Germania, la folla incita un profugo al suicidio Succede nell'Est del Paese, il ragazzo aveva 17 anni e viveva in una struttura per minori non accompagnati - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

23-10-2016

Germania, la folla incita un profugo al suicidio

Succede nell'Est del Paese, il ragazzo aveva 17 anni e viveva in una struttura per minori non accompagnati


Responsive image

Lo avrebbero incitato a suicidarsi, a lanciarsi di sotto dal davanzale: è successo a Schmolln, una cittadina della Germania di circa 11.000 abitanti, dove un profugo di 17 anni è rimasto seduto sul davanzale della finestra del suo appartamento, minacciando il suicidio, per più di un'ora. Nonostante gli sforzi della polizia e dei vigili del fuoco, che hanno tentato di dissuaderlo, il ragazzo si è lanciato nel vuoto, da quindici metri d'altezza ed è morto poco dopo il trasporto in ospedale. Il suo gesto disperato sarebbe stato seguito in diretta da molte persone, che nel frattempo avrebbero scattato foto e urlato frasi come “Salta!”.

 

Il giovane, un profugo somalo che era arrivato in Germania lo scorso marzo, era stato dimesso da poco da una clinica psichiatrica. Secondo Dirk Nowosatko, capo dell'ufficio locale di assistenza per i minori, la vittima “era traumatizzato e aveva problemi psichici”. Dopo le dimissioni, il 17enne era andato a vivere in un appartamento per minori non accompagnati, situato al quinto e ultimo piano dello stabile della tragedia. L'allarme è stato dato dagli assistenti che seguono il gruppo di minori. Il sindaco di Schmolln ha dichiarato che un episodio del genere deve essere solo condannato “Se qualcuno pensa di vivere un'esperienza del genere come un film e sente di partecipare con delle incitazioni, si tratta di un atto da non credere”.

 

Eppure non è la prima volta nell'ultimo anno che episodi del genere sconvolgono l'opinione pubblica in Germania. Nel febbraio scorso, a Bautzen, in Sassonia, alcuni residenti si erano lasciati andare a risate e commenti sprezzanti durante un intervento dei vigili del fuoco presso una struttura destinata a ospitare migranti che era stata data alle fiamme.

di Simona Russo
 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia