L'amore non è bello se non è condiviso (su Facebook) E l'approvazione degli amici sui social è fondamentale - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SCIENZE E TECNOLOGIA

 

14-11-2016

L'amore non è bello se non è condiviso (su Facebook)

E l'approvazione degli amici sui social è fondamentale


Responsive image

Se non condividi il tuo amore su Facebook, non ami. Domenica mattina, colazione con il tuo lui o la tua lei, cappuccino con guarnitura di cacao a forma di cuore, cornetto al cioccolato che trasuda coccole e moine. Non la fai una foto da postare su Facebook, dove taggare la tua dolce metà per far sapere a tutti che siete insieme, che iniziate la giornata con dolcezza, che tutto va bene e che vi amate più del giorno prima? Segue una passeggiata al parco. Magari con il cane. Non ve lo fate un selfie sotto gli alberi in fiore, a indicare che nella bella stagione la cosa più bella è la fioritura del vostro amore?

Compleanno di lei. Sorpresa di lui. Weekend al mare, anello e bollicine. Non la fotografi la camera d’albergo con i petali di rosa sul letto (che poi non si è capito se prima di stendertici sopra li devi togliere o li devi lasciare a macchiarti i vestiti)? Non incastri la tua mano in quella del tuo amore su un muretto del lungomare, studiando in quale prospettiva si veda meglio l’anello nell’inquadratura della fotocamera? Non filtri la foto per renderla in bianco e nero, aggiungendo al quadro delle tue emozioni un profumo di antiquariato e solennità? E poi che fai, non legittimi il momento condividendo tutto su Facebook?

 

Alla fatica dello stare insieme si aggiunge quella della gestione del “profilo social” della soap opera della storia d’amore. I rapporti affettivi, così, non sono più a due, ma a cento, a cinquecento, a mille. L’approvazione degli amici su Facebook è fondamentale. Se non ottieni like alle foto con il tuo partner, magari incorniciate da citazioni di Laura Pausini, Jovanotti o Ramazzotti, significa che l’accoppiata non s’ha da fare. Cupido lavora online, e se ti vede offline per troppo tempo ritira le sue frecce dal tuo corpo: tanti saluti e grazie.

 

Eppure, secondo una ricerca pubblicata sulla rivista CyberPsychology, behavior e social network, le coppie più ansiose di condividere il proprio amore sui social network sarebbero quelle più instabili. La psicologia lancia l’allarme su egocentrismo e megalomania, e su quella che spesso risulta essere una vera e propria dipendenza dai social network, più che dal proprio partner. Cosa ne è dell’intimità? Delle emozioni vissute (e condivise) in due? Il rischio è quello di credere che, se non condivisi su Facebook, le situazioni, le passioni e gli sprazzi di amore non esistano. Un po’ come se per vedere l’amore lo si debba far vedere agli altri. Un po’ come se per piacersi si debba piacere agli altri. 

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?
Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni

SCIENZE E TECNOLOGIA | 19-04-2018

Responsive image

Scandalo Facebook: Zuckerberg chiede scusa. Ma cosa sta succedendo?
Il fondatore di Facebook rompe il silenzio dopo l'uragano mediatico che lo ha colpito negli ultimi giorni

ESTERI | 22-03-2018

Responsive image

‘Er bottone daa metro’, il nuovo fenomeno che sta invadendo Roma
Le metro della Capitale invasa da adesivi in dialetto romanesco. Scopriamo cosa sono

CRONACA | 08-02-2018

Responsive image

Roma, adesca su Facebook 15enne e la stupra
L’uomo ha sedotto la ragazza fingendosi studente 25enne di medicina sul social

CRONACA | 31-01-2018

Responsive image

Responsive image

Facebook cancella video sulla Shoah: conteneva ‘immagini di nudo’
L’ennesimo caso di censura da parte del social network

CRONACA | 29-01-2018

Responsive image

Like su Facebook: i magnifici 7 della politica italiana
Da Grillo a Raggi passando per Renzi, i personaggi più social del 2017

POLITICA | 14-12-2017

Responsive image

Facebook: fake news? Il social si fida del senso critico dei suoi utenti
Nuovi provvedimenti per arginare le bufale

CULTURA | 06-10-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia