La notte delle beffe. Trump prende meno voti, ma vince A Clinton non serve il voto popolare, il magnate conquista tutti gli Stati in bilico - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

09-11-2016

La notte delle beffe. Trump prende meno voti, ma vince

A Clinton non serve il voto popolare, il magnate conquista tutti gli Stati in bilico


Responsive image

Come trovarsi al novantesimo sotto 3 a 0 e segnare il gol della bandiera. È un po' quello che è successo a Hillary Clinton nel tragico martedì elettorale dei Democratici americani. L'ex segretario di Stato ha infatti ottenuto più voti complessivi di Donald Trump, candidato repubblicano e prossimo presidente degli Stati Uniti. A conteggi ancora in corso, la distanza fra i due è di circa 100.000 voti a livello nazionale, con una tendenza in aumento per Clinton. Tutto inutile, perché The Donald ha vinto dove contava, ovvero nella quasi totalità degli Swing States, gli Stati tradizionalmente in bilico che fanno la differenza. La prima vera avvisaglia della serataccia in arrivo è per Clinton la perdita dell'Ohio, seguita dalla sconfitta di misura in Florida.

 

Eppure nel Sunshine State Clinton aveva puntato molte delle sue carte, forte dell'appoggio massiccio della comunità latina. Le file di ispanici pronti a depositare il proprio voto per la candidata democratica avevano fatto sperare il partito dell'Asinello. Ma un difetto di prospettiva ha accecato gli osservatori. Mentre a Miami Clinton conquistava oltre il 60 per cento delle preferenze, nelle aree rurali dello Stato si consumava una Caporetto. Uno scenario che si è ripetuto in tante altre parti degli Stati Uniti. A Dallas Clinton ha preso il 61%, ma i 38 grandi elettori del Texas sono andati comunque a Trump, che ha stravinto fuori dai centri urbani. La dinamica è riscontrabile anche altrove, nello Stato di New York o in California. Qui, tuttavia, le percentuali bulgare che Clinton ha ottenuto nelle grandi città l'hanno messa al riparo dalla sconfitta. Nella città di New York, l'ex senatrice ha incassato l'87 per cento, a San Francisco addirittura il 90 per cento.

 

L'elettore medio di Trump risiede nelle aree rurali, ed è anche tendenzialmente anziano. Dai 18 ai 45 anni Clinton prevale, ma nelle fasce d'età più mature non c'è storia. Un altro motivo per cui Trump ha conquistato la Florida, lo Stato del Buen retiro per molti pensionati provenienti da varie parti della Confederazione. Clinton appare in vantaggio nel voto femminile e in quello delle minoranze. Sconta però una scarsa popolarità fra gli uomini, in particolare bianchi. E paga dazio anche per la flessione in termini numerici del voto afroamericano, una delle tradizionali constituency del Partito Democratico. Un altro dato significativo è l'incoerenza fra l'early vote - il voto per corrispondenza, utilizzato circa dal 40 per cento degli americani - e il voto ai seggi. I dati indicavano infatti una leggera prevalenza di Clinton in tutti gli Stati in bilico nel voto per corrispondenza. Il capovolgimento di questo risultato suggerisce che si sia riversata sulla candidata democratica un'onda anomala finale, un voto dell'ultimo minuto che ha cambiato le carte in tavola, smentendo sondaggi e primi dati ufficiali. Lo tsunami politico dell'8 novembre dimostra l'imprevedibilità e la crudeltà del sistema elettorale americano. Il Partito Democratico ne esce a pezzi (in minoranza anche al Senato e alla Camera), mentre Donald Trump inizia il suo show alla Casa Bianca.

di Andrea Piccoli
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Donald Trump è ufficialmente il 45esimo presidente degli Stati Uniti
A Washington il giuramento del tycoon eletto lo scorso 8 novembre 2016

ESTERI | 20-01-2017

Responsive image

Secondo giorno dopo la vittoria di Trump: oggi l'incontro con Obama
In migliaia sono scesi in strada per protestare al grido:'Non è il mio presidente'

ESTERI | 10-11-2016

Responsive image

Trump è il nuovo presidente, una vittoria di Pirro su Hillary Clinton
Ecco perché l'ex first lady ha perso le elezioni americane

ESTERI | 09-11-2016

Responsive image

Goodbye Obama, otto anni con Barack
Alla vigilia del rush finale tra Trump e Clinton, i successi e gli insuccessi di Obama

ESTERI | 07-11-2016

Responsive image

Responsive image

Elezioni americane, parola a Melania Trump: 'Donald farà l'America di nuovo grande'
L'ex modella slovena ha fatto una rara apparizione durante la campagna elettorale del marito

ESTERI | 03-11-2016

Responsive image

La musica contro Trump. Madonna: 'Se votate Hillary Clinton vi faccio un...'
Anche Eminem e Bruce Springsteen attaccano duramente il candidato alle presidenziali americane

ESTERI | 20-10-2016

Responsive image

Halloween, la maschera di Trump vince su Clinton
Su 40 maschere di Trump vendute, è acquistata una di Clinton

ESTERI | 20-10-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia