Da ‘Bastardi islamici’ a ‘Patata bollente’: i titoli più discussi di Libero Una carrellata dei titoli di Libero che difficilmente dimenticheremo - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

10-02-2017

Da ‘Bastardi islamici’ a ‘Patata bollente’: i titoli più discussi di Libero

Una carrellata dei titoli di Libero che difficilmente dimenticheremo


Responsive image

L’ultimo titolo del quotidiano Libero dedicato alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, è solo l’ultima goccia di un vaso che oscilla violentemente da troppo tempo ma che non accenna ancora a traboccare. La “patata bollente” usata per apostrofare la sindaca si è trasformata in una pioggia di “gatte da pelare” per il quotidiano di Vittorio Feltri, che non è nuovo a polemiche e beghe dal sapore di denuncia all’Ordine dei Giornalisti derivanti da titoli di punta di dubbio gusto. Nel mare magnum dei titoli adoperati, ce n’è qualcuno che proprio non riusciamo a dimenticare e che salta alla mente ogni volta che “ma hai visto il nuovo titolo di Libero?”.

 

Un assassino in meno. Era il 2 maggio 2011, l’”assassino in meno” era Osama Bin Laden. Così titolava l’editoriale di Maurizio Belpietro a poche ore dalla conclusione dell’operazione americana Neptune Spear che ha portato all’uccisione di Osama Bin Laden in Pakistan. La posizione del quotidiano è netta e rilanciata da un sottotitolo ancor più esplicativo: “Non si deve esultare per la morte di un uomo, ma a noi la notizia ci riempie di allegria”. 

 

Bastardi islamici. All’indomani delle stragi di Parigi del novembre 2015, il titolo shock di Libero si è fatto spazio nell’orrore, arrivando dritto al primo posto nella classifica dei titoli più criticati della storia dei quotidiani e difficilmente riuscirà ad essere spodestato. L’epiteto generalizzante “bastardi” diverrà un uso costante da parte del quotidiano, che rilancerà a più riprese l’offesa rivolta al popolo musulmano. Al titolo dello scandalo ha fatto seguito una petizione su change.org volta alla radiazione di Maurizio Belpietro dall’albo dei giornalisti. E proprio quest’ultima reazione ha innescato l’ennesimo episodio: in occasione della strage di Dacca (in Bangladesh), il quotidiano ha fatto notare che “non tutte le vittime sono uguali”. Tra di esse, infatti, per Libero spicca Adele Pugliesi, la 50enne catanese “rea” di aver firmato la petizione su change.org e per questo “vittima dei bastardi che aveva difeso”. 

 

Italia 1 – Germania 0. L’uccisione dell’attentatore tunisino al mercatino di Natale di Berlino nel dicembre del 2016 come una partita di calcio ai mondiali a firma Vittorio Feltri. In perfetta sintesi calcistica: “Egli (il poliziotto autore materiale dell’uccisione dell’attentatore fermato a Milano, ndr) e il suo commilitone (purtroppo ferito da un colpo del musulmano) hanno dimostrato di saper fare bene il proprio lavoro, molto meglio dei loro colleghi tedeschi e francesi che non hanno saputo bloccare l’infame terrorista”.

 

Patata bollente.  Ci vorrà del tempo per far sbollire la “patata bollente” Raggi, fresca fresca di stampa. E mentre i pentastellati denunciano l’accaduto sessista, sostenuti da tutto il mondo della politica senza limiti di partito, Enrico Mentana fa notare che a volte il destino più essere più crudele e insieme sarcastico dell’immaginabile. Questa sera andrà in onda, su La7, un film in programmazione per lo scorso venerdì, saltato – ironia della sorta – per far posto ad una intervista alla sindaca Raggi su Bersaglio Mobile. Con Renato Pozzetto ed Edwige Fenech, il film di questa sera è Patata Bollente del 1979.  

di Serena Gazzaneo
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

'De André, principe libero'. La Rai taglia 'Bocca di rosa' e i social protestano
Non sono mancate le critiche in seguito alla proiezione in doppia serata della fiction De André

CULTURA | 15-02-2018

Responsive image

Ostia, raccolta di cibo per cani e gatti al Piccolo Zoo
Nuova iniziativa dell’associazione 'Io Libero' rivolta agli animali bisognosi del territorio

MUNICIPIO GENTE DEL LITORALE | 18-11-2017

Responsive image

«Non #hosposatounmusulmano, ho sposato una persona, prima di tutto»
Laura Silvia Battaglia, promotrice della campagna ‘Ho sposato un musulmano’, nata in risposta a un articolo pubblicato da Libero, ci parla delle motivazioni e del futuro dell’iniziativa

CRONACA | 08-06-2017

Responsive image

Virginia Raggi, la 'patata bollente' di Libero fa infuriare tutti
La prima pagina del quotidiano di Feltri nel mirino di aspre polemiche. Di nuovo

POLITICA | 10-02-2017

Responsive image

Responsive image

Raggi e raggiri: una nuova ombra sulla candidata grillina al Campidoglio
Secondo indiscrezioni l’avvocatessa sarebbe stata presidente di una società vicina ad Alemanno

POLITICA | 26-04-2016

Responsive image

Prima pagina di Libero: Belpietro si difende
Il Direttore del quotidiano risponde così agli attacchi subiti nelle scorse ore

POLITICA | 15-11-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia