Mp3, i ricordi non smetteranno di suonare Cè chi parla della sua morte, chi dice si apra una nuova epoca - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SCIENZE E TECNOLOGIA

 

17-05-2017

Mp3, i ricordi non smetteranno di suonare

Cè chi parla della sua morte, chi dice si apra una nuova epoca


Responsive image

Il 23 aprile la Fraunhofer Institute for Integrated Circuits, che ha contribuito fortemente allo sviluppo del formato Mp3 con Technicolor, avvertiva con un comunicato ufficiale che «negli Usa è cessato il programma sulle licenze e software legati all’Mp3». Questo non sancisce la fine dell’utilizzo del codec. Stabilisce bensì che non sarà più necessario pagare il contributo per le licenze all’azienda. «Oggi ci sono dei formati molto più efficienti sul mercato», si legge ancora nel comunicato. Già Spotify, Apple Music e Tidal utilizzano da qualche anno i codec OGG, AAC (già adottato da diversi servizi tra cui YouTube) e FLAC. Formati meno conosciuti ma comunque di alta qualità.

 

L’Mp3 è un formato audio compresso sviluppato circa 25 anni fa per la diffusione della musica digitale sul web. La minore qualità della musica si sposa con la comodità. Il lettore Mp3, "portatile" persino durante il jogging, è stato spesso sfoggiato negli ultimi anni in diverse forme e cromature. Negli anni 2000, diventato il metodo di riferimento per il commercio dell’industria musicale, l’Mp3 ha guadagnato un’ampia fetta di torta nella panoramica delle vendite nel settore musicale degli USA, determinando un autentico distacco dal supporto materiale dal quale fino a quel momento la musica era stata strettamente dipendente. 

 

Ma facciamo un passo indietro nella storia della musica. Non tutti forse ricorderanno il compact disc, inventato nel 1982 da James Russel, inizialmente troppo costoso per competere con walkman o autoradio. O le musicassette, create dalla Phillips nel 1963. Scatoline in plastica con nastro magnetico, hanno affascinato più di una generazione. In questi supporti si ascoltava di tutto: dalle fiabe della nonna, alle registrazioni audio di poesie e canzoncine imparate tra i primi banchi di scuola. Come dimenticare l’innovativo metodo della bic infilata nei forellini della cassetta per mandare all’inizio la registrazione.

Mp3 sì, Mp3 No, alta qualità o meno, i nuovi formati non avranno mai il fascino senza epoca dei vinili. Ebbene sì, sembra che negli ultimi anni con il ritorno della moda anni ‘80 siano tornati nelle case dei più fortunati, o appassionati anche questi supporti. Forse poco pratici da portare con noi, ma in grado di ritagliare alla musica quel momento da protagonista che meritava

di Noemi Loene

 





Responsive image
Responsive image


POLITICA

Responsive image

ESTERI

Responsive image

Melbourne: Suv sulla folla

La polizia: 'Atto deliberato'. Due arresti

CRONACA

Responsive image

Banda della Magliana, capitolo non ancora chiuso: arrestato il nuovo boss

Preso dopo una lunga latitanza Fausto Pellegrinetti

CULTURA

Responsive image

L'età del caos. Viaggio nell'America di Donald Trump

Dal 29 al 30 gennaio uno spettacolo di giornalismo al teatro Vittoria di Roma



SALUTE

Responsive image

In Italia primo caso al mondo di tumore allo stomaco asportato con endoscopia

La paziente è stata in grado di lasciare l'ospedale tre giorni dopo l'intervento

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Roma, Google Street View ci paparazza nelle stazioni metro

Dal 14 al 21 novembre tutti in posa in 11 stazioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Mondiali 2018. Come sarebbe andata con la nostra formazione?

Italia-Svezia: tridente ElSha-Immobile-Insigne

MUNICIPIO DEL MARE

Messo in sicurezza dai residenti la struttura che collega via Carlo Bonucci a via Antonio Taramelli


Responsive image