Il terremoto, di nuovo Quello che si sa fino ad ora, e le disposizioni della Protezione Civile - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

27-10-2016

Il terremoto, di nuovo

Quello che si sa fino ad ora, e le disposizioni della Protezione Civile


Responsive image

Il terremoto, a due mesi di distanza da quello della notte del 24 agosto, che mise in ginocchio il Centro Italia, è già tornato a fare paura. Alle 19:10 (magnitudo 5.4) e alle 21:18 (magnitudo 5.9) del 26 ottobre, le scosse più violente. Alle 23:00 un’altra scossa di 4.6. Poi decine di scosse minori. Epicentro tra Castelsantangelo sul Nera, Visso e Ussita, nella Marche, e Preci, in Umbria. Il terremoto è stato avvertito significativamente anche nel Lazio, in Abruzzo, in Toscana e in Campania. Ad Amatrice è crollato il palazzo rosso di quattro piani  –che si ergeva tra le macerie in tutte le fotografie –  che era invece sopravvissuto al terremoto di due mesi fa. Un uomo di 73 anni è deceduto per infarto a Tolentino, in provincia di Macerata. Decine i feriti nel tentativo di abbandonare le proprie abitazioni. Secondo i dati della Protezione Civile, gli sfollati sarebbero oltre duemila. In Umbria e nelle Marche sono state evacuate, a titolo precauzionale, anche strutture socio-sanitarie.

 

La Protezione Civile informa che alle 6:30 di stamani le disalimentazioni che avevano interessato i comuni di Umbria e Marche a seguito del terremoto sono stati risolti. Rimane chiusa la strada statale Salaria all’altezza di Pescara del Tronto. «La SP134 è stata chiusa tra Visso e Castelsantangelo sul Nera per caduta massi e tra Villa Sant'Antonio e Muccia per edifici pericolanti e caduta massi, come la SP135 tra Visso e Ussita. La provincia di Macerata si è attivata per i primi interventi volti a garantire il passaggio dei mezzi di soccorso. Risulta, invece di nuovo aperta al traffico la SP209, anche se si consiglia di limitare al massimo gli spostamenti nella aree colpite dal sisma».

 

«La Di.comac, per assicurare un'immediata disponibilità di intervento e assistenza alla popolazione», fa sapere la Protezione Civile, «ha attivato le colonne mobili delle due organizzazioni di volontariato nazionale Anpas e Misericordie e la Colonna mobile della Regione Emilia-Romagna. I volontari dell'Anpas sono già arrivati a Foligno, presso la sede della Protezione Civile della Regione Umbria individuata come punto di raccolta in attesa dell'eventuale dispiegamento sul territorio, mentre la Colonna mobile delle Misericordie è in viaggio e quella dell'Emilia Romagna arriverà nel pomeriggio». 

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Terremoto del Friuli-Venezia Giulia: 42 anni fa la regione cadeva per rialzarsi più forte di prima
La ricostruzione dopo il sisma del Friuli a confronto con quella dell'Irpinia

CRONACA | 06-05-2018

Responsive image

Terremoto Marche, presidente Ingv: «Possibile che la sequenza attivata nel 2016 duri ancora un anno»
Diverse le scosse di assestamento che hanno seguito il terremoto

CRONACA | 10-04-2018

Responsive image

Terremoto dell’Irpinia: quando l’arte fa tornare a vivere
Sono passati 37 anni da quel tragico 23 novembre

CULTURA | 23-11-2017

Responsive image

Messico, la terra trema ancora. Oltre 200 morti per il terremoto di magnitudo 7.1
Succede nel giorno dell'anniversario del terremoto che nel 1985 causò almeno 5mila morti

ESTERI | 20-09-2017

Responsive image

Responsive image

Catastrofe in Messico. Dopo il terremoto allerta tsunami
Magnitudo superiore a 8. L'epicentro del sisma sarebbe al largo della costa sud occidentale del Paese

ESTERI | 08-09-2017

Responsive image

Terremoto Ischia: quando la storia non insegna
Il 28 luglio 1883 un terremoto causò più di 2mila morti sull’isola di Ischia

CRONACA | 23-08-2017

Responsive image

Il Centro Italia trema ancora: scossa di magnitudo 4.2 nella notte
Epicentro tra le province di Rieti, L’Aquila e Teramo

CRONACA | 22-07-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia