Renzi si dimette. E la Boschi dov'è finita? La ministra scrive su Facebook: 'Avevamo immaginato un altro risveglio' - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

05-12-2016

Renzi si dimette. E la Boschi dov'è finita?

La ministra scrive su Facebook: 'Avevamo immaginato un altro risveglio'


Responsive image

La battaglia per il referendum costituzionale si è conclusa con una schiacciante sconfitta per il premier Renzi, che ha annunciato le sue dimissioni. Dopo campagne nelle università italiane, volantini e pubblicità oltreconfine, trippole e trappole, la vittoria del no segna una frattura significativa nell’elettorato italiano e ovviamente anche nel Partito Democratico. Ma a uscire sconfitta è soprattutto la reginetta delle riforme, la ministra Boschi. Maria Elena infatti ci ha messo la faccia, tempo e fatica, ma soprattutto il nome, dato che la riforma costituzionale portava anche il suo. Quella stessa riforma che le è costata caro.

 

Maria Elena ci aveva sperato, come è giusto che fosse. Aveva puntato sugli italiani e soprattutto sui giovani, gli stessi ai quali si era rivolta nelle università e che alla fine l’hanno tradita, votando no al referendum. Con il suo charme e la sua classe, sempre composta e mai fuori luogo, non ha mai messo da parte il suo ottimismo. Una donna carismatia che si è messa in gioco con tutte le scarpe. Ma tra un selfie e l’altro con i suoi sostenitori, Maria Elena deve ora più che mai fare i conti con la realtà. Ma la reginetta delle riforme non è apparsa in pubblico e, secondo alcune indiscrezioni, avrebbe cercato di camuffare quelle lacrime che invece sarebbero scese portando via anche il trucco, oltre che la vittoria sperata. Non è apparsa al fianco di Renzi nel suo discorso dopo mezzanotte e non si è mostrata alle telecamere. Maria Elena ha preferito nascondersi. Dove non si sa. Forse in famiglia, la stessa di cui si è sempre detta orgogliosa e profondamente legata.

 

Quel che è certo è che la Boschi ha preferito metabolizzare l’amara sconfitta. La ministra ha fatto infatti la sua prima apparizione virtualmente, sui social, dove tanto si è data da fare in fase di campagna referendaria. È su Facebook che, dopo aver cambiato l'immagine di profilo, si rivolge a chi l’ha sostenuta: “Peccato. Avevamo immaginato un altro risveglio: istituzioni più semplici in Italia, paese più forte in Europa. Non è andata così. Ha vinto il no, punto. Adesso al lavoro per servire le Istituzioni. Mettiamo al sicuro questa legge di bilancio. Poi pubblicheremo il rendiconto delle tante cose fatte da questo Governo. A tutti i comitati, a tutti gli amici e le amiche che ci hanno dato una mano, grazie. Decideremo insieme come ripartire, smaltita la delusione. Un abbraccio”.

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

X Municipio, al via la campagna informativa sulla raccolta differenziata
Il Presidente Giuliana Di Pillo invita tutti i residenti del municipio a partecipare agli incontri

MUNICIPIO CRONACA | 12-04-2018

Responsive image

Rese pubbliche le dichiarazioni dei redditi dei politici: chi è il più ricco del 'reame'?
Tra i tanti spiccano i nomi di Valeria Fedeli e di Beppe Grillo

POLITICA | 17-03-2018

Responsive image

Politici e social: ecco i commenti post elezioni
Non importa che siano vincitori o vinti, che sia per ringraziare o lanciare frecciatine, nessuno rinuncia ai social per dire la sua

POLITICA | 06-03-2018

Responsive image

Elezioni 2018. Renzi pronto a dimettersi dopo il crollo del Pd
L’ex Presidente del Consiglio alle 17:00 di oggi potrebbe rinunciare alla carica di segretario del partito

POLITICA | 05-03-2018

Responsive image

Responsive image

Raggi vs Lorenzin: è guerra per i vaccini. In campagna elettorale senza esclusione di colpi
Lorenzin: 'Non si può scherzare sulla pelle dei nostri bambini'. Raggi: 'l’Anci condivide la nostra mozione'

POLITICA | 03-02-2018

Responsive image

Atac. Raggi fissa il referendum per la privatizzazione al 3 giugno
La sindaca firma l’ordinanza e la data della consultazione promossa dai Radicali

CRONACA | 31-01-2018

Responsive image

X Municipio: la rivoluzione del sistema di raccolta differenziata parte da qui
I rifiuti saranno raccolti porta a porta: ‘più si differenzia meno si paga’

MUNICIPIO CRONACA | 14-11-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia