Maria Elena Boschi dovrebbe fare come la pizza Un consiglio al sottosegretario di Stato sulla gestione di Twitter e Facebook - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

15-12-2016

Maria Elena Boschi dovrebbe fare come la pizza

Un consiglio al sottosegretario di Stato sulla gestione di Twitter e Facebook


Responsive image

Maria Elena Boschi dovrebbe essere come la pizza, e vi spieghiamo il perché. Ricordate nulla del caso Domino’s pizza, l’azienda specializzata nella vendita di pizza a domicilio? A noi lo ha rammentato, non molto tempo fa, Mauro Eusebio – ma non a proposito di Boschi –, che tra le tante cose che fa s’intende anche, e molto, di social marketing. Nel 2009, due pizzaioli di Domino’s pizza, in North Carolina, inseriscono un video su YouTube nel quale combinano alla pizza che preparano di tutto e di più. A livello di porcherie, s’intende. Il video ha sùbito una eco evidentemente insospettata da parte dei due pizzaioli, che lo rimuovono. Ma è troppo tardi: conta già un milione di visualizzazioni. Le immagini rimbalzano su tv e giornali. Per Domino’s pizza il calo delle vendite è enorme. Licenziati i due, l’azienda reagisce in ritardo, pubblicando su YouTube un video di scuse del suo presidente. Ma la situazione, per Domino’s, è disastrosa. La strategia aziendale, evidentemente, non è stata delle migliori. Complice soprattutto il tempo trascorso tra l’accusa della gente, sbraitata ed esplosa sui social, e la risposta dell’accusato, che sui social non era nemmeno presente.  La storia continua, ma al momento ci fermiamo qui.

 

Maria Elena Boschi, dopo l’insuccesso del referendum dello scorso 4 dicembre, è sparita dai social network. I suoi profili Facebook e Twitter risultano attivi, ma sono dieci giorni che non posta e non twitta. E intanto, intorno ai suoi profili abbandonati, proprio sui social, è bufera. Specie dopo la promozione a sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel neonato governo Gentiloni. Su Twitter, l’hashtag #BoschiBugiarda (in riferimento a quando promise, ai microfoni di Lucia Annunziata, che se avesse vinto il No al referendum avrebbe lasciato la politica), è cinguettato così forte che qualche uccellino deve essersi pure sentito male per lo sforzo. Ma Maria Elena Boschi non risponde, non si difende. Il 5 dicembre ha cambiato immagine di profilo e copertina su Facebook, ha postato due righe («Peccato. Avevamo immaginato un altro risveglio: istituzioni più semplici in Italia, paese più forte in Europa. Non è andata così. Ha vinto il no, punto. Adesso al lavoro per servire le Istituzioni. Mettiamo al sicuro questa legge di bilancio. Poi pubblicheremo il rendiconto delle tante cose fatte da questo Governo. A tutti i comitati, a tutti gli amici e le amiche che ci hanno dato una mano, grazie. Decideremo insieme come ripartire, smaltita la delusione. Un abbraccio») ed è sgattaiolata fuori dalle piattaforme social. Starà smaltendo la delusione, probabilmente. Ma intanto il web si fa sempre più feroce, e quando lei ci si riaffaccerà, proprio come Domino’s pizza, troverà sotto i suoi piedi un terreno crudele, alimentato – e il tempo di alimentarsi glielo avrà concesso lei – proprio dalla sua assenza.

 

Domino’s pizza il terreno lo recupera a fatica. Ma ci riesce. Attraverso varie iniziative, e comparendo finalmente sui social network, si riavvicina ai clienti. Ma una nuova crisi è alle porte dell’azienda. In risposta all’iniziativa Show us your pizza, dove i clienti sono invitati a fotografare e condividere la loro pizza prima di mangiarla, un ragazzo, un bel giorno, insoddisfatto della pizza recapitatagli, diffonde la foto di una Domino’s disgustosa. Stavolta, però, differentemente dalla crisi precedente, l’azienda non entra nel panico: immediatamente, il presidente, tramite i social, propone al ragazzo di dare all’azienda consigli sulla preparazione della pizza, e lo invita a essere protagonista di un video, poi diffuso su YouTube. Domino’s fa di questa crisi un’occasione di ulteriore successo.

Maria Elena Boschi non sta facendo nulla per gestire la sua crisi. Crede che il silenzio aiuti a dimenticare. Che non vedendola sui social, al popolo social non dolga il cuore. Ma sbaglia. Più protrarrà la sua assenza, più la crisi diventerà ingestibile. Ecco perché Maria Elena Boschi dovrebbe imparare dalla pizza. 

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Renzi si dimette. E la Boschi dov'è finita?
La ministra scrive su Facebook: 'Avevamo immaginato un altro risveglio'

POLITICA | 05-12-2016

Responsive image

Boschi salva, niente sfiducia. Di Battista: 'Se fossimo stati ai tempi di Berlusconi, sarebbero insorti tutti'
Il M5s se lo aspettava, ma è fiero di aver portato il caso in aula. Intanto si incrina il rapporto tra Lega Nord e Forza Italia, che non ha votato. Salvini: 'Ora ci incazziamo'

POLITICA | 18-12-2015

Responsive image

Caso Banca Etruria, interviene mamma Boschi
La professoressa afferma: ‘Non so quanto ci vorrà perché la verità venga ristabilita: un anno, cinque, dieci. Fa niente. Resisteremo. Il Signore ci darà la forza’

POLITICA | 15-12-2015

Responsive image

Europa: Maria Elena Boschi è l'italiana che riuscirà a cambiarla (secondo Politico.eu). Tutti d'accordo?
Secondo la versione europea del magazine americano, sono 28 i nomi che cambieranno l'Europa. Il nostro ministro per le Riforme è fra questi

POLITICA | 02-12-2015

Responsive image

Responsive image

Mattinale, polemiche per la vignetta osé sul ministro Boschi
Le accuse di sessismo colpiscono il quotidiano curato da Renato Brunetta

POLITICA | 22-10-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia