responsive image

Isis: l'avvelenamento dei cibi è la nuova strategia del terrore?
L'ultimo appello ai lupi solitari inviterebbe questi a iniettare cianuro negli alimenti nei supermercati

ESTERI | 04-09-2017

Responsive image

Attentato Barcellona: terrorista in fuga verso la Francia. L’Isis esulta per gli attacchi in Spagna e Finlandia
Anche in Russia si è verificata un’aggressione con coltello in strada: si indaga

ESTERI | 19-08-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia