Tutti contro The Donald: Starbucks, Google, Facebook e Apple boicottano Trump Starbucks risponde al decreto anti-immigrazione con l’assunzione di 10 mila immigrati - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

30-01-2017

Tutti contro The Donald: Starbucks, Google, Facebook e Apple boicottano Trump

Starbucks risponde al decreto anti-immigrazione con l’assunzione di 10 mila immigrati


Responsive image

C’è o ci fa. Ce lo chiediamo tutti. Che le sue idee fossero drastiche già lo sapevamo da tempo, ma tra il dire e il fare c’è sempre un oceano di mare. Eppure Lui, Donald Trump, mantiene la rotta dritta a babordo. Peccato che non sia al comando della Jolly Roger, la nave pirata, ma di un paese le cui scelte politiche segneranno il destino di tutto il mondo. Eppure il neopresidente, in abito scuro e con la solita bizzarra capigliatura, sembra tutto fuorché essere turbato: nei suoi primi cinque giorni, ha già firmato l’ordine esecutivo che comanda alle agenzie federali di cominciare a costruire quel famoso muro, che promise di fare in fase di campagna elettorale, al confine con il Messico. Si aggiungono le  misure per bloccare i programmi di accoglienza dei rifugiati e la concessione dei visti nei confronti di persone provenienti da sette Paesi a maggioranza islamica (Iran, Iraq, Libia, Somalia, Sudan, Siria e Yemen). Una black list  nella quale è rientrato anche il regista iraniano candidato all’Oscar per ''The salesman'', Asghar Farhadi, che non potrà partecipare alla cerimonia di premiazione. Non poche le proteste, a questa linea che sembra turbare ogni equilibrio, sia sul fronte politico, con la ferma presa di posizione di Angela Merkel, ma anche dei big del corporate statunitense che all’unisono si uniscono nel “tutti contro Trump”.

 

Tra i primi a prendere direttamente posizione c’è Starbucks, la famosa catena di caffetterie, che al decreto anti-immigrazione risponde con l’assunzione di 10 mila immigrati nel giro dei prossimi 5 anni. In una lettera ai dipendenti, l'amministratore delegato dell’azienda, Howard Schultz, ha affermato che le assunzioni riguarderanno i punti vendita in tutto il mondo, anche se inizieranno proprio dagli Stati Uniti, dove la priorità verrà data agli immigrati "che hanno servito con le forze Usa come interpreti o personale di supporto". Nondimeno una risposta drastica arriva anche da altre big corporate. In prima fila Google che, secondo Usa Todayha stanziato un fondo da 4 milioni di dollari per gli immigrati e i rifugiati colpiti dalla misura del neopresidente. Il denaro andrà a quattro organizzazioni: l'American Civil Liberties Union (Aclu), l'Immigrant Legal Resource Center, l'International Rescue Committee e l'UNHCR. 

 

E ancora tra i boicottatori c’è Mark Zuckerberg, il numero uno di Facebook, in un post pubblicato sul suo social network scrive: "Se non ci fossero stati gli immigrati in Usa non ci sarebbe stata questa grande nazione con la sua forza economica, politica e sociale". Anche il ceo di Apple, Tim Cook, non ha usato mezzi termini: “Apple non esisterebbe senza l’immigrazione, per non parlare della crescita e il nostro modo di innovare”. E prosegue: “So che tanti di voi sono profondamente preoccupati per l’ordine esecutivo emesso ieri che limita l’immigrazione da molti paesi a maggioranza musulmana. Condivido le vostre preoccupazioni: non è una politica che sosteniamo”.

 

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Starbucks arriva Italia: ecco i requisiti per essere assunti
150 posizioni aperte per la Roastery di Milano

CRONACA | 03-02-2018

Responsive image

L'età del caos. Viaggio nell'America di Donald Trump
Dal 29 al 30 gennaio uno spettacolo di giornalismo al teatro Vittoria di Roma

CULTURA | 22-01-2018

Responsive image

Usa, dopo Weinstein è il turno di Trump: il presidente indagato per molestie sessuali
«Quando sei una star, le donne te lo lasciano fare». Lo aveva dichiarato il tycoon nel 2005

ESTERI | 16-10-2017

Responsive image

Donald Trump:«You’re fired». Tutti gli uomini (licenziati) dal presidente
Da Anthony Scaramucci, passando per Sally Yates, fino a James Comey

ESTERI | 01-08-2017

Responsive image

Responsive image

#Covfefe, Donald Trump svela la password per il lancio nucleare?
Un refuso sul profilo Twitter del presidente scatena la fantasia della community

ESTERI | 31-05-2017

Responsive image

Trump e la 'Bestia': il presidente arriva a Roma con il suo mezzo speciale
La Capitale sarà blindata per 24 ore da martedì 23 maggio

POLITICA | 22-05-2017

Responsive image

Trump, il muro con il Messico è rimandato ma ‘si farà’
Divisioni in seno al Congresso allungano i tempi. Ma il presidente americano non si arrende

ESTERI | 26-04-2017





SALUTE

Responsive image

Cicciobello Morbillino è diventato un caso

In merito si è espresso anche il medico Roberto Burioni


Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia