A Roma è emergenza gabbiani Il Comune lancia l'allarme e invita a seguire alcune raccomandazioni - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

19-05-2017

A Roma è emergenza gabbiani

Il Comune lancia l'allarme e invita a seguire alcune raccomandazioni


Responsive image

È una vera e propria emergenza quella dei gabbiani a Roma, che durante questo periodo possono anche diventare pericolosi per la sicurezza dei cittadini e dei turisti. In questi mesi inizia infatti la fase del corteggiamento, che porterà alla riproduzione, e tra gennaio e febbraio alla nidificazione per il deposito delle uova. Le maggiori colonie di gabbiani romane si trovano presso l’isola Tiberina ma i volatili si sono così abituati alla città che nidificano anche nelle terrazze dei palazzi moderni, creando problemi agli abitanti. I disagi aumentano e si tramutano in seri rischi proprio quando nel nido sono presenti le uova, e alla nascita dei piccoli: i gabbiani adulti diventano in questo caso molto violenti e possono aggredire le persone per difendere i neonati.

 

Il Comune di Roma ha diffuso delle raccomandazioni da seguire per evitare di “ospitare” una famiglia di gabbiani, il cui nido non può essere eliminato poiché vietato dall’articolo 49 del Regolamento Comunale sulla Tutela degli Animali. Occorre quindi mantenere sempre pulito il proprio terrazzo, eliminando sacchi di rifiuti e avanzi di cibo, in quanto attirano gabbiani e piccioni. Trovando una fonte di cibo, questi uccelli saranno incentivati a rimanere. Anche stendere i panni, dotare il terrazzo di piante e fiori o inserire comunque degli ostacoli, come reti di protezione, contribuiscono a creare uno spazio a loro non gradito. Importante è anche stare lontani dai piccoli, che già dopo un mese dalla nascita iniziano a volare, mantenendosi però sempre vicini al proprio nido. Nel caso un gabbiano adulto notasse un pericolo vicino al neonato, l’aggressione potrebbe portare a lesioni anche piuttosto gravi.

 

La prevenzione in questo caso è fondamentale, ma la riproduzione dei gabbiani e la loro presenza nel centro di Roma è data anche dall’emergenza rifiuti. Come per il terrazzo, l’immondizia non raccolta dai cassonetti attira non solo gabbiani, ma anche piccioni, ratti e sempre di più i cinghiali, che da ormai qualche mese stanno iniziando ad arrivare in città, nella speranza di trovare del cibo. Stesso problema è causato da coloro che gettano i propri rifiuti fuori dai cassonetti, rendendo ancora più facile reperire del cibo per questi (ormai) “tipici” animali romani.

 

Foto di bastacartelloni.it

di Alessandro Bovo

 





Responsive image
Responsive image


POLITICA

Responsive image

Roma, i Radicali e il referendum su Atac. L’assessora Meleo: «Prendono in giro i romani»

Con oltre 30mila firme raccolte, i Radicali si dicono pronti a chiamare in causa i...

ESTERI

Responsive image

Francia, auto investe militari alle porte di Parigi. Possibile attacco terroristico

I militari dell’antiterrorismo stavano uscendo dalla loro caserma quando una Bmw è...

CULTURA

Responsive image

Zoomarine: mamma Penelope dà alla luce 4 tartarughe giganti

Possono arrivare a pesare 100 kg. Nuova nidiata dovrebbe schiudersi nei prossimi giorni



SALUTE

Responsive image

Morbillo in Italia: è epidemia. +370% di casi rispetto all’anno scorso

La bambina morta al Bambino Gesù il 28 giugno era affetta dal virus del morbillo:...

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Trombe d'aria in Italia: sono in aumento? Cosa fare per proteggersi

Ieri paura a Ostia per un vortice di vento che ha causato 10 feriti


Responsive image

SPORT

Responsive image

Antonio Cassano, quando il genio incontra la sregolatezza

Fantantonio ci ripensa di nuovo: lascia il Verona, ma non il calcio giocato


Responsive image