Trump è il nuovo presidente, una vittoria di Pirro su Hillary Clinton Ecco perché l'ex first lady ha perso le elezioni americane - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

09-11-2016

Trump è il nuovo presidente, una vittoria di Pirro su Hillary Clinton

Ecco perché l'ex first lady ha perso le elezioni americane


Responsive image

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Già, perché la vittoria di Donald Trump non era cosa così improbabile, come i sondaggi andavano dicendo sulla rete e nei talk-show televisivi. Tutti davano per scontata la vittoria di Hillary Clinton, ma la verità è molto semplice: il popolo americano non ha mai digerito l’ex first lady, già da tempi ben noti. Un susseguirsi di scandali, dal Whitewater, passando per il sexgate che travolse il marito Bill Clinton, fino alla recente indagine avviata dall’Fbi sulle email della candidata democratica. E di mezzo ci sono state le soffiate di Wikileaks. Troppi scheletri nell’armadio, una serie di magheggi e magagni che sono costati alla candidata democratica la carica di presidente degli Stati Uniti.

 

Nonostante la tempra dimostrata, Hillary Clinton più che vendere se stessa si è ritrovata a farsi carico degli scheletri del passato. Una donna, Hillary, che è stata considerata pericolosa, che per molti ha incoraggiato guerre e conflitti, come quelli nel medio-oriente. Come riportato da Reuters dichiarò: “Voglio che gli iraniani sappiano che se diventerò presidente, attaccheremo l’Iran. Lo cancelleremo dalla faccia della terra (se dovesse attaccare Israele)”.  Un peccato originale che l’America non le ha perdonato, a quanto pare, - ne è la riprova il nomignolo che la rete le ha dato “Killary” - e che ha alimentato l’immagine di una donna poco trasparente, strettamente legata alla finanza di Wall Street con Goldman Sachs.

 

Insomma, la vittoria del 45esimo presidente americano rappresenta un chiaro segnale di profonda crisi che sta investendo in primis l’America, ormai stufa del vecchio sistema, e nondimeno anche interna al partito democratico. Con molta probabilità, un qualunque altro candidato del partito blu sarebbe riuscito a sconfiggere al rush finale Donald Trump, che di certo non ha brillato in quanto a contenuti e messaggi veicolati. Ma se è vero che il magnate si è lasciato andare ad affermazioni poco convenevoli e spesso discriminatorie, è anche vero che Hillary ha dimostrato poco carisma durante tutta la campagna elettorale. Sono dovuti scendere in campo Obama e Michelle, e una corazzata Potemkin di rockstrar, per cercare di addolcire gli elettori. Ma ovviamente niente è bastato per far guadagnare all'ex first lady l’incarico alla Casa Bianca. Non ha sfondato neanche fra i giovani e nell’elettorato femminile, Lei che aveva concentrato quasi tutta la sua campagna elettorale su quello. Forse, causa anche il fantasma dello sandalo del 1998, quando il marito la tradì con una ragazza ben più giovane, una stagista che ha prestato servizio alla Casa Bianca, Monica Lewinsky. Ora non resta che vedere: la vittoria di Trump è un test per la politica moniale e per l'Europa.

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

L'età del caos. Viaggio nell'America di Donald Trump
Dal 29 al 30 gennaio uno spettacolo di giornalismo al teatro Vittoria di Roma

CULTURA | 22-01-2018

Responsive image

Usa, dopo Weinstein è il turno di Trump: il presidente indagato per molestie sessuali
«Quando sei una star, le donne te lo lasciano fare». Lo aveva dichiarato il tycoon nel 2005

ESTERI | 16-10-2017

Responsive image

Donald Trump:«You’re fired». Tutti gli uomini (licenziati) dal presidente
Da Anthony Scaramucci, passando per Sally Yates, fino a James Comey

ESTERI | 01-08-2017

Responsive image

#Covfefe, Donald Trump svela la password per il lancio nucleare?
Un refuso sul profilo Twitter del presidente scatena la fantasia della community

ESTERI | 31-05-2017

Responsive image

Responsive image

Trump e la 'Bestia': il presidente arriva a Roma con il suo mezzo speciale
La Capitale sarà blindata per 24 ore da martedì 23 maggio

POLITICA | 22-05-2017

Responsive image

Trump, il muro con il Messico è rimandato ma ‘si farà’
Divisioni in seno al Congresso allungano i tempi. Ma il presidente americano non si arrende

ESTERI | 26-04-2017

Responsive image

Tutti contro The Donald: Starbucks, Google, Facebook e Apple boicottano Trump
Starbucks risponde al decreto anti-immigrazione con l’assunzione di 10 mila immigrati

ESTERI | 30-01-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia