Bambino cosparso di benzina e dato alle fiamme dai bulli Non era la prima volta che i suoi compagni lo maltrattavano - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

06-10-2016

Bambino cosparso di benzina e dato alle fiamme dai bulli

Non era la prima volta che i suoi compagni lo maltrattavano


Responsive image

Un corpo intubato e ricoperto di bende tra le quali si intravedono gli occhi chiusi e gonfi che solo poco prima apparivano vispi e luminosi. È questo l’aspetto che ha ora Kayden Culp, un bambino di 10 anni di Houston, intrappolato in un letto d’ospedale con ustioni sul 20% del corpo, prevalentemente sul busto, dopo che un gruppo di bulli lo ha cosparso di benzina dandogli fuoco. Kayden lotta per sopravvivere e se uscirà indenne dalle torture inflittegli da quelli che considerava amici, non riuscirà a rimuovere il ricordo di quei drammatici momenti.

 

Come ha dichiarato la madre Trysten Hatchett: “Mio figlio è un bambino vivace, gli piace divertirsi” ma forse la sua ingenuità gli è stata fatale. Infatti non era la prima volta che il bambino veniva preso di mira dagli stessi compagni e sottoposto a scherzi crudeli. “Lui mi raccontava che gli facevano sempre scherzi molto pesanti, ma Kayden voleva continuare a stare con loro perché credeva fossero suoi amici”. La speranza dei genitori è che il figlio si riprenda al più presto ma per far ciò il bambino dovrà sottoporsi a cure molto costose. Per aiutare la famiglia e dimostrare loro solidarietà per un gesto così vigliacco e drammatico, è stato creato una pagina sul sito YouCaring dove è possibile effettuare donazioni libere.

 

Il bullismo è un fenomeno molto diffuso nelle scuole americane tanto che in alcuni istituti, come quelli della Hudson Valley, è stato delineato un vero e proprio programma anti-bullismo. Gli insegnanti sono stati investiti del compito di educare i propri allievi al rispetto, dedicando 30 minuti alla settimana alla nuova “materia”. Un compito che inizialmente i docenti non hanno accolto di buon grado, scaricando le responsabilità educative a psicologi e assistenti sociali.       

 

di Clara Pellegrino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Bullismo, violenza e social media: relazione pericolosa o percezione alterata?
Atti di violenza tra assenza di limiti, carenze educative e tecnologie

CRONACA | 21-04-2018

Responsive image

Professori vittime dei bulli. Maria Rita Parsi: 'Serve un nuovo modo di concepire l'istruzione'
La nuova frontiera del bullismo: minacce e violenza sui professori

CRONACA | 20-04-2018

Responsive image

Vanessa Incontrada, il cyberbullismo non perdona i chili di troppo
Tutte le star bersagliate dal web: da Lady Gaga a ClioMakeUp

CULTURA | 07-06-2017

Responsive image

Il Parlamento approva la legge contro il cyberbullismo
Laura Boldrini la dedica a Carolina Picchio, la prima vittima in Italia

POLITICA | 17-05-2017

Responsive image

Responsive image

Ostia, arriva “Una vita da social”
Appuntamento il 16 maggio a Piazza dei Ravennati

MUNICIPIO EVENTI | 15-05-2017

Responsive image

Tiziana Cantone, suicidio dopo scandalo erotico: chiesta archiviazione per gli indagati
Per sboccare l'iPhone di Tiziana gli inquirenti vogliono chiedere ad Apple

CRONACA | 03-11-2016

Responsive image

Le novità di Facebook
Sicurezza, lotta al bullismo e un Marketplace

SCIENZE E TECNOLOGIA | 25-10-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia