Tiziana Cantone, suicidio dopo scandalo erotico: chiesta archiviazione per gli indagati Per sboccare l'iPhone di Tiziana gli inquirenti vogliono chiedere ad Apple - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

03-11-2016

Tiziana Cantone, suicidio dopo scandalo erotico: chiesta archiviazione per gli indagati

Per sboccare l'iPhone di Tiziana gli inquirenti vogliono chiedere ad Apple


Responsive image

Ricordate Tiziana Cantone? La 31enne napoletana suicidatasi il 13 settembre scorso per le conseguenze che avevano avuto sulla sua vita la pubblicazione e diffusione online, nella primavera del 2015, di alcuni video hard che la ritraevano durante alcuni rapporti sessuali. Bene, il caso non si appresta a una risoluzione, che invece sembra essere molto lontana, bensì a un’importante svolta nelle indagini. La procura della Repubblica di Napoli ha chiesto l'archiviazione nei confronti dei quattro uomini iscritti nel registro degli indagati per diffamazione dallo scorso anno, in seguito a una denuncia presentata dalla stessa Cantone dopo la diffusione dei video.


La richiesta di archiviazione è stata avanzata dal pm Alessandro Milita, titolare del fascicolo coordinato dal procuratore aggiunto Fausto Zuccarelli. Secondo la procura, l'archiviazione si deve al fatto che gli uomini, che Tiziana aveva inizialmente accusato come i possibili diffusori dei filmati, sono gli stessi che lei stessa scagionò in una successiva ritrattazione durante un interrogatorio.

 

Al momento sulla vicenda è in corso un'altra inchiesta, condotta dalla procura di Napoli nord, per l'ipotesi di istigazione al suicidio. Per fare luce su questa triste vicenda, gli inquirenti hanno pensato a una rogatoria internazionale con la quale chiedere alla Apple il codice per sbloccare l’iPhone di Tiziana. L’intento è quello di accedere a video e messaggi andati perduti. Purtroppo però, non è la prima volta che una richiesta di questo tipo viene fatta alla casa di Cupertino. Tempo fa l’Fbi in persona chiese alla “Mela” di poter accedere ai dati dell’'iPhone di Syed Rizwan Farook, uno dei due attentatori che lo scorso dicembre aprirono il fuoco a San Bernardino, in California, uccidendo 14 persone. Apple all’epoca si rifiutò, e mai nella storia ha ceduto alle richieste di autorità giudiziarie o degli investigatori della polizia, perfino nel caso delle indagini antiterrorismo. Per il Ceo di Apple, Tim Cook, c’è una questione fondamentale, il diritto alla privacy che persiste anche qualora libertà e autorità entrino in conflitto.

 

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Roma. Liceo Virgilio nell’occhio del ciclone: dopo i festini e la bomba carta ora spunta il video hard
Professori e genitori parlano di attacco mediatico, mentre la preside parla di “clima omertoso” nella scuola

CRONACA | 19-11-2017

Responsive image

iPhone X. Ecco cosa c’è da sapere sul nuovo dispositivo Apple
Dal 27 ottobre sarà possibile ordinare il nuovo dispositivo, disponibile in versione limitata

SCIENZE E TECNOLOGIA | 25-10-2017

Responsive image

Apple sulle orme di Netflix e Amazon. Lancia il suo primo programma tv
'Planet of the Apps' è il reality dell'azienda disponibile sulla piattaforma Apple Music

SCIENZE E TECNOLOGIA | 07-06-2017

Responsive image

Vanessa Incontrada, il cyberbullismo non perdona i chili di troppo
Tutte le star bersagliate dal web: da Lady Gaga a ClioMakeUp

CULTURA | 07-06-2017

Responsive image

Responsive image

Il Parlamento approva la legge contro il cyberbullismo
Laura Boldrini la dedica a Carolina Picchio, la prima vittima in Italia

POLITICA | 17-05-2017

Responsive image

Ostia, arriva “Una vita da social”
Appuntamento il 16 maggio a Piazza dei Ravennati

MUNICIPIO EVENTI | 15-05-2017

Responsive image

Nuova era per Nintendo: almeno due giochi all'anno su IOS
Dopo Pokémon Go e Super Mario, ecco cosa vi aspetta nel 2017

SCIENZE E TECNOLOGIA | 25-12-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia