Ladri di password: come creare quella sicura Alcuni consigli per evitare di essere oggetto di pirateria informatica - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SCIENZE E TECNOLOGIA

 

21-01-2017

Ladri di password: come creare quella sicura

Alcuni consigli per evitare di essere oggetto di pirateria informatica


Responsive image

Navigare nella rete non è sicuro, specialmente per i nostri dati personali. In ogni film che si rispetti, sia che si tratti di un thriller o di un film di azione, siamo spesso abituati ad assistere al momento in cui entra in scena un computer o un hacker, e si finisce così per assistere a qualche azione di pirateria informatica. È un po’ quello che la serie tv di successo, Black Mirror, pubblicata su Netflix, evidenzia nelle storie che racconta, dove i rischi della nostra quotidianità digitale sono un topic dominante. Eppure, a forza di sentire le regole base per non essere oggetti di un attacco hacker (evitare di scegliere la propria data di nascita, i termini comuni come i nomi di figli e parenti, usare la stessa chiave d’accesso per due account) le password continuano a essere una preda facile di malintenzionati del web.

 

Infatti, negli angoli bui della rete, c’è sempre un pirata informatico pronto a scippare le nostre credenziali. Keeper, l’azienda informatica che protegge le password di milioni di utenti, ha recentemente analizzato più di 10 milioni di password utilizzate dagli utenti nel 2016. Ecco alcuni consigli per avere password sicure. Innanzitutto meglio esagerare con la lunghezza (si consiglia di utilizzare almeno 8 caratteri, se non di più) intervallando lettere, numeri e simboli, caratteri maiuscoli e minuscoli utilizzando anche simboli speciali (come ad esempio: ç ° § * è ˆ ? =”,). In altre parole, in questo modo la vostra password è come se fosse crittografata. Per indovinare l’intera formula, un computer dovrebbe testare miliardi e miliardi di possibili combinazioni prima di trovare quella giusta.

 

Proprio per questo motivo si sconsiglia fortemente di utilizzare alcune password che, banalmente, sono le più comuni che la rete sceglie con grande frequenza. Tra queste rientra la stessa parola “password” e alcune combinazioni alfa-numeriche come:123456; 123456789; qwerty; 12345678; 111111; 1234567890; 1234567; 123123; 987654321; qwertyuiop; mynoob.

di Giulia Bordini
 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia