Impresentabili, imprudenti e imperatori: l'Italia verso le regionali Polemiche sull'elenco dei 16 candidati impresentabili. Nell'occhio del mirino Vincenzo De Luca. Renzi accusa Bindi - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

30-05-2015

Impresentabili, imprudenti e imperatori: l'Italia verso le regionali

Polemiche sull'elenco dei 16 candidati impresentabili. Nell'occhio del mirino Vincenzo De Luca. Renzi accusa Bindi


Responsive image

A un passo dalle elezioni regionali 2015, la commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosy Bindi ha presentato un elenco di 16 candidati impresentabili, tutti tra Campania (12) e Puglia (4). Fra i nomi di questi 16 impresentabili, ne spicca uno in particolare: Vincenzo De Luca, candidato Pd alla presidenza della regione Campania. Così Matteo Renzi lo ha voluto difendere, accusando l’Antimafia: «Mi fa molto male che si utilizzi la vicenda dell’Antimafia per una discussione tutta interna, per regolare dei conti interni al Partito democratico: l’Antimafia è un valore per tutti, non può essere usata in modo strumentale». Accusa esplicita, dunque. Ed esplicito tentativo di delegittimazione dell’operato istituzionale. E ha sottolineato che in tema di illegalità e corruzione il Pd non cancella e non giustifica.

 

Rosy Bindi, sentitasi direttamente attaccata per il lavoro svolto nella compilazione della lista degli impresentabili, ha commentato che la commissione Antimafia si è fatta carico di un impegno istituzionale «condiviso dall’Ufficio di Presidenza, allargato ai capigruppo e che fino a ieri è stato apprezzato dal Pd, che peraltro ha confermato che le liste del partito sono in regola. E ora, solo perché il nome di un candidato, la cui condizione era da tempo conosciuta da tutti e rilanciata da tutti i mezzi d’informazione, ci si indigna contro il lavoro della commissione e della sua presidente. Giudicheranno gli italiani chi davvero usa le istituzioni per fini politici, ma certamente non sono io». E ancora, delusa dal comportamento del suo partito: «Ho taciuto tutto il pomeriggio di fronte al tentativo di delegittimare il lavoro della commissione e la mia persona. Ma non posso più farlo di fronte alle accuse del mio partito». D’altronde era ampiamente noto che la verifica si sarebbe fatta. Lo prevede il codice che abbiamo approvato all’unanimità come uno strumento della nostra attività di conoscenza e inchiesta sul rapporto mafia - politica».

 

Nel frattempo, il protagonista tra gli impresentabili Vincenzo De Luca esprime sui social la volontà di querelare Rosy Bindi: «Nell’ultima giornata di campagna elettorale, ho appreso che la signora Rosy Bindi segnala il mio nome tra gli ‪impresentabili in relazione ad una vicenda giudiziaria di 17 anni fa, relativa alla vertenza di lavoro degli operai dell’Ideal Standard. Ho già dato mandato al mio legale di querelare per diffamazione la signora Bindi». E poco dopo si appella agli elettori campani, tra i quali sembra essere favorito a seguito del lavoro svolto come sindaco di Salerno: «In queste settimane hanno fatto di tutto per bloccarmi, ma la verità è che hanno paura che Vincenzo De Luca arrivi alla Regione e faccia piazza pulita. Hanno tentato cose inimmaginabili, dalle aggressioni mediatiche alla diffamazione, ma voi sapete che se c'è una persona in grado di tenere fuori dalle istituzioni i delinquenti, questa persona sono io».

 

Domani la decisione spetterà al popolo elettore. Sette regioni italiane sono chiamate alle urne; su due di queste, pesa l’indicazione delle figure “impresentabili”. Ma in tutte, forse, ci sarà qualche impensabile, qualche impreciso, qualche imparziale, qualche imprudente, qualcuno che si atteggerà da imperatore. E allora coraggio, occhi aperti, testa sulle spalle, tessera elettorale in tasca e matita in mano, elettori: domani si vota. Domani si sceglie. E uno dei significati specifici del verbo “scegliere” è “prendere la parte migliore separandola dalla peggiore”. Certo: poi è questione di criterio.    

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

X Municipio, al via la campagna informativa sulla raccolta differenziata
Il Presidente Giuliana Di Pillo invita tutti i residenti del municipio a partecipare agli incontri

MUNICIPIO CRONACA | 12-04-2018

Responsive image

Rese pubbliche le dichiarazioni dei redditi dei politici: chi è il più ricco del 'reame'?
Tra i tanti spiccano i nomi di Valeria Fedeli e di Beppe Grillo

POLITICA | 17-03-2018

Responsive image

Politici e social: ecco i commenti post elezioni
Non importa che siano vincitori o vinti, che sia per ringraziare o lanciare frecciatine, nessuno rinuncia ai social per dire la sua

POLITICA | 06-03-2018

Responsive image

Elezioni 2018. Renzi pronto a dimettersi dopo il crollo del Pd
L’ex Presidente del Consiglio alle 17:00 di oggi potrebbe rinunciare alla carica di segretario del partito

POLITICA | 05-03-2018

Responsive image

Responsive image

Raggi vs Lorenzin: è guerra per i vaccini. In campagna elettorale senza esclusione di colpi
Lorenzin: 'Non si può scherzare sulla pelle dei nostri bambini'. Raggi: 'l’Anci condivide la nostra mozione'

POLITICA | 03-02-2018

Responsive image

Mafia a Ostia. Rosy Bindi: ‘Situazione grave’
La presidente della commissione parlamentare antimafia assicura: 'Lo Stato c'è'

MUNICIPIO POLITICA | 06-12-2017

Responsive image

X Municipio: la rivoluzione del sistema di raccolta differenziata parte da qui
I rifiuti saranno raccolti porta a porta: ‘più si differenzia meno si paga’

MUNICIPIO CRONACA | 14-11-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia