Maratona di Roma, 42 chilometri di emozioni a ritmo di pioggia 'Arrivare è la mia vittoria'. Il racconto di un’atleta in gara - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

02-04-2017

Maratona di Roma, 42 chilometri di emozioni a ritmo di pioggia

'Arrivare è la mia vittoria'. Il racconto di un’atleta in gara


Responsive image

La pioggia battente e il brusco calo delle temperature non hanno fermato gli oltre 16mila runners iscritti alla Maratona di Roma. Provenienti da ogni parte del mondo, sono arrivati puntuali alla partenza, in via dei Fori Imperiali, dopo aver preso d’assalto questa mattina all’alba la metro B. Per loro la corsa, almeno quella sulla metro, era gratis. Le scarpe da running colorate, le fascette per i capelli fluo e la miriade di varietà linguistiche tra le strade del centro di Roma hanno dato un tocco di luce a questa grigia domenica d’aprile. A trionfare l’etiope Shura Kitata Tola con 2 ore, 7 minuti e 30 secondi. Prima donna al traguardo, invece, la connazionale Chota Rahma Tusa con 2 ore 27 minuti e 21 secondi, già vincitrice della scorsa edizione.

  

Diversi i volti noti che hanno preso parte alla manifestazione tra cui Annalisa Minetti, il campione paralimpico Alex Zanardi e i rappresentanti del Movimento 5 Stelle in Campidoglio Enrico Stefano e Angelo Dario. Ma anche semplici atleti, iscritti ad associazioni sportive di ogni regione d’Italia, che hanno voluto mettersi alla prova in una delle competizioni più attese dell’anno. Tra loro anche la pugliese Anna Maria Ruggiero, di Asd Team Francavilla, reduce dall’ ultramaratona di Putignano, dalla Maratona di Firenze e dalle mezze maratone di Sorrento e di Gallipoli che ha raccontato a Pontilenews alcune curiosità  della competizione di oggi a Roma. «Un’ottima organizzazione anche quest’anno nonostante la pioggia. Forse però qualche postazione in più per cambiarsi a fine gara sarebbe servita», dichiara Anna Maria che aveva preso parte alla Maratona di Roma per la prima volta lo scorso anno.

  

Ma si ritiene comunque soddisfatta lei che si definisce una «runner atipica», che non fa riscaldamento prima della gara ma balla a ritmo di musica, e oggi anche della pioggia. «Non guardo l’orologio perché la sfida è con me stessa. Arrivare è la mia vittoria. Quindi nessuna strategia, ma solo tanta passione. E così in 4h e 25 minuti porta a termine la Maratona di Roma, impiegandoci circa 40 minuti in meno rispetto all’edizione del 2016. «Comunque un grande risultato e un’emozione unica. Correre sui sampietrini, bagnati e non perdere l’equilibrio è stato complicato. Ma Roma è Roma. Il calore della gente è unico. Nonostante il maltempo non è mancato chi era a lì a fare il tifo da sotto l’ombrello. Leggendo i nostri nomi sui pettorali, ci chiamavano per darci sostegno anche senza conoscerci. E poi alcuni luoghi della città lasciano senza fiato. E non c’entra nulla lo sforzo fisico. Uno di questi è la Basilica di San Pietro. Ci si sente piccoli attraversando via della Conciliazione».

 

«Anche via del Corso è straordinaria», racconta Anna Maria, «ma è lunghissima. Sembra non finire mai. Quindi risulta un po’faticosa percorrerla». Certo è che a poi Roma ci sono diversi punti in salita che danno non poco filo da torcere ai runners, soprattutto in caso di pioggia... «Infatti si pensa spesso di abbandonare la gara ma c’è sempre qualcuno che ti incoraggia, anche tra i concorrenti stessi. Che siano italiani o stranieri, c’è molto affiatamento. Così anche se a piccoli passi, vale la pena portare a termine la gara.

Ma cosa si pensa in 42 km? «Insomma, in giornate del genere pensi subito: "Chi me l’ha fatta fare?", ma dopo il 35esimo km i tuoi pensieri volano già alla prossima sfida. Una volta che si comincia, non ci si ferma più». E al traguardo? «Dopo 42 km di emozioni, tante lacrime di gioia. Un pianto liberatorio, tanto c’era la pioggia a bagnare comunque il viso». E così Anna Maria, con i piedi abituati alla Città Eterna, ci ha preso gusto. Pensa già alla Maratona di Roma 2018, ma prima ancora all’esordio della Mezza Maratona in notturna, il prossimo 17 giugno.

di Valeria De Simone
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Ostia, torna la Trenta del Mare. Linee deviate e strade chiuse
La gara podistica, come ogni anno, ha come sfondo gli scavi di Ostia Antica, la pineta e il lungomare di Ostia

MUNICIPIO EVENTI | 08-10-2017

Responsive image

Maratona di Roma 2017: domenica 2 aprile di nuovo caos in città
Deviazioni e limitazioni del traffico e del trasporto pubblico già da venerdì 31 marzo

CRONACA | 31-03-2017

Responsive image

Roma Ostia Half Marathon: atleti derubati durante la gara
Parte della refurtiva è stata ritrovata nella baraccopoli di Castel Romano

MUNICIPIO CRONACA | 13-03-2017

Responsive image

Roma Ostia Half Marathon, tilt nel X Municipio: deviazioni stradali e divieti di transito il 12 marzo
Chiusure sulla Colombo in direzione Ostia e divieti sul lungomare

MUNICIPIO CRONACA | 10-03-2017

Responsive image

Responsive image

RomaOstia: il 12 marzo torna la Mezza Maratona
In concomitanza si correrà la Euroma2 Run 5 km

MUNICIPIO EVENTI | 28-02-2017

Responsive image

AlleniAmoRoma, anche a Castel Fusano ci si prepara alla maratona
Ogni sabato fino al 25 marzo si corre insieme per la gara del 2 aprile

MUNICIPIO EVENTI | 23-01-2017

Responsive image

Roma Ostia Half Marathon: si corre verso il mare
L’appuntamento è per il 12 marzo 2017

MUNICIPIO EVENTI | 10-01-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia