Attentato a Berlino: l’Isis rivendica la strage L’attentatore è ancora in fuga, mentre una ragazza italiana rimane dispersa - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

21-12-2016

Attentato a Berlino: l’Isis rivendica la strage

L’attentatore è ancora in fuga, mentre una ragazza italiana rimane dispersa


Responsive image

È stato rilasciato il sospettato pachistano fermato con l’accusa di essere l'autista del tir, che lunedì scorso si è schiantato contro l’affollato mercatino di Natale nella capitale tedesca. Dunque rimane ancora senza volto il criminale, che ha provocato questa strage. Il bilancio delle vittime dell’attentato di Berlino è di 12 morti e 48 feriti. Il camion è salito con prepotenza sul marciapiede nei pressi della Chiesa del Ricordo, situata nel mezzo del mercatino natalizio nella parte centrale della zona ovest della città. Nel frattempo l’Isis ha rivendicato l’attentato di Berlino, tramite il suo organo di stampa, l’Amaq news agency. Il terrorista, in una nota, viene definito un “soldato dello stato islamico” e si sottolinea come questa azione sia “una vendetta per gli attacchi in Siria”.

 

Intanto Fabrizia Di Lorenzo, una ragazza italiana di 31 anni che vive e lavora a Berlino, risulta dispersa da lunedì. Il cellulare della scomparsa è stato rinvenuto sul luogo della strage: un giovane di ignota etnia lo avrebbe trovato e consegnato alle autorità tedesche. Il neo ministro degli Esteri, Angelino Alfano, ha riferito che potrebbe non essere esclusa l’ipotesi di una vittima italiana, anche se si attendono gli accertamenti della polizia tedesca. La madre e il fratello di Fabrizia di Lorenzo sono partiti alla volta di Berlino per essere sottoposti all’esame del Dna, utile alla comparazione del profilo genetico delle vittime. Il padre della scomparsa, contattato dall’Ansa, non sembrerebbe avere dubbi: «Abbiamo capito che era finita stanotte all’una e mezza: siamo stati noi a chiamare la Farnesina. Ci siamo mossi coi nostri canali, ma da quanto mi dice mio figlio da Berlino, non dovrebbero esserci più dubbi. Ѐ lì con mia moglie in attesa del dna, aspettiamo conferme, ma non mi illudo».

 

Uniti più che mai contro la lotta al terrorismo restano la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande che, nel corso di un colloquio telefonico dopo l’attentato di Berlino, hanno affermato che «la lotta senza tregua contro il terrorismo non deve intaccare né i valori né lo stile di vita scelto dalle democrazie». Con questo le due autorità hanno confermato la completa e piena mobilitazione dei servizi francesi e tedeschi per combattere contro la piaga del terrorismo e l’attuazione delle misure prese a livello europeo. Da accertamenti intanto si evince che l’autista del tir, trovato morto nell’abitacolo, avrebbe lottato fino allo stremo contro l’attentatore e che sarebbe stato ancora in vita nel momento in cui il suo veicolo ha investito la folla. Sul suo corpo difatti sono state trovate profonde ferite da taglio. 

di Pierluigi Liguori
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

L’Isis stava per commercializzare in Italia la ‘droga del combattente’
Sequestrati più di 24 milioni di pasticche

CRONACA | 03-11-2017

Responsive image

Isis: l'avvelenamento dei cibi è la nuova strategia del terrore?
L'ultimo appello ai lupi solitari inviterebbe questi a iniettare cianuro negli alimenti nei supermercati

ESTERI | 04-09-2017

Responsive image

Attentato Barcellona: terrorista in fuga verso la Francia. L’Isis esulta per gli attacchi in Spagna e Finlandia
Anche in Russia si è verificata un’aggressione con coltello in strada: si indaga

ESTERI | 19-08-2017

Responsive image

Ecco perché l’Iran è il nuovo nemico dell’Isis
Guerra tra sciiti e sunniti e fronte siriano: i motivi di un odio sopito per tanto tempo

ESTERI | 08-06-2017

Responsive image

Responsive image

Iran, Isis rivendica il doppio attentato a Teheran. Deputati durante attacco: «Morte agli Usa»
La situazione sta tornando lentamente alla normalità. Il presidente del Parlamento, Larijani, dichiara: «I terroristi hanno l’Iran come obiettivo»

ESTERI | 07-06-2017

Responsive image

Melbourne, il terrorista alla tv: 'Questo è per l'Isis'
L'attentato terroristico è stato rivendicato

ESTERI | 06-06-2017

Responsive image

Comincia il Ramadan, ma l’Isis non ci lascia a digiuno dal terrore
E dall'America un giornalista musulmano insegna il galateo del Ramadan

CULTURA | 27-05-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia