Carbonara, tra ricette sacre e profane è il piatto romano più copiato all'estero L’Organizzazione mondiale della pasta ha indetto il Carbonara Day - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CULTURA

 

06-04-2017

Carbonara, tra ricette sacre e profane è il piatto romano più copiato all'estero

L’Organizzazione mondiale della pasta ha indetto il Carbonara Day


Responsive image

“M’hai provocato e io te magno”. Con queste parole Alberto Sordi, nel film Un Americano a Roma” del 1954, dopo essersi sforzato nel mangiare latte, marmellata e senape, ingredienti tipici dell’alimentazione statunitense, guarda il piatto di spaghetti e se lo divora. Un po’ un’immagine esplicativa, essenza di questa italianità che nel mondo ci rappresenta e ci distingue. Anche e soprattutto in cucina. Per un italiano lo spaghetto è un motivo di culto e di orgoglio. A maggior ragione se si tratta di uno spaghetto alla carbonara. E anche se si dibatte sull'utilizzare la pancetta piuttosto che il guanciale, o il parmigiano in sostituzione del pecorino, o se aggiungere o meno la cipolla, gli spaghetti alla carbonara sono un must dell’alimentazione romana. E oggi, 6 aprile, organizzata dall’Organizzazione mondiale della pasta (Ipo), si festeggia il Carbonara Day

 

In rete hanno cominciato già a circolare teorie e commenti che hanno aperto il dibattito su quale sia la versione migliore di questo piatto così buono. Sono ammesse le varianti più stravaganti: come la carbonara vegetariana con zucchine e ricotta, o la straordinaria carbonara di mare che sostituisce la pancetta con la ventresca di pesce o con i frutti di mare. Non mancano versioni di pizza con il condimento alla carbonara o ravioli con il ripieno. Ma gli spaghetti alla carbonara, secondo le statistiche, sono il piatto italiano più copiato all’estero. Con modifiche che spesso a noi italiani lacerano il cuore: come quando al posto dell’uovo si mette il burro se non addirittura la panna. Una ricetta spesso maltrattata, dove i sacri ingredienti di questo magnifico piatto vengono profanati con altri elementi culinari.

 

Come se non bastasse la carbonara ha anche un’origine discussa. La tesi più accreditata  vedrebbe la carbonara accettata come un piatto di provenienza romana (il nome deriverebbe dai carbonai, che mentre andavano a lavoro portavano con sé gli ingredienti per prepararsi un bel piatto di spaghetti). Tuttavia, esiste anche una ipotesi angloamericana, in base alla quale furono gli americani durante il secondo conflitto mondiale a introdurre il bacon nel Belpaese.

di Giulia Bordini
 





Responsive image
Responsive image


POLITICA

Responsive image

Roma. 25 euro a notte in hotel e 10 euro a pasto: la proposta di Raggi per chi rimane senza casa

Hotel solidali per chi rimane improvvisamente senza alloggio per incendi, crolli,...

ESTERI

Responsive image

Poop Café, e la cacca è servita

Dolci con le sembianze di cacca e bevande servite in tazze a forma di Wc

CRONACA

Responsive image

Cellulari e tumori. Quando i giudici tolgono la toga e vestono i panni di scienziati

La scienza non ha mai confermato la relazione tra l'insorgenza di tumori e le onde...



SALUTE

Responsive image

Aspirina, ecco come l'antinfiammatorio riduce il rischio cancro

La scoperta del Massachussetts General Hospital di Boston

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

‘Mosè’ Zuckerberg: i dieci comandamenti di Facebook contro le fake news

Il colosso dei social network muove guerra alle notizie false. Uno degli ultimi casi ha...


Responsive image


Responsive image