Libia, liberati i due tecnici italiani: rapiti ma da chi? I due tecnici della società Conicos erano stati rapiti lo scorso 19 settembre - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

05-11-2016

Libia, liberati i due tecnici italiani: rapiti ma da chi?

I due tecnici della società Conicos erano stati rapiti lo scorso 19 settembre


Responsive image

Erano stati rapiti lo scorso 19 settembre a Ghat, in Libia, Danilo Calonego e Bruno Cacace, i due tecnici italiani della società Conicos; un'azienda italiana presente in Libia dal 1982. I due ostaggi sono stati liberati questa notte nel sud della Libia, insieme al cittadino canadese Frank Boccia, attraverso un'operazione di intelligence portata in atto dal consiglio presidenziale. Nelle prime ore di questa mattina, Calonego e Cacace hanno fatto rientro in Italia con un volo dedicato. 

 

Da quanto si apprende, la vicenda si è conclusa per il meglio grazie alla collaborazione delle autorità locali libiche. Nelle prossime ore i due tecnici italiani verranno ascoltati dai magistrati della procura di Roma. Non sono infatti ancora chiare le dinamiche di quanto accaduto, né se i sequestratori fossero dell'Isis. Pertanto, all'atto istruttorio, che potrebbe avvenire in una caserma del Ros, parteciperà anche il sostituto procuratore Sergio Colaiocco che ha avviato un'inchiesta in cui si ipotizza il reato di sequestro di persona con finalità di terrorismo. Sono ore di angosciosa attesa.

 

La vicenda, infatti, è sempre stata avvolta nel mistero. Per il sequestro dei tre operai non c'è mai stata alcuna rivendicazione né richiesta ufficiale di riscatto.  L’area in cui i dipendenti della Conicos sono stati rapiti, non lontano dal cantiere di lavoro dell’azienda, è poco distante dal confine con l'Algeria e il Niger. Qui, il controllo di Tripoli è limitato poiché nonostante nella zona la presenza diinfiltrazioni jihadiste sia limitata, contrariamente imperversano tribù tuareg e trafficanti di ogni tipo. A tal proposito, da subito le autorità locali si dissero convinte di come il rapimento non fosse legato ad alcuna cellula terrorista, ma a un gruppo di banditi locali. 

 

Purtroppo, però, l'esperienza del precedente rapimento dei quattro operai italiani della Bonatti di Parma, sempre in Libia, insegna. Si ricorda che due operai vennero uccisi e il dirigente dell’azienda, Dennis Morson, venne accusato di “cooperazione colposa". Ora, l’inchiesta avviata dal procuratore Sergio Colaiocco fornirà le risposte. 

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Cellula terroristica a Olbia. Dall'Italia finanziamenti al gruppo al Nursa
Flussi di denaro verso la Siria: scoperta rete di transizioni illegali da milioni di euro

CRONACA | 11-05-2018

Responsive image

Dal Bataclan a Sanremo: la risposta al terrorismo di 'Non mi avete fatto niente'
L'inedito di Moro e Meta vince il Festival della musica italiana

CULTURA | 12-02-2018

Responsive image

Londra, attentato a Theresa May. Trovati con bombe, coltelli e spray al peperoncino
I due terroristi sono stati fermati mentre trasportavano due esplosivi artigianali

ESTERI | 06-12-2017

Responsive image

Bomba nella metro di Londra: arrestato un 18enne a Dover
Per l’attentato a Parsons Green fermato un sospettato: innalzata l'allerta terrorismo

ESTERI | 16-09-2017

Responsive image

Responsive image

Attentato Barcellona: terrorista in fuga verso la Francia. L’Isis esulta per gli attacchi in Spagna e Finlandia
Anche in Russia si è verificata un’aggressione con coltello in strada: si indaga

ESTERI | 19-08-2017

Responsive image

Germania, sparatoria a Costanza. Uomo armato di mitragliatrice fa irruzione in una discoteca
Dopo Amburgo, la sparatoria a Costanza e l'allarme terrorismo a Sydney si riaccende l'incubo attentati

ESTERI | 30-07-2017

Responsive image

Il Qatar resta solo: Egitto, Bahrein, Arabia Saudita ed Emirati Arabi lo isolano 'per terrorismo'
Stop ai rapporti diplomatici da parte dei paesi del Golfo Persico

ESTERI | 05-06-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia